lunedì 15 dicembre 2014

RECENSIONE: WRITTEN IN RED

Buongiorno a tutti! Come state? Com'è il vostro lunedì? Oggi mi sono finalmente decisa e quindi vi parlerò di un libro che ho adorato (e di cui non vedo davvero l'ora di leggere il seguito!):

TITOLO: Written in Red

SERIE: The Others #1

AUTRICE: Anne Bishop

SULL'AUTRICE: Anne Bishop è una scrittrice di fantasy americana, che ha raggiunto la fama grazie alla serie Black Jewels.

TRAMA (velocemente tradotta da me): Meg Corbyn è una Cassandra Sangue, o una profetessa del sangue, e può vedere il futuro quando si taglia. Un dono che sembra decisamente una maledizione. Il Controllore di Meg la teneva imprigionata per poter avere l'assoluto controllo delle sue visioni. Ma Meg riesce finalmente a fuggire e l'unico posto in cui può nascondersi è Lakeside Courtyard. Un distretto economico completamente gestito dagli Altri.

Il mutaforma Simon Wolfgard è riluttante ad assumere la straniera che ha richiesto il posto come collegamento umano del distretto, perché sente che lei ha un segreto e poi non odora come una preda umana dovrebbe. Ma d'altra parte il suo istinto lo spinge ad accettarla per il lavoro. E quando scopre quello che Meg è realmente e che il governo la sta cercando deve decidere se per lei vale la pena sostenere la guerra che sicuramente scoppierà tra gli Altri e gli umani.

Ed ora tocca a me! 
Ho conosciuto questa autrice grazie alla serie Black Jewels, di cui ho letto i primi due volumi. Ho adorato quei libri perché lo stile della Bishop è avvincente e il mondo che crea è originale. Per non parlare dei suoi personaggi, che sono unici e incantevoli (e, ovviamente, senza eguali).
Però questa serie non è esente da difettucci: lo scorrere del tempo, ad esempio, è irrilevante, giri una pagina e sono passati mesi se non anni e, a volte, può essere un po' sconcertante. 
Ma pur sforzandomi non sono in grado di trovare dei difetti a Written in Red. E ci ho provato, davvero, ma continuo ad essere follemente innamorata di questo libro e non riesco a trovarci proprio  niente che non vada.

Intanto il mondo creato dall'autrice è originale e veramente ben ideato, non ci sono lacune, tutto, prima o dopo viene spiegato, e pur non essendoci descrizioni lunghissime riusciamo a vedere benissimo i luoghi in cui è ambientata la storia e il mondo in cui essa si svolge, in tutte le sue sfaccettature (società, politica, cultura, storia, ecc..).
L'atmosfera generale è abbastanza cupa e inquietante, com'è tipico dello stile della Bishop, ma ci troviamo catapultati nel suo mondo e non riusciamo più ad uscirne.
Il mondo da lei descritto è il nostro, con una "piccola differenza": gli umani non sono la sola razza presente e non sono nemmeno quella predominante. Ci sono anche gli Altri: vampiri, mutaforma e molto, molto altro. Sono loro a detenere il vero potere, anche se spesso vivono a contatto con gli umani, nelle loro città, insediandosi però in zone completamente sotto il loro dominio, le Courtyard, dove gli umani possono entrare solo in determinate aree e sotto sorveglianza:

People who entered the Courtyard without an invitation were just plain crazy! Wolves were big and scary and so fluffy, how could anyone resist hugging one just to feel all that fur?Ignore the fluffy,” she muttered. “Remember the part about big and scary.” 

I rapporti tra gli Altri e gli umani non sono esattamente pacifici, certo, il più delle volte convivono senza troppi disastri, ma gli umani sono l'anello debole della catena:

There would be a spike in the number of girls who went out for a walk in the woods and were never heard from again. There always were when stories came out portraying the terra indigene as furry humans who just wanted to be loved.
Most of the terra indigene didn't want to love humans; they wanted to eat them. Why did humans have such a hard time understanding that?” 

Questi brevi estratti vi dicono tutto e forniscono anche un esempio dello stile della scrittrice, che riesce a infondere nell'atmosfera cupa del romanzo un sacco di humor e ironia.



