giovedì 19 marzo 2015

SPRING TBR

Buongiorno a tutti! Come state? Come procedono le vostre letture? Oggi ho pensato bene di preparare la mia TBR per la primavera. Con quella invernale sono stata brava (evviva me!) (e ok, in realtà della mia TBR invernale mi manca ancora un libro, ma mi sento giustificata a saltarlo perché sarebbe il quinto volume della serie Vampire Academy e di questa serie ho fatto un po' l'indigestione, quindi mi considero brava lo stesso).

Ho deciso di non puntare troppo in alto con questa lista perché sarà comunque affiancata dalle mie TRL mensili, ma volevo comunque provare a fare una lista di letture "stagionale" come al solito anche perché volevo approfittare del periodo primaverile per fare qualche pulizia. Ebbene sì, tutti i libri che vi presenterò oggi provengono dalle mie wish list. Avete presente quei buchi neri dotati di volontà propria che continuano ad espandersi senza sosta? Ecco, ho intrapreso la mia feroce battaglia contro di loro!

So bene che dieci titoli in meno a loro non fanno né caldo né freddo, ma a volte le buone intenzioni contano! Quindi parto subito a presentarvi quelle che spero diventino le mie prossime letture:

1) Confessioni di una maschera di Yukio Mishima. Ve ne avevo già parlato ieri nel www ma meglio andare sul sicuro! Quindi lo metto qua. Soggiorna da una vita nella mia wish list e adesso che sta soggiornando anche fisicamente nel mio scaffale-tbr direi che è arrivata la sua ora! 

2) Something Strange and Deadly di Susan Dennard. Ammetto che la cover ha aiutato a farlo finire in wl, ma la storia mi sembra promettente e non vedo l'ora di dargli una possibilità.


3) Ash di Malinda Lo. Un retelling di Cenerentola che staziona in wish list veramente da troppo tempo!


4) Some quiet place di Kelsey Sutton. Anche per questo la copertina ha avuto la sua parte di colpa, ma la storia sembra davvero intrigante e originale. Vedremo!


5) Viper Moon di . Ultimamente sto ripescando degli urban fantasy abbastanza mediocri, ma spero che questo si riveli una piacevole sorpresa.


6) The Goddess Test  di Aimée Carter. Quando l'ho inserito in wish list mi ispirava molto, ma più il tempo passava e più le mie aspettative si abbassavano, e alla fine ha continuato a rimaner nascosto nei meandri della WL. Magari sarà la volta buona che mi decido!

 7) Urban Shaman di C.E. Murphy. Per questo valgono le stesse cose che ho detto per Viper Moon: spero non si riveli l'ennesimo urban fantasy piatto e banale.


8) Demonosity di Amanda Ashby. La copertina mi fa sorridere e il libro di per sé non sembra male. Speriamo!


 9) Iron & Velvet di Alexis Hall. E qua torniamo alla solita: spero tanto, ma proprio tanto che non si riveli deludente, anche perché questo sembra davvero interessante.


10) Katana di Cole Gibsen. La copertina mi ricorda tantissimo Kill Bill. Detto questo non so bene cosa aspettarmi da questo libro, ma spero che si riveli almeno carino!


11) Midnight Thief di Livia Blackburne. E' da una vita che è in wish list e la storia mi ispira davvero tantissimo (e in più se si parla di ladri io sono già partita per la tangente!) ma non so proprio perché non mi sia ancora decisa a leggerlo. Deve essere mio al più presto!!!!


Mentre stilavo questa lista ero armata di sacro furore e all'urlo di "decimiamo le wish list!!!" ero pronta ad aggiungere titoli su titoli che mi avrebbero fatto fare passi da gigante nella mia crociata buona e giusta contro questi buchi neri travestiti da teneri coniglietti fluffolosi! Ma poi la realtà mi ha gettato una secchiata di acqua ghiacciata addosso e sono dovuta tornare in me: avrei potuto aggiungere mille mila titoli a questa TBR certo, ma poi avrei anche dovuto leggerli. E anche se l'idea ha un suo fascino, si presenta come una strada irta di ostacoli: cose banali come la vita sociale, gli impegni, le docce (perché non si può leggere sotto la doccia???? :( ), la spesa, i pasti ecc... si sarebbero messi in mezzo ad ogni piè sospinto e quindi, con mio grande rammarico, ho dovuto limitare la mia scelta a 11 titoli. Ed ora spero davvero di riuscire a farcela!

