lunedì 19 settembre 2016

VACANZA... YAY!

Buongiorno e buon inizio settimana a tutti! Per i prossimi dieci giorni non sarò a casa quindi il mio angolino si prende di nuovo una breve vacanza.
Ma ci rileggiamo ad ottobre!!!!!!!

Buone letture!
S.

giovedì 15 settembre 2016

RECENSIONE: THE EDUCATION OF ALICE WELLS

Buongiorno a tutti! Come state? Come procedono le vostre letture? Le mie direi benissimo, anche se non me lo aspettavo, quindi direi che proprio non posso lamentarmi, no?
E oggi riesco a parlarvi di un libro che mi è davvero piaciuto, quindi non perdo tempo e passo direttamente al nostro protagonista!

TITOLO: The Education of Alice Wells

AUTRICE: Sara Wolf

TRAMA (velocemente tradotta da me): All'Università di Mountford, Ranik Mason è il re dei cattivi ragazzi. Ogni cheerleader sogna di andare a letto con lui e controlla il giro di alcolici nel campus. E' un lupo solitario che ottiene sempre quello che vuole, senza prendere mai nulla sul serio.
All'Università di Mountfors, Alice Wells è la regina dei nerd: studiosa, severa e con un'intelligenza acuta, non ha mai avuto un ragazzo, figuriamoci se si è mai ubriacata alle feste. Ligia alle regole, sempre e comunque, e la beniamina dei professori. Ha una sola debolezza: un'enorme cotta per Theo, il meraviglio DJ del campus, ed è decisa a trasformarsi nella ragazza dei suoi sogni.
Se c'è qualcuno in tutto il campus che sa bene come si seduce, quello è Ranik Mason. E Alice lo avvicina presentandosi con un contratto: lui le insegnerà come conquistare Theo e lei farà per lui tutti i suoi compiti, per tutto l'anno. Ranik accetto, ma più le lezioni con Alice vanno avanti, e più lui inizia a capire che l'amore non è qualcosa che puoi insegnare.
C'è un prezzo. E sia Alice che Ranik dovranno pagarlo.

Ho inserito questo libro in wish list parecchio tempo fa, dopo aver letto un paio di recensioni che mi avevano incuriosita, ma quando finalmente sono riuscita a metterlo in lettura (dopo epici sforzi l'ho iniziato la scorsa settimana!) non sapevo assolutamente di cosa parlasse. Non mi ricordavo più cosa avevo letto in queste recensioni e non mi sono neanche degnata di leggere la trama.
Ma niente paura, perché dopo ben 20 pagine sì e no tutto viene chiarito. Non dovete leggere molto del libro per capire cosa succederà e ben prima di aver raggiunto la cinquantina di pagine avrete tutto chiaro: sviluppo, trama, personaggi e conclusione.

Quindi, come avrete ben potuto intuire l'originalità non è il punto forte di questo romanzo, almeno a livello di trama. Niente di nuovo, anzi tutto di vecchio, se mi permettete il gioco di parole, visto che la trama ricorda molto quella del film Kiss me (a me ha anche ricordato 10 cose che odio di te, ma forse più per delle impressioni che per altro). E ammetto che la cosa mi ha un attimo scoraggiato. Ma Alice mi incuriosiva davvero, come personaggio ha un sacco di potenziale ed è anche originale. Ranik invece di originale ha solo il nome (non l'avevo mai sentito/letto prima, e voi?) ma non è un brutto personaggio, anzi! Quindi, anche se con qualche dubbio, ho continuato la lettura.

