lunedì 11 febbraio 2019

SERIOUS? SERIES! #13

Ragazzi, sono veramente euforica! Finalmente riesco a ritornare con un post che non sia un qualche tipo di recap o l'ennessimo W.W.W... Wednesday!!! Non è meraviglioso???
Comunque buongiorno a tutti! Non mi sono dimenticata le buone maniere, è solo che mi sembra una cosa così... strana e meravigliosa che dovevo assolutamente sottolinearlo! Non dico che il periodo di crisi sia passato, ma forse sto vedendo la luce alla fine del tunnel!
Comunque oggi sono qui per parlarvi di una serie che ho terminato a gennaio, serie che ho adorato ma che, ahimè, da noi non è arrivata. 

La protagonista di oggi è una serie YA dell'autrice Gail Carriger, Finishing School. Questa serie è composta da 4 volumi ed è ambientata nello stesso mondo della sua prima, e più famosa, serie, quella del Protettorato del Parasole ma si colloca, a livello temporale, prima di essa. Una delle cose che più mi ha fatto amare questa serie (e vi assicuro che di motivi ce ne sono tanti!) è proprio il fatto che qui troviamo dei personaggi che saranno protagonisti dell'altra serie. Ma non vi anticipo nient'altro, perché mi ci dilungherò dopo... quindi, siete pronti?
Come al solito vi riporto la trama solo del primo libro, per evitare di fare spoiler sul resto della serie.



TITOLO: Etiquette & Espionage

AUTRICE: Gail Carriger

TRAMA (Velocemente tradotta da me): Un conto è imparare a fare la riverenza in maniera appropriata. Tutto un altro è imparare a fare la riverenza e lanciare un coltello allo stesso tempo. Benvenuti alla Finishing School.


La quattordicenne Sophronia è una ragazzina decisamente impegnativa per la sua povera madre. E' più interessata a smontare orologi e arrampicarsi sugli alberi che a imparare l'etichetta, e la sua famiglia può solo sperare che la buona società non si accorga delle sue pessime maniere. Mrs Temminnick vuole disperatamente che sua figlia diventi una vera signora, così la iscrive all'Accademia di Mademoiselle Geraldine per Giovani Signore di Qualità.
Ma Sophronia si accorge presto che la scuola non è esattamente come sperava sua madre. Da Mademoiselle Geraldine le giovani signorine non imparano solo ad eliminare le cattive abitudini ma ad eliminare... qualsiasi cosa. Certo, imparano la fine arte della danza, del vestire bene e dell'etichetta, ma imparano anche a somministrare la pace eterna, creare diversivi e spiare, tutto nel modo più educato possibile, ovviamente. Un anno decisamente speciale sta aspettando Sophronia e le sue amiche. 



Vi avviso che mentre scrivevo questo post ho cambiato idea un sacco di volte e il risultato è che mi sono confusa da sola e non so più scegliere un'opzione, quindi questo commento sulla serie sarà un misto tra una recensione normale e una recensione a punti, mi scuso in anticipo per la confusione!

Comunque, veniamo a noi... avete visto le copertine? Io le adoro! E, per fortuna, i libri sono altrettanto belli, se non di più! 
La Carriger è un'autrice unica e decisamente particolare, e un'ulteriore dimostrazione di ciò è il fatto che la sua prima serie è una serie "adult" (non tanto per i contenuti espliciti, perché non ce ne sono, ma per l'età dei personaggi. Seppur giovani sono comunque adulti) mentre questa seconda serie è decisamente YA (e questo è il motivo per cui preferisco Il Protettorato del Parasole, ma è una preferenza minima!), eppure sono ambientate nello stesso mondo e condividono diversi personaggi. Lord Akeldama, per esempio, è uno dei miei personaggi preferiti della serie adult e ritrovarlo qua mi ha riempito di gioia, perché è stato come incontrare un amico che non vedevo da tempo. Avete presente la sensazione? E' una cosa davvero meravigliosa! E lui non è l'unico che ricorre in entrambe le serie. E questa serie YA è come se fosse un prequel per la serie adult. Lo so che non è chissà cosa, ma a me ha colpito davvero tanto, mi è piaciuta tantissimo come idea e ha rafforzato la mia idea che questa autrice sia geniale.