E voi cosa mi dite? Conoscete questi libri? Me ne consigliate o sconsigliate alcuni? Vi ispirano? E avete stilato anche voi una TBR per la primavera? O ci sono dei titoli che prevedete di leggere, anche senza stilare una lista? Fatemi sapere! 
Buone letture!
S.

mercoledì 18 marzo 2015

WWW...WEDNESDAY #9

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

Buongiorno a tutti! Come state? Io mi sto un po' vergognando perché sto postando due www di seguito... e pensare che ho una marea di recensioni in arretrato! Ma spero di essere più brava questa settimana! Mi impegnerò!
Ed ora la smetto di stressarvi e parto con la rubrica:

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?


What are you currently reading?




 A quanto pare sono tornata a leggerne due per volta: Night Myst di Yasmine Galenorn (voi conoscete questa autrice? Avete letto qualcosa di suo?) e il terzo libro della trilogia dei Lungavista: Il viaggio dell'assassino di Robin Hobb (sempre una buddy read *-* e sempre una rilettura più che gradita).

What did you recently finish reading?

 Ho cercato di contenermi e, anche se non sembra, un po' l'ho fatto: non ve li ho presentati tutti tutti, anche se ci sono andata vicina: Murder of Crows di Anne Bishop. Una meraviglia! Fiabe Immortali di Paolo Barbieri. LA meraviglia. Jason di Laurell K. Hamilton.



 Ten Tiny Breaths di K.A. Tucker, che mi è piaciuto, anche se comprendo benissimo tutte le critiche che ho letto su di lui. E The Pirate's Wish di Cassandra Rose Clarke.

   What do you think you'll read next?


Come sempre ultimamente faccio fatica a decidermi... troppe cose da leggere e troppo poco tempo! Molto probabilmente leggerò Confessioni di una maschera di Yukio Mishima (che è nella mia WL da una vita) e probabilmente almeno un libro preso dalla WL di Goodreads, perché ho notato ieri sera che si sta espandendo un po' troppo. Devo rimediare!

E voi? Cosa avete letto? Costa state leggendo? E cosa leggerete? Ditemi, che sono curiosa! 
Buone letture!
S.



mercoledì 11 marzo 2015

WWW... WEDNESDAY #8

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

Buongiorno! Come state? All'inizio avevo pensato di pubblicare questa rubrica ogni due settimane e di alternarla con la top ten tuesday, ma, visto che questa rubrica mi continua a saltare, per un motivo o per l'altro, ho deciso di passare la WWW... a settimanale, almeno fino a quando non mi torna l'estro per le top ten.

Quindi ora passo a parlarvi delle mie letture!

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


Il mezzo re di Joe Abercrombie. Di nuovo un libro solo, evviva! E' che ho deciso che era l'ora di smaltire qualche cartaceo e così mi ci sono messa sotto. Avrei dovuto iniziare la trilogia della Prima Legge di Abercrombie, ma questo era più a portata di mano e quindi ha vinto. 

What did you recently finish reading?



Mi limito agli ultimi tre, perché non voglio trattenervi troppo. Red Carpet di Giorgia Penzo, che mi è piaciuto più o meno. Diciamo che ha delle buone possibilità, ma che si perde un po' per strada. E poi finalmente!!!! sono riuscita a leggere: Il richiamo del cuculo di Robert Galbraith (bello, bello, bello!) e Il Fantasma dell'Opera di Gaston Leroux, che mi è piaciuto. Insomma, di queste letture non mi posso lamentare.

   What do you think you'll read next?


Ultimamente questa domanda mi manda sempre in crisi. Credo che leggerò Ten Tiny Breaths di K.A. Tucker, perché, anche se è un ebook è nella mia TRL mensile (perché ovviamente prima ho stilato la TRL e poi mi è venuta la smania di smaltire i cartacei! :P).

Bene, per oggi è tutto! E voi? Cosa state leggendo? Cosa leggerete dopo? E cosa avete appena finito di leggere? Ditemi, che sono curiosa!
Buone letture!
S.

martedì 10 marzo 2015

BOOKISH WORLD #3

Buongiorno e buon lunedì a tutti! Come state? Come procedono le vostre letture? Le mie, stranamente, procedono benissimo! Evviva!