Posso tranquillamente dirvi che non me ne sono pentita. Sì, è il classico new adult/young adult (perché anche se come target di età è a tutti gli effetti un new adult, come personaggi, che pure non sono adolescenti, direi che potrebbe tranquillamente rientrare nello "young"), il libro non ci riserva grandi sorprese e tutto va come deve andare.
Però, perché c'è un grossissimo però, non è un brutto libro, anzi, tutt'altro! Alice e Ranik sono una coppia fantastica, e Alice è un personaggio davvero singolare. Intanto non è solo una secchiona o una nerd, lei ha una vera passione per lo studio. Adora imparare cose nuove, è curiosa e appassionata nei suoi studi. Ed è veramente un bel tratto, per un personaggio. E poi ha una personalità tutta particolare, sempre così fredda e distaccata, analizza con occhio clinico anche le relazioni umane. Poco sentimento e tutto raziocinio. A volte ricorda, per rimanere nell'ambito televisivo, la dottoressa Bones dell'omonima serie televisiva, o Sheldon Cooper, anche se è molto più "umana" di questi due individui.
Però, proprio grazie a questo suo tratto iper-razionale, possiamo assistere a delle scenette tra lei e Ranik che sono veramente spassosissime.
E anche Ranik non è male, come personaggio. Non è così fuori dal coro come la sua controparte, non è nulla di originale o particolare,ma è comunque un personaggio molto carino. E io ho davvero tifato all'inverosimile per questi due!

Vi avviso, però, che oltre alla scarsa, per non dire nulla, originalità, questo libro ha un'altra pecca: l'approssimazione. Ci sono alcune cose che sono parecchio affrettate, che non vengono spiegate e che, invece, avrebbero avuto bisogno di una spiegazione. Insomma, i personaggi e le scenette sono fantastici, ma sulla costruzione di un romanzo l'autrice deve ancora lavorare.

Però è veramente una lettura carina e scorrevole. Non sarà il libro della vostra vita, ma se avete bisogno di qualcosa di leggero e simpatico, se volete solo staccare la spina per un paio d'ore o divertirvi un po', allora questo libro fa per voi!

Voto:



Bene, che mi dite? Lo conoscevate? O vi ispira?
Buone letture!
S.

mercoledì 14 settembre 2016

WWW...WEDNESDAY#29

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Le mie direi benissimo e non vedo l'ora di parlarvene, quindi non mi perdo in chiacchiere e passo subito a parlarvi di loro!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


Al momento ho in lettura Trust me, I'm lying di Mary Elizabeth Summer. Spero di riuscire a parlarvi ancora di lui, perché mi sta davvero piacendo parecchio! E spero anche che non si rovini nel finale!

What did you recently finish reading?

 

Le mie ultime letture sono state loro: Harry Potter and the Cursed Child di J.K. Rowling, John Tiffany e Jack Thorne, che è stata una piacevole sorpresa (non fraintendetemi, non ha nulla a che fare con la serie originale, ma avevo aspettative talmente basse che davvero non poteva essere peggio di come me lo immaginavo e invece non si è rivelata una lettura tremenda!). Poi c'è Curran Pov Collection di Gordon Andrews. E' una raccolta di scene della serie dedicata a Kate Daniels, vissute però dal punto di vista di Curran. Se vi piace questa serie non potete perdervele! E poi c'è Kafka sulla spiaggia di Murakami, e anche questa è stata una piacevole sorpresa. Ci ho provato diverse volte, ma questo autore non fa per me, non mi è mai piaciuto particolarmente, ma questo libro mi ha davvero stupito e mi è piaciuto molto.

What do you think you'll read next?


Non ne sono sicura al 100% ma spero di riuscire ad iniziare presto questo libro: Lui è tornato di Timur Vermer. Mi ispira davvero parecchio e sono davvero curiosa! Voi lo conoscevate?

E voi cosa mi dite? Cosa state leggendo? Cosa avete letto da poco? E cosa leggerete dopo? Ditemi! Oppure lasciatemi il link al vostro WWW e passerò a curiosare!
Buone letture!
S.

lunedì 12 settembre 2016

POKEMON GO BOOK TAG

Buongiorno a tutti! Come state? Pronti per l'autunno che sta arrivando? Io, sinceramente, non vedo l'ora! Ma torniamo a noi! Ho visto su un sacco di blog questo bellissimo tag e non ho proprio saputo resistere!

Disclaimer:  Pokemon Go belongs to Niantic and Nintendo.


Il tag è del blog Read at Midnight, e la grafica è anche sua (complimenti!)

Ok, è la prima domanda è già partiamo male. Da che mi ricordi io ho sempre amato leggere, ho iniziato con i libri di fiabe e poi ho continuato. Ma un libro che adoravo da piccola e che mi ha dato la spinta giusta per continuare a leggere è stato sicuramente Cosetta di Victor Hugo, un riadattamento per bambini della sua opera più celebre: I miserabili.