Ma se non avete letto la serie principale (che da noi è arrivata, anche se poi è stata interrotta... sigh!) non dovete assolutamente preoccuparvi! Potete tranquillamente leggere questa, perché ci sono tantissimi motivi per amarla, anche senza essere già coinvolti nella storia:

  • Lo stile e il senso dell'umorismo dell'autrice. Ha uno stile decisamente unico e singolare, pieno di un'ironia così sottile e al contempo geniale che non può davvero lasciare indifferenti. Mi sono divertita tantissimo a leggere questi libri, e il divertimento non era tanto per le scene di per sé, quanto per il senso dell'umorismo e l'ironia che pervadono tutto il libro, dalle descrizioni alle scene d'azione ai dialoghi.
  • I personaggi. La Carriger è bravissima a creare personaggi realistici, completi e meravigliosi. Una volta che li avrete conosciuti non potrete non lasciar con loro un pezzettino del vostro cuore!
  • La protagonista. L'autrice sceglie sempre delle protagoniste che sono uniche e originali. E vorrei davvero sottolinearlo. Le sue protagoniste non sono le solite ragazze belle ma che non sanno di esserlo, tanto per dire. E hanno tutte un carattere forte, deciso e indipendente. Qui abbiamo Sophronia, che mi è piaciuta tantissimo, e nell'altra serie abbiamo Alexia. Che porta l'aggettivo "deciso" su tutto un altro livello! Le due non sono una fotocopia l'una dell'altra, sono molto diverse, ma sono anche molto simili, e sono due delle mie protagoniste preferite di sempre!
  • L'ambientazione. Steampunk in epoca vittoriana. Con un piacevole di più dato da vampiri e mannari. Non è meraviglioso???
  • I dialohi.  E a questo proposito non aggiungo altro. Dovete provare con mano!
  • La storia. Anche se è l'ultimo punto di questa lista, non è certo da meno. Abbiamo libri ricchi di avventure e intrighi e questo non è certo una cosa da poco!
Una volta iniziato a leggere è davvero difficile riuscire a fermarsi e sono fermamente convinta che ci sia bisogno di un po' di Gail Carriger nelle nostre vite, quindi se leggete in inglese vi consiglio vivamente di non lasciarvi sfuggire questa autrice e se non leggete in lingua ma vi sentite particolarmente coraggiose (affrontare serie interrotte è una cosa veramente brutta) vi consiglio di recuperare i volumi tradotti della serie del Protettorato del Parasole. Sono serie meravigliose e per me la Carriger rimane una delle autrici più geniali che ci siano. Trovo che sia davvero un peccato che da noi non sia famosa, perché se lo meriterebbe davvero!
Spero di essere riuscita ad incuriosirvi, almeno un po'! E ditemi, voi conoscevate questa autrice???
Buone letture!
S.  


3 commenti:

  1. Mi ispira veramente tanto... mi sa che la WL è destinata a crescere ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva! La Carriger è un'autrice che merita davvero ma davvero tanto!

      Elimina
  2. Questi libri mi hanno sempre incuriosito tantissimo, che bello vedere qualcuno che parla della Carringer! Ho adorato il primo libro del protettorato del parasole, Alexia è fantastica, ho sperato invano che traducessero tutta la serie ma credo che alla fine dovrò recuperare gli ultimi due in inglese e poi magari dara una sbirciata anche ad Etiquette ed Espionage ^^

    RispondiElimina

Post in evidenza

RECENSIONE: UN CASO SPECIALE PER LA GHOSTWRITER

Buongiorno mondo! Come state? E come procedono le vostre letture? E soprattutto... siete pronti per un nuovo mese? Io non vedo l'ora ch...

Post più popolari