Ho deciso di postare questa rubrica, perché era già un po' che ci pensavo e, alla fine, mi sono decisa a condividere con voi quest'idea. Premetto che adoro i libri (e direi che ormai ve ne siete accorti tutti, no? :P) e che, anche se ho altre passioni, la lettura è sempre la prima e quella che più mi è cara.

E adoro anche i retelling. Ok, adoro molto l'idea, anche se non tutti i retelling che ho letto si sono dimostrati all'altezza delle mie aspettative, ma io continuo ad essere ottimista e spesso e volentieri mi concedo il piacere di leggerne qualcuno. Però... ebbene sì, c'è un però! :P Perché oggi ho deciso di presentarvi quello che per me è il migliore retelling della storia de La Bella e la Bestia, ma, ahimè, non si tratta di un libro:




Beauty and the Beast - Nightwish:

Remember the first dance we shared?
Recall the night you melted my ugliness away?
The night you left with a kiss so kind
Only a send of beauty left behind

Ah, dear friend I remember the night
The moon and the dreams we shared
Your trembling paw in my hand
Dreaming of that northern land
Touching me with a kiss of a beast

I know my dreams are made of you
Of you and only for you
Your ocean pulls me under
Your voice tears me asunder
Love me before the last petal falls

As a world without a glance
Of the ocean's fair expanse
Such the world would be
If no love did flow in thee
But as my heart is occupied
Your love for me now has to die
Forgive me I need more than you can offer me

Didn't you read the tale
Where happily ever after was to kiss a frog?
Don't you know this tale
In which all I ever wanted
I'll never have
For who could ever learn to love a beast?

However cold the wind and rain
I'll be there to ease your pain
However cruel the mirrors of sin
Remember beauty is found within


Forever shall the wolf in me desire the sheep in you

Credo che questo sia il migliore retelling de La Bella e la Bestia e quindi volevo condividerlo con voi. 
Cosa ne pensate? E quali sono i vostri retelling preferiti?
Buone letture!
S.

giovedì 5 marzo 2015

RECENSIONE: RAW

Buongiorno a tutti! Come state? Io sto cercando di non impazzire perché oggi c'è un vento che porta via e alla mia pantera domestica il vento non piace, la rende nervosa. E se lei è nervosa, tutti devono essere nervosi!
(Penso di avere il gatto più dispotico di questa Terra, ma mi raccomando! che la cosa resti tra noi!).

Oggi ho deciso di parlarvi di quello che credo essere il secondo libro da quando ho aperto questo blog ad aggiudicarsi un unico e solo little chtulhu. Il suo predecessore è finito nel dimenticatoio, ero talmente disgustata che avevo deciso di non parlarvene neanche, perché non se lo meritava nemmeno. Invece al fortunato di oggi non è toccata questa sorte, quindi dovrete sorbirvi i miei blateramenti.

TITOLO: Raw

AUTRICE: Belle Aurora


TRAMA (velocemente tradotta da me): Penserai sicuramente che per essere cresciuta nel modo in cui sono cresciuta dovrei essere molto più incasinata di quello che sono.
Appena compiuti sedici anni me ne sono andato da quel buco che chiamavo casa e ho tentato la fortuna per la strada.
Ed è stata la migliore decisione della mia vita.
Adesso ho 26 anni, ho un'educazione, ho un lavoro e sono dannatamente brava a farlo.
I miei amici sono diventati la mia famiglia. Anche loro, come me, sanno cosa vuol dire crescere senza amore.
Ma i proverbi dicono la verità.
La fortuna è degli audaci.
E questa sono io.
Ma poi c'è lui.
Sento i suoi occhi su di me. Lo vedo nascondersi in piena vista. Mi guarda.
Mi fa provare delle cose.
E' insolito.
Ma è reale.
Sono sicura che ti starai chiedendo come una persona può innamorarsi del suo stalker.
E me lo chiedo anch'io.
Questa non è una storia.
E' la mia vita.

Ed ora tocca a me!
Bene, prendete la trama, aprite la finestra e buttatela fuori. Non è che si allontani dalla storia di per sé, ma diciamo che ci presenta una protagonista che non esiste. Insomma: sembra una tosta, decisa, cazzuta (se mi passate il termine). Vi confiderò un piccolo segreto: appena ho letto la trama (cosa che ho fatto dopo aver letto il libro) pensavo che fosse il protagonista maschile a parlare e non lei. Quando sono arrivata a metà mi sono dovuta ricredere, ma siccome non ero convinta l'ho riletta due o tre volte, ma le cose non sono cambiate. Quindi, prendetemi sulla fiducia e non fidatevi.