Harry Potter può contare come un classico? Perché direi che rientra perfettamente nella categoria! 



Sinceramente sono abbastanza stufa di vederlo in giro, e il fatto che lo abbia appena letto per tutta una serie di sfortunati eventi non cambia la mia posizione.

Ok, qua baro di nuovo un pochino, ma ho appena letto un libro che mi ricorda tantissimo uno dei pochi film romantici che guardo volentieri: Dieci cose che odio di te. Oltre ad altri film dello stesso filone. E assomiglia pure a tanti libri dello stesso genere. Insomma, come originalità non è proprio il massimo, ma il libro mi è piaciuto moltissimo!



Di solito per me la stazza non è un problema, anzi i libri cicciottelli mi piacciono molto, ma ho un libro che ho comprato parecchi mesi fa per la ibc su consiglio del libraio e, anche se mi incuriosisce parecchio, continuo a rimandarne la lettura perché sarà una cosa lenta! Però sono davvero curiosa di iniziarlo, quindi spero di riuscire a farlo presto!



Ho finito da poco un libro che potrebbe andare benissimo per questa categoria: The Palace Job! E' un libro con un sacco di colpi di scena e intrighi, complotti, battaglie... insomma, davvero avvincente e davvero difficile da mettere giù!


Ok, questa potrebbe essere difficile, ma credo che Kayla e Grey di Un giorno perfetto per innamorarsi siano una coppia splendida, ma mi sono piaciuti molto anche Alice e Ranik di The Education of Alice Wells e Yorsh e Robi de L'ultimo elfo!

E qua proprio non posso non nominare i libri di Ilona Andrews dedicati a Kate Daniels. Questa serie rientra pienamente in questa categoria!!!!



In realtà di questa serie non esistono spin-off, ma io sarei veramente ma veramente felice se l'autore decidesse di scriverne!!!!


Qua ce ne sono diverse che potrei nominare, ma per cambiare un po' e non parlarvi sempre degli stessi libri (e anche per non mettere doppioni, perché sappiate che la serie di Marmell starebbe benissimo anche qua!!!) vi propongo la serie del Protettorato del Parasole di Geil Carriger.

Nonostante ne abbiano parlato tutti benissimo e sia da tempo nella mia wish list, non sono ancora riuscita ad iniziare la serie della Rutkoski. Ma prima o poi ce la farò!!!



Diciamo che qua potrei citare le edizioni illustrate di Harry Potter, Lo Hobbit e l'edizione da collezione de Il signore degli anelli. Ma non scherzano nemmeno le edizioni da collezione della Gollancz dei libri di Terry Pratchett!!!!



Ovviamente anche qua ce ne sono diversi, ma uno di quelli che più mi incuriosisce è lui:



Direi che qua posso citare Laurell K. Hamilton, che è il mio guilty pleasure (ma se volesse far finire la sua serie eterna non me ne lamenterei!), Brendon Sanderson e Patrick Rothfuss (se si decidesse a scrivere qualcosa!!!!!!).



Beh, qua posso citare lui: Nevernight di Kristoff. L'ho scoperto ad inizio anno su Goodreads e ci sono rimasta malissimo quando ho scoperto che sarebbe solo uscito a settembre. Sarà il mio prossimo acquisto da Amazon, appena riuscirò a fare un ordine!!!!


Mi sono davvero divertita a farlo e consideratevi tutti taggati! Se lo fate e volete lasciarmi il link verrò a curiosare nelle vostre risposte! 
Buone letture!
S.

venerdì 9 settembre 2016

MINIRECENSIONI #19

Buongiorno! Come state? Come procedono le vostre letture? Io oggi sono contenta perché riesco a parlarvi di due letture molto recenti. Con questi due libri ho conosciuto due nuovi autori e ne sono davvero molto contenta!


TITOLO: Moonshot

AUTRICE: Alessandra Torre

TRAMA (velocemente tradotta da me): Il baseball non dovrebbe essere un gioco per la vita o la morte...

