martedì 21 aprile 2015

MINIRECENSIONI #8

Buongiorno gente! Come state? Come procedono le vostre letture? Io ho deciso di farmi del male e, l'altra sera, sono tornata a girovagare su Netgalley (e proprio non ne avevo bisogno, visto tutte le letture arretrate che ho già di mio). E' praticamente impossibile lasciare quel sito a mani vuote e oggi voglio parlarvi di una parte del mio bottino, che questa volta è composto principalmente da graphic novels e consimili:

TITOLO: The Worrier's Guide to Life

AUTRICE: Gemma Correll


Di questo non  posterò la trama perché, in realtà, è irrilevante. E' un'insieme di illustrazioni (con testo) che parlano della vita di ognuno di noi, prestando particolare attenzione alle ansie che ci affliggono.
Sembrerebbe incentrato sulle persone estremamente ansiose (e anche se alcune tavole lo sono) in realtà affronta con ironia e simpatia tutte le cose che, bene o male, "affliggono" la nostra vita (per citare una nota pubblicità "contro il logorio della vita moderna..."!).

Conoscevo vagamente questa autrice/artista, perché avevo già visto qualche suo lavoro su internet, ma non le avevo prestato attenzione, ma ora credo proprio che rimedierò. La lettura di questa sua opera si è rivelata divertente e, anche se ogni tanto era un pochino ripetitiva, mi è davvero piaciuto molto. Ho trovato alcune delle sue tavole geniali e altre molto interessanti. Mi sono piaciuti, ad esempio, gli adesivi per adulti, mentre ho trovato geniale La ruota dell'Insonnia, che mi ha fatto sghignazzare.

E' adatto per una lettura veloce, quando si ha voglia di staccare la spina e, magari, cercare di prendere la vita un po' più alla leggera.

Il prossimo titolo che vi presento, invece, è di genere completamente opposto:

TITOLO: Twisted Dark vol.1

AUTORE: Neil Gibson

DISEGNATORI: Atula Siriwardane , Caspar Wijngaard, Heru Prasetyo Djalal, Jan Wijngaard, Ant Mercer, Dan West 

TRAMA (velocemente tradotta da me): Questo è il primo volume dell'acclamata serie, firmata Neil Gibson, di racconti "contorti". 
Questo volume contiene 12 storie uniche che, in un modo o nell'altro, sono connesse fra di loro. Spetta al lettore trovare le connessioni fra una storia e l'altra, alcune sono chiare e lampanti, altre diventeranno chiare nei volumi seguenti. Questa serie è stata pensata per essere letta e riletta, in cerca di indizi e connessioni. L'autore descrive la sua opera come thriller psicologico, ma nel libro troverete anche storie horror, storie oscure (e magari anche di pazzia), che ricoprono ogni singola emozione umana, attività illegale e brutale realtà. Con l'aiuto di disegnatori diversi riesce a dare il giusto spazio allo sviluppo di ogni singolo personaggio.


L'idea di base (cioè una raccolta di storie che, in un modo o nell'altro, si intrecciano fra di loro) mi aveva incuriosita e ammetto che ero anche ben disposta verso una lettura un po' inquietante. E devo dire che questo volume ha soddisfatto pienamente le mie aspettative. Non solo è inquietante e intrigante (così intrigante che non riuscivo a staccarmene) ma è anche ironico, a tratti. Era tutto quello che mi aspettavo e anche qualcosa di più e non posso che aspettare con ansia il momento in cui riuscirò a mettere le mani sul secondo volume, perché deve essere mio e deve esserlo al più presto.

Mi è andato a genio fin da subito, la presentazione che l'autore fa di se stesso mi ha conquistata e da lì è stato amore. Mi sono immersa in queste storie, ognuna di esse con le proprie particolarità, i propri personaggi e il proprio stile, e mi sono lasciata trascinare da loro, aspettando sempre con ansia la svolta finale, quella che cambia completamente di senso a tutta la storia. Se cercate una lettura inquietante questa è altamente consigliata. Ho fatto veramente fatica a staccarmene!

Ah, una piccola menzione d'onore a Caspar Wijngaard, perché è, tra tutti, il mio artista preferito, ed è pure quello che ha illustrato le storie che mi sono piaciute di più! Well done!!!!

Ed ora ecco l'ultimo volume:

TITOLO: Sweet Blood

AUTRICE: Kim Seyoung

TRAMA (velocemente tradotta da me): Suho è uno studente delle superiori che conduce una vita difficile, perché i suoi parenti non si curano di lui. Inoltre, dopo uno strano sogno, si sveglia con delle strane ferite al collo e sui polsi.
Intanto, in un altro mondo, il re del Mondo Fantastico Meridionale sta affrontando un problema serissimo: la mancanza di sangue, e questa mancanza per lui vuol dire meno forza nei combattimenti. Deve assolutamente trovare degli umani e nutrirsi del loro sangue. Quindi i suoi servi e il suo drago sono alla ricerca di umani che possano assolvere al compito.
Alla fine incontrano Suho, che ha un sangue davvero molto dolce. Quindi il drago gli chiede di andare con loro, nel loro mondo, e Suho accetta per sfuggire alla sua vita. Ma c'è solo un piccolo problema: il re odia i ragazzi. 
Il drago suggerisce quindi di travestire Suho da ragazza, sperando che il re non se ne accorga.