Vorrei precisare che non sono partita prevenuta, anzi, tutto il contrario! Ultimamente sto attraversando un periodo di "insoddisfazione letteraria": tutto quello che leggo mi appassiona poco, mi soddisfa poco e mi lascia sempre un pochino delusa (ok, ci sono state delle piacevolissime eccezioni, ma è vero per la maggior parte delle mie letture di questo periodo). Così ho avuto il colpo di genio: cambiamo drasticamente genere! E la mia scelta è caduta su di lui, perché se non è un cambiamento di genere questo, non so cosa lo sia. 
Ma sapevo di dovermi aspettare qualcosa alla Cinquanta Sfumature (di cui non sono né una fan, né una detrattrice), quindi mi sono rassegnata a chiudere un occhio su un sacco di cose e mi sono anche preparata mentalmente alla lettura che stavo per iniziare.

E l'inizio non è stato poi così male, anzi, ne ero persino contenta. Anche se ho dovuto cacciare a pedate la mia vocina cinica. Nei primi capitoli facciamo la conoscenza della nostra giovane pulzella e, anche se l'ho trovata credibile come un drago nel mio giardino, mi piaceva.
Lexi è una ragazza che ha un passato pesante alle spalle (sa di novità, vero?) che fa un lavoro altrettanto pesante, perché in pratica lavora nel ramo dell'assistenza sociale, assistendo ragazzini che sono affidati al sistema. Il suo posto di lavoro è un posto di responsabilità, non è un pesce piccolo, e le dà un sacco di soddisfazioni, ma è comunque un lavoro che richiede un certo pagamento dalle persone che lo praticano.
Ma lei no, per carità, sul lavoro è determinata e sembra avere carattere, ma è ingenua, dolce, tutta rosa e fiori. Insomma, al suo passaggio mancano arcobaleni che vomitano unicorni ed unicorni che vomitano arcobaleni, perché siamo a quei livelli. 

Però mi piaceva. Poi però compare lui. Twitch. Il maschio alfa. Stalker. Sociopatico. Sexy da morire (ma va?). Anche lui un passato doloroso (ma dai? Noooo! Sul serio?!), con un piercing proprio lì e un sacco di tatuaggi. Che fa da ombra alla protagonista. Nel senso che è uno stalker. Lo ammette lei, lo ammette lui e sono entrambi felici e contenti.

Dopo 10 pagine dalla comparsa del sogno erotico di ogni fanciulla (chi è che non si darebbe ad una seduta di dominazione con lo stalker sconosciuto che ti ha appena salvato, sì, ma di cui non si sa nemmeno il nome?) le cose peggiorano sensibilmente e la credibilità scompare dalla scena. Così come la protagonista.

Non fraintendetemi: Lexi sarà presente per tutto il libro, ma da persona pseudo-normale (e dotata quindi di un minimo di spina dorsale, perché a quanto pare è un requisito imprescindibile della nostra anatomia) si trasforma in un budino gelatinoso. Carattere? Ma chi ne ha bisogno! Cervello? Serve solo a tener separate le orecchie! Dignità? Se non si mangia non ne voglio sapere! E le cose non fanno che peggiorare.

In più, come se non bastasse lo scempio che l'autrice fa della sua povera eroina, decide che bisogna movimentare un po' le cose perché se no si rischia di finire nel banale, e non sia mai! Quindi ci butta dentro un po' di tutto: non basta più il sesso in tutti i modi, in tutti i luoghi e in tutti i laghi, quindi ci aggiungiamo la droga, la criminalità organizzata, sparatorie, minacce, e chi più ne ha più ne metta.
Ma era veramente necessario metterci tutta 'sta roba? Assolutamente no! Sembra che stia facendo un minestrone. Ma per la miseria. Hai scelto un genere? E allora cerca di attenertici! Non puoi metterci di tutto un po' perché così le cose si fanno più interessanti. Perché no! Le cose non diventano più interessanti, ma solo meno, meno, meno credibili! Siamo ai minimi storici di credibilità!!!

DA QUI IN AVANTI SONO POSSIBILI PICCOLI SPOILER SPARSI!

