lunedì 26 febbraio 2018

RECENSIONE: BIG APPLE

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Delle mie non posso lamentarmi, anche se vorrei passare molto più tempo accoccolata sul divano a leggere, soprattutto ora che il freddo è arrivato davvero (ma nessuno gliel'ha detto che febbraio è volato e ora siamo a marzo, quindi in primavera???). In ogni caso, visto che febbraio è il mese dell'amore ho cercato di intervallare le mie letture con qualche libro romance o chick-lit o altro, in cui però la storia d'amore fosse predominante, e anche se avrei voluto leggere qualcosina di più, sono comunque soddisfatta delle letture che ho fatto e oggi sono qui per parlarvi di quella che mi ha davvero conquistato!

TITOLO: Big Apple

AUTRICE: Marion Seals

TRAMA: Dora e Lex. Assistente personale e grande capo. Giovane e ambiziosa, lei, miliardario e casanova, lui. 
Sì, avete ragione, gli stereotipi ci sono tutti, e… no, non è un romance come quelli che avete letto finora. 

“Mi chiamo Dora Monroe, ho venticinque anni e vivo a New York. Che culo, direte voi. 
Vivo nella parte brutta di New York: il Bronx.” 

Fedora Monroe, per gli amici Dora, originaria del Connecticut, lavora in una famosa casa editrice della Grande Mela, come assistente personale del proprietario, in attesa della grande occasione. 

“Speravo di farmi notare abbastanza in fretta, ma dopo ben 743 giorni – sì, avete letto bene, SETTE-CENTO-QUARANTA-TRE, li ho contati – ancora nessuno si è inginocchiato ai miei piedi per supplicarmi di correggere le bozze di chicchessia. Chi dovrebbe promuovermi? Il mio capo, ovviamente. Chi è il mio capo?” 


Alexander Maximilian Stenton III, rampollo di una delle famiglie più ricche e in vista degli Stati Uniti, tanto bello e intelligente, quanto presuntuoso e dispotico. 
“Il mio nome è Alexander Maximilian Stenton III, ma gli amici mi chiamano Lex e la ragione non me la ricordo più. Nasco in una famiglia alto-borghese, con infiltrazioni nobili da parte di madre. La mia bisnonna sposò un conte e questo fa di noi i privilegiati tra i privilegiati. Ovvio che non conterebbe un cazzo se non fossimo anche schifosamente ricchi.” 

Ecco che, quando il romanzo di un’autrice di punta della casa editrice rischia di non essere pubblicato nei tempi previsti, Dora ha la possibilità di fare ciò per cui è nata: l'editor. 

Da qui, complice un segreto professionale che se rivelato farebbe perdere milioni di dollari, le vicende di Dora e Lex si intrecceranno in un incastro (im)perfetto di emozioni: litigate, sesso sfrenato e un’antipatia reciproca saranno gli elementi costanti del loro rapporto. 
A tutto questo si aggiungeranno le vicende dei loro amici e conoscenti che, tra situazioni pericolose e imprevisti comici, faranno da sfondo a un legame che andrà crescendo di giorno in giorno a dispetto dei due protagonisti. 

Riusciranno Dora e Lex, così in apparenza inconciliabili, a trovare un punto di incontro? O il loro orgoglio e la diffidenza reciproca li allontaneranno per sempre?

Lo so, la trama è veramente lunghissima, ma è quella di Goodreads, quindi vi ho ricopiato quella come al solito. Detto questo, passiamo al libro!
Vi faccio un piccolo spoiler sulla recensione: questo è il primo romance a cui ho dato il massimo dei voti ed è pure di un'autrice italiana non affermata. Ormai avrete notato che con gli autori nostrani, soprattutto quelli non proprio affermatissimi (o quelli che provano a scrivere fantasy) ho dei problemi, ma questa volta mi sono innamorata della storia praticamente dalle prime righe!