L'estate in cui Chase Stern è entrato nella mia vita avevo 17 anni. La figlia di una leggenda, gli Yankees erano la mia famiglia, il loro stadio casa mia, il loro campo il mio luogo di lavoro. La mia attenzione era tutta sul gioco. Chase... è iniziata come una distrazione. Una distrazione con sex appeal che sprizzava da tutti i pori. Una distrazione che giocava come un dio e folleggiava come un diavolo.
Ho provato a stargli lontana. Non ci sono riuscita.
E poi la squadra ha iniziato a perdere.
Delle donne sono morte.
E il mio mondo ha iniziato a cadere a pezzi.


Sinceramente ho sempre pensato che il mio primo approccio con Alessandra Torre sarebbe avvenuto con il suo libro più famoso, almeno da noi: La ragazza del 6E, perché ce l'ho in wish list da parecchio e sto giusto aspettando il momento giusto per mettermi a leggerlo. Ma per fortuna insieme a quel libro ho preso anche Moonshot (e la colpa è di Chiara), che si rivelava perfetto per uno degli obiettivi della Trivial Pursuit. Così non ho resistito e mi sono buttata nella lettura!

Sinceramente non sapevo bene cosa aspettarmi da questo libro perché la trama rimane abbastanza sul vago e mentre iniziamo la lettura le cose non è che si schiariscano. Sarà un thriller? Un erotico? In realtà una via di mezzo, con la parte thriller che fa capolino nel finale e la parte erotica che attraversa tutta la storia. Ma c'è anche di più, perché seguiamo da vicino la vita di Ty, siamo con lei quando è una ragazzina di diciassette anni e seguiremo tutta la sua vita, fino ad arrivare ad una Ty adulta.
Sinceramente il libro mi ha lasciato perplessa per parecchio perché non riuscivo a capire dove volesse andare a parare la storia. E per i miei gusti c'è un po' troppa angoscia. E ho apprezzato davvero tanto Ty come protagonista, ma Chase, per quanto apprezzabile, non mi ha soddisfatto del tutto, perché mi è sembrato un personaggio un po' approssimato, pur essendo il co-protagonista.

Però lo stile è veramente avvincente e l'autrice mi ha convinta! Anche se la storia non è nel mio genere e in certi pezzi non ero veramente interessata a quello che stava succedendo, ho comunque fatto fatica a staccarmene. Ogni volta che lo prendevo in mano non riuscivo più a metterlo giù: ancora una pagina, beh, dai finisco il capitolo (i capitoli sono molto corti), ma va beh, ancora un pagina, e via così...
Sicuramente leggerò altro di questa autrice e sono ancora più curiosa di prima di riuscire a leggere il suo libro più famoso!


Voto:  e mezzo





TITOLO: Pista Nera

AUTORE: Antonio Manzini

TRAMA: Semisepolto in mezzo a una pista sciistica sopra Champoluc, in Val d'Aosta, viene rinvenuto un cadavere. Sul corpo è passato un cingolato in uso per spianare la neve, smembrandolo e rendendolo irriconoscibile. Poche tracce lì intorno per il vicequestore Rocco Schiavone da poco trasferito ad Aosta: briciole di tabacco, lembi di indumenti, resti organici di varia pezzatura e un macabro segno che non si è trattato di un incidente ma di un delitto. La vittima si chiama Leone Miccichè. È un catanese, di famiglia di imprenditori vinicoli, venuto tra le cime e i ghiacciai ad aprire una lussuosa attività turistica, insieme alla moglie Luisa Pec, un'intelligente bellezza del luogo che spicca tra le tante che stuzzicano i facili appetiti del vicequestore. Davanti al quale si aprono tre piste: la vendetta di mafia, i debiti, il delitto passionale. Quello di Schiavone è stato un trasferimento punitivo. È un poliziotto corrotto, ama la bella vita. Però ha talento. Mette un tassello dietro l'altro nell'enigma dell'inchiesta, collocandovi vite e caratteri delle persone come fossero frammenti di un puzzle. Non è un brav'uomo ma non si può non parteggiare per lui, forse per la sua vigorosa antipatia verso i luoghi comuni che ci circondano, forse perché è l'unico baluardo contro il male peggiore, la morte per mano omicida ("in natura la morte non ha colpe"), o forse per qualche altro motivo che chiude in fondo al cuore. 