Come se non bastasse abbiamo a che fare con dei geni: lei è assistente sociale (o qualcosa di molto simile) e uno dei ragazzi che sta seguendo va a lavorare per Twitch. Ora... fin qua non sembra esserci nulla di strano, no? No. Ma facciamo un passo indietro: lui è coproprietario di una ditta che ha fatto una consistente donazione all'ente per cui lavora lei. Ma lei non è proprio scema-scema (diciamo che fa finta, siamo gentili su!) e scopre che la ditta di lui è solo una copertura e che, in realtà, si tratta di un modo per riciclare soldi che lui fa con la droga.

Ora vi sono un po' più chiare le cose? Lui arriva come il cavaliere sul cavallo bianco e l'armatura dorata e offre un lavoro al ragazzino che lei segue e che stava spacciando droga sulle strade. Ora, certo, lui l'ha tolto dalla strada. Ma sempre nel campo della droga rimane, e lei lo sa. Perché lo sa! E' lei che ce lo dice a noi poveri lettori innocenti: lui spaccia alla grande, ma lo fa con stile. E' un pesce grosso e non si mette certo all'angolo delle strade. No, non lui... lui è il grossista. Ma santa di una miseria! 
Che razza di persona sei? Fai un culo a capanna al ragazzino perché spaccia e non si fa (e fin qua ci siamo) e poi lo mandi a cuor leggero tra le braccia di quello che controlla tutto il traffico di droga della zona? Ma cos'hai che non va?????????????

E, tanto per cambiare, il ragazzo muore in una sparatoria. Ora... da una parte mi verrebbe da dire: Ben vi sta, magari la prossima volta accendete il cervellino, o chiedete l'aiuto del pubblico, insomma, fate qualcosa. Ma dall'altra... perché?
Ma che male ti aveva fatto lui? Serve ai fini della trama? No, la trama ha cessato di aver senso prima della metà... qua siamo quasi alla fine, quindi lasciamo perdere. Serve a dare credibilità? Dopo 30 pagine la credibilità ha fatto le valigie e se n'è andata ad Honolulu con Mago Merlino, quindi no di nuovo. Quindi perché massacriamo personaggi innocenti random? Non ha senso! E basta con questo sterminio di personaggi random! Se non sai come continuare la storia rinuncia, datti all'ippica, non allo sterminio!!! E che cavolo!

FINE PARTE CON POSSIBILI SPOILER.

Su di lui non mi dilungo neanche, tanto credo che avete capito il tipo, aggiungeteci solo che è un cliché di un cliché di un cliché e dovreste avere il quadro completo.

Vi lascio solo alcune piccole perle di saggezza con cui ci diletta la nostra damigella, tanto per darvi un'ulteriore pugnalata  un'idea (vi consiglio in particolare l'ultima perché è impagabile!):

"Not sure why I’m taking orders from a man who likes to watch me from under a hood, but I am."

 "It’s strange. He doesn’t look like a predator. Certainly doesn’t act like one. So what’s the deal? 

 My brain interrupts me with, “You do realize you just had crazy-assed sex with a homeless, crazy-assed stalker-dude, right? You also let this guy come inside you and you’ve known him about a minute and a half.” 
Direi che mi sono sfogata abbastanza!

Voto: tagliategli la testa!

E voi? Conoscete o avete letto questo libro?
Buone letture!
S.


mercoledì 4 marzo 2015

WWW...WEDNESDAY #7

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

Buongiorno! Come state? Cosa state leggendo di bello in questo periodo? Oggi non mi perdo in chiacchiere e inizio subito con la rubrica!

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?


What are you currently reading?


L'assassino di Corte di Robin Hobb. E' il secondo volume di questa trilogia ed è una rilettura (oltre che una buddy read! *_*). Strano ma vero al momento non sto leggendo nient'altro. Ma non preoccupatevi, è una cosa passeggera! :P

What did you recently finish reading?







Dressed to Slay di Harper Allen. Ce l'avevo in wl da una vita e finalmente sono riuscita a depennarlo. Poteva essere meglio, ma poteva essere peggio. Top Ten Clues You're Clueless di Liz Czukas è un relitto della mia TBR invernale che sono finalmente riuscita a smaltire. Lettura molto piacevole e senza pretese. American Psycho di Bret Easton Ellis. Prendete aspettative altissime e calpestatele brutalmente, dopo di che mettetele nel frullatore. Fatto? Ora aprite la finestra e sparpagliate al vento quello che è rimasto. Ragazzo da parete di Stephen Chbosky. Finalmente è arrivato anche il suo momento. Un'altra lettura molto carina, che probabilmente avrei apprezzato di più qualche anno fa.

