mercoledì 12 novembre 2014

RECENSIONE: STRAY SOULS

Buongiorno!!! 

Eccomi qui con un altro post! Stento quasi a crederci! Ho veramente tantissimi libri di cui parlarvi quindi penso che abuserò delle mini-recensioni per smaltire un po' di arretrati, ma oggi volevo parlarvi di un libro che mi è rimasto nel cuore, mi è piaciuto davvero tantissimo, l'ho trovato geniale e non potevo assolutamente non condividerlo con voi!!!

TITOLO: Stray Souls

AUTRICE: Kate Griffin

SERIE: Magical Anonymous #1

PAGINE: 464

EDITORE: Orbit

TRAMA (velocemente tradotta da me): “Non guardarti indietro. Non aspetta altro”.

Lo Spirito di Londra è scomparso. Si è perso? E' stato rapito? Ucciso? Nessuno lo sa, ma quando Sharon Li scopre all'improvviso di essere uno sciamano viene subito arruolata nella ricerca. Deve riuscire a capire cosa è successo e, soprattutto, deve sfruttare le sue nuove capacità per rimettere le cose a posto.

Il problema è che, mentre tutti si aspettano che Sharon abbia tutte le risposte, la neo-sciamana non sa nemmeno da che parte girarsi. Ma con lo Spirito di Londra scomparso e il Cancello aperto ci sono creature che si aggirano per le strade della capitale che non staranno certo ad aspettare che Sharon ci capisca qualcosa prima di mettersi a caccia.

Stray Souls è il primo capitolo della serie Magical Anonymous, ambientata nella stessa Londra magica della serie dedicata a Matthew Swift.

SULL'AUTRICE: Kate Griffin è uno dei nomi di penna scelti da Catherin Webb (che scrive anche sotto lo pseudonimo di Claire North), scrittrice inglese che ha pubblicato il suo primo libro a 14 anni e da allora non si è più fermata.


Ed ora tocca a me!
Bene, i dati tecnici ve li ho forniti... ora tocca a me spiegarvi perché questo romanzo è così favoloso!

Iniziamo dalla parte semplice: la Griffin è semplicemente geniale! Il mondo che crea non è particolarmente originale: è una versione magica e misteriosa della nostra Londra, eppure riesce a renderlo un mondo interessante e beh, magico. Nella sua creazione ogni tipo di creatura popola le strade della capitale inglese, ma quello che è veramente degno di nota è la sua interpretazione di queste creature e il fatto che, come ogni buon autore dovrebbe fare, non si prende mai troppo sul serio.

Due sono le cose che rendono unico e fantastico questo romanzo: una, quella più semplice da spiegare (e la più corta) è l'autrice stessa. E' geniale, simpatica, brillante e originale, tutti aggettivi che si applicano sia al suo stile che alla costruzione del racconto. La parte più originale di questo libro credo siano i capitoli che l'autrice ogni tanto introduce qui e là, che ci presentano i pensieri dei diversi personaggi. Sono narrati dalla voce del personaggio di turno e si potrebbero definire dei veri e propri flussi di coscienza che ci aiutano a capire ognuno di loro, perché danno profondità e aggiungono un sacco di realismo ad ogni singolo narratore. Insomma ce li fanno vedere come persone reali, con tutte le loro pecche, le loro ansie e le loro preoccupazioni. E, nonostante questo, sono splendidamente inutili.
Inutili, sì, avete letto bene... so che sembra una contraddizione perché, voglio dire, se aggiungono spessore ai personaggi non possono essere inutili, no? E invece sì, e la genialità dell'autrice sta proprio in questo. Ci fa sembrare inutile un qualcosa che invece è importante e lo fa con uno stile e una classe unici!
Penso di aver riso per ognuno di questi piccoli capitoli. Sono delle piccole perle e già solo per loro meriterebbe leggere il libro.

L'altra cosa che rende splendido il libro (e che è profondamente collegata a queste piccole perle di inutilità) è l'insieme dei personaggi. Ogni singolo personaggio è ben costruito, caratterizzato splendidamente e un monumento alla genialità della Griffin.

Partiamo da Sharon Li, la protagonista: barista senza troppo entusiasmo (e senza troppe capacità) che all'improvviso scopre di poter essere uno con la grande città, scopre di essere uno Sciamano urbano (e da qui inizierà tutta la serie di disavventure che costituiscono il nucleo del romanzo e che la vedranno crescere come personaggio). Ma le cose non sono così semplici, lei scopre sì di avere dei poteri magici, ma non riesce a capire, non sa di essere uno sciamano e la cosa la disturba parecchio (comprensibilmente), quindi cosa fa?
E qui, prestate attenzione, arriva un colpo di genio: crea su facebook un gruppo che dà il via alla nascita di un vero e proprio gruppo di sostegno, un po' come se fossero gli Alcolisti Anonimi per capirci, che prende il nome di Magical Anonymus, appunto.

La cosa di per sé è esilarante (e la reazione del Midnight Mayor a tutto ciò è qualcosa di splendido... si trova tra i primi capitoli ed è stato lì che ho capito che era amore, c'era poco da fare!) ma è anche degno di nota il fatto che l'autrice prenda in considerazione facebook, uno strumento conosciuto a tutti e usato spessissimo, ma che, come tutte le cose tecnologiche, di solito viene ignorato bellamente dagli scrittori. Non fraintendetemi, tanti scrittori nominano diversi siti come facebook nei loro libri, così come nominano le mail e i cellulari, ma sono sempre cose di contorno che non sembrano reali a tutti gli effetti. Non so se mi sono spiegata molto bene, ma non vi siete mai trovati davanti a scene di un libro in cui il vostro unico e solo pensiero è stato "ma usare un cellulare no?", scene in cui con una sola telefonata si risparmiavano pagine e pagine di situazioni disastrose? A me è capitato, ed è sempre una cosa che mi lascia perplessa.