Sono contentissima di aver letto questo libro perché l'avevo messo in wish list giusto da un paio di giorni, ed è un evento più unico che raro! Di solito i libri vegetano in lista per un sacco di tempo perché sono liste infinite e infide!
Comunque, veniamo a noi!

Ammetto che mi aspettavo qualcosina di più da questa lettura: ho letto diverse recensioni su questa serie e nella mia testa mi ero fatta un'idea del vicequestore Schiavone abbastanza precisa. Personaggio sopra le righe, fatto a modo suo e anche stronzo. Queste sono tutte cose che non mi dispiacciono in un personaggio, quindi ero davvero curiosa di riuscire a fare la sua conoscenza. Però in certi casi il nostro vicequestore lascia il territorio dello "stronzo" per addentrarsi brutalmente in quello della maleducazione. E io non sono proprio una grande fan dei maleducati.
Però sono comunque riuscita ad affezionarmi un po' a questo personaggio tutto particolare e sicuramente continuerò con le sue indagini. Anzi non vedo l'ora di riuscire a prendere il secondo libro di questo autore.
La lettura è stata molto piacevole e scorrevole, anche se come giallo non è strutturalmente perfetto. Ma è anche vero che questo è il primo libro quindi può essere che i prossimi siano migliori.
E, anche se è ben lontano da essere un capolavoro, è comunque una lettura che secondo me merita!


Voto: e mezzo



Tutto sommato sono stata molto contenta di queste due letture e sono davvero curiosa di leggere altro di questi autori!
E voi cosa ne dite? Conoscevate questi libri? Li avete letti? O vi ispirano?
Buone letture!
S.

mercoledì 7 settembre 2016

WWW...WEDNESDAY#28

Buongiorno a tutti! Come state? Come procedono le vostre letture? Le mie al momento zoppicano un pochino ma sono fiduciosa che si riprenderanno presto! E sono davvero contenta di potervene parlare in questa rubrica, quindi non perdo tempo e parto subito!!!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


 

Al momento ho in lettura Dio di illusioni di Donna Tartt. E' un libro che puntavo da parecchio e che mi è stato consigliato, quindi quando l'ho trovato in libreria non ho saputo resistere (anche perché posso farlo contare per la ibc2016, quindi non mi sono sentita in colpa a comprarlo!). E in realtà lo finirò a breve perché mi manca veramente poco. E' un libro davvero molto particolare, ma spero di riuscirvene a parlare presto. E poi c'è Damsel Distressed di Kelsey Macke. L'ho iniziato ieri sera e non ne ho letto tantissimo, poco meno di una sessantina di pagine, ma credo che lo abbandonerò. E' stato nella mia wish list per una vita e l'idea è veramente carina ma... non fa per me. Non è riuscito a prendermi e non ho voglia di continuare la lettura.



What did you recently finish reading?

 


Finalmente sono riuscita a leggere un libro di Alessandra Torre, anche se non era il titolo che avevo in wish list. Posso dirvi che è un libro molto particolare e che lo stile dell'autrice mi è piaciuto molto. Ora sono davvero curiosa di leggere altro di suo! E poi ho letto Pista Nera di Antonio Manzini. Avevo giusto giusto inserito questo libro in wish list quando il lancio di dadi della bookopoly mi ha dato la possibilità di leggerlo. Era un segno del destino, no? Ammetto che mi aspettavo qualcosina di più, ma è stata comunque una lettura molto carina e sono curiosa di leggere gli altri libri sull'ispettore Schiavone! Ma di questi due libri vi parlerò meglio domani!


 E poi ci sono ancora due letture: The Education di Alice Wells di Sara Wolf e The Thief di Megan Whalen Turner. Mi sono piaciuti entrambi parecchio e spero di riuscire a parlarvi presto anche di loro!!!!

 What do you think you'll read next?


Lo so, lo so, farete fatica a credere ai vostri occhi perché oggi vi presento ben due libri! Ma spero davvero di riuscire a metterli in lettura molto presto: The Palace Job di Patrick Weeks e L'ultimo elfo di Silvana De Mari.

E voi cosa mi dite? Cosa state leggendo? Cosa avete letto da poco? E cosa leggerete dopo? Ditemi! Oppure lasciatemi il link al vostro WWW e passerò a curiosare!
Buone letture!
S.