  What do you think you'll read next?


Il fantasma dell'opera di G. Leroux. E' una vita che voglio leggerlo e per averlo ho setacciato le librerie di mezza Italia, quindi magari ora che è nelle mie mani (muahahaha) potrei anche degnarmi di leggerlo! E Resenting the Hero di Moira J. Moore, che soggiorna da un po' nella mia wl. Magari anche il suo momento si avvicina!



E voi? Cosa state leggendo? Cosa avete appena finito? E cosa leggerete dopo? Fatemi sapere!
Buone letture!
S.


domenica 1 marzo 2015

MONTHLY WRAP UP #2

Buongiorno e buona domenica a tutti! Come state? Com'è stato il vostro febbraio? Il mio febbraio da lettrice mi ha regalato alcune soddisfazioni, ma poteva decisamente andare meglio. Ma pazienza... volevo anche presentarvi la seconda puntata di questa rubrica con un bel bannerino, ma alla fine ho dovuto rinunciare e spero di riuscirci per il mese prossimo. Ma ora la smetto di blaterare a vuoto e vi lascio alla rubrica.


Le mie letture:



Questi due contano entrambi per la Tardis e per la Ultimate 2015 Reading Challenge (a book by an author you've never read before e a funny book). Spero di parlarvi presto di entrambi perché meritano davvero molto (nel caso i 5 little chtulhu non fossero un indizio sufficiente :P).





Anche questi sono tutti consigliati, ovviamente! The Magpie LordL'apprendista assassino e Champion contano per la Tardis, mentre Death a life conta anche per la Ultimate (a memoir) e così pure Champion (a book set in the future), e questo libro conta anche per Series  Enders Challenge (evviva!).

 e mezzo




Da entrambi mi aspettavo qualcosina di più, ma sono stati comunque piacevoli da leggere e contano entrambi per la Tardis.




 Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve e Lola and the Boy next Door contano per la Ultimate (a book that was originally written in a different language e a book written by an author with your same initials).






Tokyo Blues-Norwegian Wood mi ha piacevolmente sorpresa, perché di solito ho grossi problemi con Murakami, ma con questo non ho avuto problemi. Conta per la Ultimate (a book that came out the year you were born). Gli altri due invece si sono presi 3 stelline stiracchiate, ma solo perché mi sentivo generosa.


La cosa più bella di questo libro è la copertina, però non è stata una brutta lettura.



Questo mi conta per la Ultimate (a book with a number in the title). Il fatto di essere riuscita ad infilarlo in questa challenge mi fa sentire come se non avessi sprecato completamente il mio tempo.

 tagliategli la testa!

Per fortuna sono riuscita ad infilare anche lui nella Ultimate, ma non è abbastanza per risarcirmi del tempo perso. (A book with a one-word title).

Novelle:


 Le prime due sono la 0.6 e la 0.5 della serie Assassin's Curse di Cassandra Rose Clarke, mentre l'ultima è di Marie Lu ed è la 0.5 della serie Legend.

Tirando le somme non posso lamentarmi troppo, perché ho dato voti alti a ben 6 libri, però ho anche dato voti molto bassi e, sinceramente, lo avrei evitato volentieri. Non mi resta che sperare che marzo si riveli un mese migliore!


Le recensioni di questo mese:

-Lola and the Boy next Door di Stephanie Perkins

-Il Conciliatore di Brandon Sanderson

-Death a Life di George Pendle

TRL di febbraio:

L'apprendista assassino - Champion - The Reluctant Cannibals - 
Girl in Reverse

Wow, sono stata proprio brava!

TRL di marzo:

L'assassino di corte - Il fantasma dell'opera - Ten Tiny Breaths - Ragazzo da parete - Resenting the Hero

Teniamo sotto controllo le serie!

Numero di serie finite: 1 (Evviva!!!!)
Numero di serie continuate: 3
Numero di serie iniziate: 4 (+1 rilettura)

Comunicazioni varie:

Volevo fare delle letture a tema per San Valentino, ma non sono stata molto fortunata: ne ho letti un paio ma non ne sono rimasta soddisfatta quindi non ci ho insistito molto. Pazienza!!

Ok, questo è tutto! Spero di non avervi annoiato a morte! Com'è stato il vostro mese da lettori? Avete incontrato letture soddisfacenti? Raccontatemi che sono curiosa!
Buone letture!
S.