In realtà la trama non è proprio fedelissima al racconto, ma rende comunque l'idea di cosa ci aspetterà durante la lettura. 
Inizio col dire che questo è il primo manhwa che leggo (stessa cosa dei manga, ma, al posto di essere giapponese, è coreano). E' una vita che volevo leggerne uno e finalmente ne ho avuto la possibilità, evviva!

Certo, la storia di per sè non è proprio il massimo dell'originalità, però è stata una lettura molto piacevole. La storia è comunque interessante, mi è piaciuto lo stile dei disegni e i personaggi mi hanno incantato. Ognuno, a modo suo, ha del potenziale e spero di poterne sapere di più (soprattutto, spero di poterne sapere di più al più presto!!!). In particolare il protagonista ha un carattere particolare che lo rende adorabile (o forse sono io, perché ho un debole per questo tipo di personaggi) e il draghetto è carinissimo. Più draghetto per tutti! 

Il voto di questi tre volumi è lo stesso:


Anche se sono di tre generi completamente diversi, mi sono piaciuti tutti tantissimo e non posso che consigliarveli vivamente, se il loro genere vi ispira.
Che ne dite? Come vi sembrano?
Buone letture!
S.

12 commenti:

  1. Ciao Susi, mi sono accorta 10 minuti fa che non ti followavo °_°
    Ora rimedio :3
    Non sono una grande appassionata di graphic novel e fumetti, anzi a dire la verità credo semplicemente di non aver mai avuto modo di appassionarmene, ma mi hanno sempre incuriosito.
    Tra questi tre sono rimasta ammaliata da Twisted Dark e la tua mini-recensione invoglia ancora di più a leggerlo, chissà se avrò mai questa possibilità :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! :) E benvenuta, allora *_*
      Io di solito preferisco i manga, di quelli ne leggo parecchi, mentre le graphic novel di solito mi incuriosiscono ma è difficile che alla fine le legga, anche se 'sta volta ho fatto un'eccezione :)
      Twisted Dark è davvero particolare e sono contenta di averti incuriosita :)

      Elimina
  2. Ahahah Sian la ruota dell'insonnia è perfetta per me, ahah!! Sembra una lettura carinissima, e anche Twisted Dark sembra bellissimo, intrigante e stimolante. Speriamo lo traducano, credo che per cogliere tutti i rimandi sia necessario padroneggiare bene l'inglese!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;P
      Sono entrambe letture carie e spero che le traducano anche da noi, soprattutto Twisted Dark ma in realtà non è necessario conoscere benissimo l'inglese, perché i rimandi non sono nei giochi di parole o in indizi tra le frasi, sono più che altro le storie e i loro protagonisti :)

      Elimina
  3. Il primo mi ispira tantissimo, me lo vado a cercare su quel luogo di perdizione che fa aumentare a dismisure le nostre TBR che è NetgalleyXD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero un luogo di perdizione! :P
      E sono curiosa di sapere cosa ne penserai! :)

      Elimina
  4. Ciao! Scelte diversissime eppure molto interessanti, la prima è fantastica, non conosco la disegnatrice, ma penso di doverle dare un'occhiata. Twisted Dark non è il mio genere, ma non sembra poi così malvagio, l'unica cosa che non mi convince è che si tratta di una serie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! :) La prima è una lettura molto simpatica, mentre Twisted Dark è abbastanza particolare e, anche se leggendo tutta la serie si scoprono rimandi e cose in più sulle storie dei singoli personaggi, in realtà lo si può leggere anche da solo :)

      Elimina
  5. Io invece è da un pò che non mi faccio un giro su NetGalley, quasi quasi ^w^
    Twisted Dark mi piace, e parecchio anche... sono troppo curiosa al riguardo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io su Netgalley cerco di girarci poco perché ho veramente troppe letture arretrate, ma ogni tanto mi faccio fregare! :P
      E Twisted dark merita davvero parecchio :)

      Elimina
  6. Non leggo graohic novel o fumetti ultimamente.. anzi la mia esperienza si è fermata a Topolino quando ero più piccola che adoravo e li ho ancora nelle libreria ^^
    Però mai dire mai. potrei cominciare.. Quello che più mi ispira è Sweet Blood.. e poi se c'è un draghetto carinissimo, meglio ancora *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le graphic novel di solito non le leggo neanch'io, anche se mi ispirano parecchio è davvero difficile che le legga (anche se, ovviamente, ogni tanto mi capita :P) mentre per i manga impazzisco, anche se ultimamente li ho un po' abbandonati.
      E Sweet Blood sembra promettere bene e poi il draghetto è davvero carino! *_*

      Elimina

Post in evidenza

RECENSIONE: ARTEMIS

Buongiorno a tutti! Finalmente riesco a postare una recensione che morivo dalla voglia di condividere con voi! Peccato che poi i problemi d...

Post più popolari