Ma comunque... torniamo ai nostri personaggi. Oltre alla nostra neo-sciamana abbiamo il suo mentore, il terzo...ehm.. secondo, scusate, il secondo più grande sciamano che sia mai esistito... rullo di tamburi.... ed ecco a voi un goblin dal caratteraccio peggiore del mondo e con un'insana passione per il dentifricio! (E no, non lo usa per lavarsi i denti!).
Poi abbiamo Sally, una banshee simpatica con la passione per l'arte contemporanea, Gretel, una troll con la passione per la cucina umana, Kevin, un vampiro maniaco della pulizia (e probabilmente ipocondriaco), Rhys, un quasi druido con un sacco di allergie e tanti altri ancora.

Insomma, ogni personaggio è una piccola perla di per sé, e messi tutti assieme vi lascio solo immaginare cosa ne esca fuori. Ognuno ha una voce che lo rende immediatamente riconoscibile, ha spessore, definizione, non può non sembrarci reale e noi non possiamo fare a meno di volergli bene, almeno un pochino. Ognuno di loro si scaverà un posticino nel vostro cuore, magari non sarà una cosa permanente, ma, almeno per un po', sarà lì ad accompagnarvi nella lettura e a farvi divertire (e magari anche riflettere un po', perché anche se stiamo parlando di troll, goblin, vampiri e simili alla fine sono tutti irrimediabilmente umani).

Spero di avervi incuriosito con questa recensione perché secondo me il libro merita davvero tanto, penso che sia stato una delle migliori scoperte di quest'anno e non vedo l'ora di poter recuperare gli altri libri, sia di questa serie, che di quella dedicata a Matthew Swift (il Migdnight Mayor di cui vi parlavo prima) perché questa serie è.. parallela (penso si possa dire così, non saprei come altro definirla, ma sono aperta a suggerimenti!) a quella principale, dedicata appunto a M. S.


Voto:
 

Allora cosa ne pensate? L'avete letto? Oppure vi ispira?
Buone letture!
S.

12 commenti:

  1. Adoro Kate Griffin con tutto il cuore, e credo che Urban Magic (la serie dedicata a Matthew Swift) sia la migliore serie urban fantasy in circolazione al momento. Spero davvero che pubblichi altro, sia su Sharon che su Matthew. E se ti ha colpita l'utilizzo della tecnologia qui... aspetta di leggere gli altri. L'upgrade della magia e il modo in cui si è fusa con la vita di città è sicuramente uno dei punti forti dei suoi libri *^*
    Sono così felice di non essere più l'unica italiana a conoscerla XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La serie Urban Magic me l'avevi consigliata e infatti era finita in wl senza neanche passare dal via, ma poi mi è capitato questo tra le mani e non ho saputo resistere. *__* E non vedo davvero l'ora di leggere gli altri!!!! *________*
      Ed è veramente un peccato che da noi sia praticamente una sconosciuta perché è geniale! ^__^

      Elimina
    2. Sospetto che a farla uscire dal radar sia il fatto che non ci siano storie d'amore o niente triangoli... che poi siano libri geniali e pieni di inventiva è secondario °^°
      Ti ho lasciato un premio http://agameoftardis.blogspot.it/2014/11/liebster-blog-award.html

      Elimina
    3. Hmm... mi sa che non hai tutti i torti, però è davvero un peccato! :(
      Ohh, grazie mille!!! *__* Passo subito! :)

      Elimina
  2. Mi ispira tantissimo, sembra davvero ben scritto e mi incuriosisce il fatto dei capitoli sui vari personaggi!! Complimenti per la recensione, mi hai convinta!! Solo, dovrò aspettare (e sperare) nella traduzione in italiano!!
    ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! *__*
      Spero davvero che si decidano a tradurla (e che lo facciano in fretta!).

      Elimina
  3. ahahah sono morta quando ho letto che crea il gruppo su facebook XD comunque è vero, da un tocco di realismo U.U chi è che oggi non usa facebook?
    Comunque mi hai incuriosita tantissimo *_* dimmi un po'..è facile da leggere in lingua?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che la creazione del gruppo su facebook sia una genialata! *__* Oltre a una delle cose che ho adorato di questo romanzo! :)
      Hmm.. non è difficile, almeno, non ho trovato la lettura nè faticosa nè pesante, nè particolarmente difficile anzi! Però magari non lo consiglierei come prima lettura in lingua... ma se è già la terza o quarta direi che non dovresti avere problemi :)

      Elimina
  4. Un vampiro ipocondriaco ahahah!Ma questi personaggi sono una meraviglia *-*
    Non lo conoscevo questo libro ma sicuramente mi informerò.. e mi unisco alla domanda di Giusy.. com'è l'inglese?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiiiì, sono veramente fantastici!!! *__* E c'è pure un esorcista che cerca di esorcizzare i demoni psicoanalizzandoli!!! ;)
      E l'inglese non è particolarmente difficile, probabilmente non lo consiglierei come prima lettura in lingua, ma non è per niente difficile :)

      Elimina
    2. Ciao.. ti ho taggata qui.. spero ti faccia piacere :)
      http://caprioledinchiostro.blogspot.it/2014/11/liebster-blog-award.html

      Elimina
    3. Ciao! Certo che mi fa piacere, grazie mille! *__* Passo subito!

      Elimina

Post in evidenza

NUOVO VESTITINO PER IL MIO BLOG

Buongiorno e buon lunedì a tutti! Com'è iniziata la vostra settimana! Io oggi non ho molta voglia di andare al lavoro, così ho deciso d...

Post più popolari