Già questo basterebbe per definirlo un bel libro, ma c'è di meglio! I personaggi sono un capolavoro.
Intanto ci sono i pony (elementali)-postini. No dico... pony postini!!! *__*
E qui una standing ovation per la nostra scrittrice ci sta tutta! Ma le cose migliorano ancora. 
La protagonista, Meg, è originalissima! Intanto non è la classica eroina kick-ass, è fragile, anche se dotata di una forza tutta sua, non affronta tutto di petto, buttandosi a capofitto nelle situazioni più disparate e cercando di imporsi sugli altri. Al contrario, cerca di essere sempre gentile con tutti, cerca di aiutare quando è possibile e ha sempre una parola buona. Ma non per questo è debole, o codarda. E' coraggiosa e ha una forza tutta sua, come vi dicevo, ma, semplicemente, si dimostra in modi diversi. E riesce a farsi ben volere da tutti, anche dai personaggi più improbabili.
C'è poi Simon Wolfgard. E qua non c'è nient'altro da aggiungere. Volete sapere qualcosa di più? Correte a leggere questo libro!
Ma la galleria di personaggi che l'autrice ci presenta è vasta, originalissima ed è impossibile non affezionarsi un po' a tutti (anche ai pony-postini!!!), ma l'autrice ha ancora un asso nella manica: Sam!
Sam è un cucciolo, un lupetto mutaforma e se voi cercate sul dizionario "adorabile" e "puccioso" ci troverete sotto la sua foto! No, dico... un cucciolotto!! Lo voglio! Ora! Adesso! Subito!
Ogni singolo personaggio è un capolavoro e potrei veramente star qui ad elencarveli tutti, ma questo post diventerebbe chilometrico, perciò dovrete andare sulla fiducia: ogni personaggio è un buon motivo per leggere questo libro!
Oltre ai singoli personaggi è originale e splendido il senso di comunità che la Bishop riesce a trasmetterci. Pian piano la comunità chiusa e razzista della Courtyard accoglie e accetta Meg e, insieme a lei, anche noi. Iniziamo a sentirci parte del loro mondo, della loro società ed è una cosa bellissima. Tra le pagine di questo libro troviamo un'altra casa.

Insomma, è splendido, meraviglioso, fantastico e... cosa fate ancora qui? Correte a leggerlo!
Voto:

E voi cosa ne pensate? L'avete letto? O vi ispira?
Buone letture!
S.

14 commenti:

  1. Ormai vedo questo libro ovunque!! Mi ispira troppo, anche se ammetto che all'inizio probabilmente non lo avrei preso in considerazione, ma dopo tutte queste recensioni super positive, ho troppo voglia di leggerlo *_*
    Penso che me lo farò regalare a Natale nell'edizione con copertina rigida, percheé è abbastanza costosa rispetto al solito :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohh evviva!!! *___*
      Io l'avevo preso in paperback proprio per il prezzo (e per problemi di spazio, ho questa malsana convinzione che se sono paperback ce ne stanno di più!!!! :P).
      Spero davvero che Babbo Natale ti ascolti :P e, soprattutto, che ti piaccia! :)

      Elimina
  2. Di questo libro ho visto in giro la copertina diverse volte, e poichè la trovo respingente non l'ho mai degnato di un'occhiata. Adesso, con questa recensione, mi hai spinta a metterlo in WL. Cattiva >___<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :P La copertina è.. particolare, anche se a me non dispiace particolarmente... ma il libro merita davvero tanto! :)

      Elimina
  3. I pony!!! *____*
    Questo libro, in verità, mi ispira tantissimo: ora più che mai, grazie alla tua recensione! :)
    Idem dicasi per la serie "Black Jewels", che ho in wish-list da un po'! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I pony sono una genialata! *__*
      Spero che tu riesca a leggerli (e che, ovviamente, ti piacciano! :) ).

      Elimina
  4. I pony postini *_____* Ma c'è qualcosa di più tenero *_* Sì, forse quel Sam di cui hai parlato ^^
    Mi ispira un sacco questo libro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva! :) Secondo me merita davvero tanto! E' cupo per certi versi, ma per altri è pucciosissimo *__*

      Elimina
  5. Mi ispira tantissimo! Non conosco l'autrice, ma questo romanzo me lo segno di corsa. Se lo stile è la sua garanzia, devo dire che la pucciosità sembra essere una caratteristica fondamentale. Lo so che i pony sono carinissimi, ma Sam? *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me l'autrice merita davvero tanto e questa serie è fantastica :) Il livello di pucciosità poi arriva alle stelle in certe scene!!! *___*

      Elimina
  6. *aggiunge libro alla WL*
    Mi hai convinta dopo poche righe, devo ammetterlo. XD Il tuo entusiasmo mi ha contagiata: devo leggerlo! E poi non so resistere a ironia e pucciositá. :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva!!!! *__________* E ammetto che ironia e pucciosità sono una combo irresistibile! :)

      Elimina
  7. io non avevo preso in considerazione questo libro nonostante lo abbia visto in un paio di blog D: sembra interessantissimo *__* e poi non sembra nemmeno così difficile da leggere in lingua :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero interessante, originale e poi... i pony-elementali postini! *_* E un cucciolo di "mannaro"!! Sono irresistibili!!!!!! :) E no, non è scritto in maniera particolarmente complicata, anzi! :)

      Elimina

Post in evidenza

COVER REVEAL: FIGHT FOR LIFE

Buongiorno a tutti! Come state? Io oggi sono veramente contenta di essere qua a scrivere questo post, perché oggi c'è il cover reveal ...

Post più popolari