E' vero che l'odio-amore è uno dei miei espedienti preferiti, quindi partivo avvantaggiata, ma ci sono state un sacco di cose che mi sono piaciute di questo romanzo, in primis i personaggi: Dora mi è piaciuta tantissimo, è indipendente, decisa, sa cosa vuole dalla vita e sa cosa fare per ottenerlo. Ma ha anche un cuore grandissimo, non ha smesso di sognare e le importa davvero degli altri, riuscendo a creare una famiglia al di fuori della famiglia anche in uno dei quartieri più malfamati della città. E cosa non da poco, nei romance c'è sempre un momento in cui mi viene l'istinto di prendere a ceffoni la protagonista, o i protagonisti, e ok... ad essere onesta non si tratta di un momento, ma di molti momenti, molti molti momenti in cui vorrei prendere almeno uno dei protagonisti a ceffoni, magari ripetutamente. In questo caso però è un'urgenza che ho provato raramente, il che è tutto dire. 
(Aprendo una piccola parentesi: solo io ho l'istinto di prendere a sberle o urlare contro ai personaggi dei libri? O è una malattia che accomuna noi povere creature, aka bookworms???).
E anche Lex mi è piaciuto tantissimo! Lui è il classico stronzo (e no, non mi scuso per la parolaccia, perché quando ci vuole, ci vuole!) che tratta gli altri come oggetti, ma non tutto è perduto per lui e ho gradito tantissimo che, pur essendo nell'universo dei maschi alfa non si sia rivelato il solito troglodita stretto in un completo firmato! Inutile dirvi che anche lui mi è piaciuto non poco!
E poi ci sono tutti i personaggi secondari, (George e Luter *_*) che sono veramente ben caratterizzati, cosa non scontata, soprattutto in questo genere di libri, dove spesso e volenteri ci sono un sacco di personaggi con la profondità di un cartonato. Non che me ne stia lamentando, ad essere sincera fa parte del genere, ed è un qualcosa che aiuta il libro ad essere molto veloce e leggero (insomma, lo rende una lettura perfetta per distrarsi, una di quelle che possono essere definite "letture da spiaggia" e lo dico con le migliori delle accezioni!), ma è un di più, che mi ha fatto adorare questo libro. E penso che sia proprio questo quello che mi ha spinto a fare un passo in più e a dare il massimo dei voti a questa lettura.

E poi è dannatamente divertente! A parte il fatto che ho fatto (scusate il pessimo gioco di parole) davvero fatica a staccarmi dalle sue pagine e che l'ho divorato in un niente anche se avevo un sacco di altre cose da fare (e non so come, ma sono riuscita ad incastrare tutto... a parte il sonno, perché a qualcosa dovevo pure rinunciare, no???), devo ripetere che è divertente! Sono scoppiata a ridere in diverse occasioni e quando non scoppiavo a ridere apertamente ero comunque con un sorriso divertito stampato in volto, quindi sì, lasciatemelo ripetere ancora una volta. 

Insomma, la lettura scorre che è un piacere e i personaggi sono davvero fantastici, sia i principali che i secondari e sono davvero di vedere cosa combinerà l'autrice con gli altri personaggi, perché l'epilogo mi ha davvero incuriosita (--> e per la cronaca è così che si fa: si incuriosiscono i lettori con un bell'epilogo che lascia pregustare il seguito e non si mette un pessimo cliffhanger che sembra che abbiano fatto casino durante la stampa e nella tua copia mancano gli ultimi capitoli!!!!! ) e la storia è davvero carina.
Quindi sì, per me si è meritato il massimo dei voti!

Voto:

E voi che mi dite? Avete letto questo libro? O vi ispira?
Buone letture!
S.

10 commenti:

  1. Quasi quasi lo metto da parte per quando ho voglia di un romance *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene! :) Trovo che abbia una marcia in più rispetto agli altri! :)

      Elimina
  2. Ti dirò, tutte le volte che vedo la copertina di questo libro in giro ne resto affascinata, mi ispira sempre. Poi in realtà mi perdo via e dimentico di prenderlo in considerazione, ma la tua recensione mi fa ben sperare anche se ho dei problemi coi romance e forse potrei davvero metterlo in lista!

    AH... Anche io insulto spesso i personaggi, talvolta pesantemente! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad essere sincera la copertina a me non fa proprio impazzire, anche se è molto particolare :) E anch'io non che abbia sempre un rapporto ottimo con i romance, ma ogni tanto qualcuno lo leggo volentieri e questo mi è proprio piaciuto parecchio! E trovo che abbia una marcia in più rispetto agli altri, quindi penso che potrebbe anche valere una possibilità :)

      Elimina
  3. mi incuriosisce sempre più questo romanzo *-*

    RispondiElimina
  4. Sono super felice che ti sia piaciuto così tanto tanto tanto!!!
    E l'istinto di prendere a sberle i personaggi io ce l'ho, tranquilla non sei da sola ;) Soprattutto quando li amo alla follia e, bang, fanno una qualche cavolata. O quando non li sopporto proprio e vorrei strangolarli XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di sapere che non sono l'unica ad arrabbiarsi coi personaggi!!! ;)

      Elimina
  5. Ciao. Io l'ho letto tempo fa ma non è scoccata la scintilla. Non mi è dispiaciuto ma non è nemmeno stato amore a prima vista. Carino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace che non sia scoccata la scintilla!

      Elimina

Post in evidenza

WWW...WEDNESDAY#24

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Se parliamo di letture io non posso certo lamentarmi, questa settimana ...

Post più popolari