mercoledì 28 febbraio 2018

WWW...WEDNESDAY#9

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io non posso lamentarmi, anche se in questi giorni sto patendo parecchio il freddo... per carità, non è che sia niente di fuori dal comune, a ben guardare, ma per la miseria, ci aveva abituato bene questo inverno! In ogni caso ho appena fatto il pieno con una tisana bollente, quindi le mie dita non dovrebbero congelarsi mentre scrivo questo post!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


In realtà ho finito ieri sera entrambe le mie letture in corso, quindi di queste due ne ho letto veramente poco, ma comunque le mie attuali letture sono Master Assassins di Robert V.S. Redick, che ho ricevuto grazie a NetGalley. A marzo mi sarebbe piaciuto concentrarmi un po' di più sui thriller, mistery e compagnia bella e invece mi sono lasciata distrarre, tanto per cambiare! E poi c'è RoseBlood di A.G. Howard. Era in wish list, ma prima di leggere questo volevo provare a leggere il secondo volume dell'altra sua serie, per vedere se avevo ancora voglia di continuarla o meno. Poi sono andata in libreria e non ho saputo resistere. In realtà l'avevo già iniziato qualche giorno fa, ma leggere due libri ambientati in una boarding school contemporaneamente non è una grande idea!

What did you recently finish reading?


Dopo averla tenuta in wish list per una vita sono finalmente riuscita ad iniziare la serie della Carter, e questo primo volume è arrivato anche da noi col titolo Vorrei dirti che ti amo ma poi dovrei ucciderti. E' stata una lettura leggera e divertente, per nulla impegnativa ma non male. Il secondo invece è arrivato da noi con il titolo Dimmi che ci sei (c'è davvero bisogno che commenti???). Sinceramente mi aspettavo peggio, ma la protagonista non mi piace e penso che potrei scrivere una recensione/sfogo molto presto. E poi c'è lui, il capolavoro: Marked in Flesh di Anne Bishop. Questa serie è davvero meravigliosa!!!!

 What do you think you'll read next?


Dato che ho appena iniziato entrambi i libri in lettura non ho la più pallida idea di cosa vorrò leggere dopo, perciò sarà una sorpresa!!!

E voi che mi dite? Cosa state leggendo? Cosa avete appena finito di leggere? E cosa leggerete dopo? Ditemi, che sono curiosa! Oppure lasciatemi il link al vostro WWW e passerò a curiosare!


Buone letture!
S.


lunedì 26 febbraio 2018

RECENSIONE: BIG APPLE

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Delle mie non posso lamentarmi, anche se vorrei passare molto più tempo accoccolata sul divano a leggere, soprattutto ora che il freddo è arrivato davvero (ma nessuno gliel'ha detto che febbraio è volato e ora siamo a marzo, quindi in primavera???). In ogni caso, visto che febbraio è il mese dell'amore ho cercato di intervallare le mie letture con qualche libro romance o chick-lit o altro, in cui però la storia d'amore fosse predominante, e anche se avrei voluto leggere qualcosina di più, sono comunque soddisfatta delle letture che ho fatto e oggi sono qui per parlarvi di quella che mi ha davvero conquistato!

TITOLO: Big Apple

AUTRICE: Marion Seals

TRAMA: Dora e Lex. Assistente personale e grande capo. Giovane e ambiziosa, lei, miliardario e casanova, lui. 
Sì, avete ragione, gli stereotipi ci sono tutti, e… no, non è un romance come quelli che avete letto finora. 

“Mi chiamo Dora Monroe, ho venticinque anni e vivo a New York. Che culo, direte voi. 
Vivo nella parte brutta di New York: il Bronx.” 

Fedora Monroe, per gli amici Dora, originaria del Connecticut, lavora in una famosa casa editrice della Grande Mela, come assistente personale del proprietario, in attesa della grande occasione. 

“Speravo di farmi notare abbastanza in fretta, ma dopo ben 743 giorni – sì, avete letto bene, SETTE-CENTO-QUARANTA-TRE, li ho contati – ancora nessuno si è inginocchiato ai miei piedi per supplicarmi di correggere le bozze di chicchessia. Chi dovrebbe promuovermi? Il mio capo, ovviamente. Chi è il mio capo?” 


Alexander Maximilian Stenton III, rampollo di una delle famiglie più ricche e in vista degli Stati Uniti, tanto bello e intelligente, quanto presuntuoso e dispotico. 
“Il mio nome è Alexander Maximilian Stenton III, ma gli amici mi chiamano Lex e la ragione non me la ricordo più. Nasco in una famiglia alto-borghese, con infiltrazioni nobili da parte di madre. La mia bisnonna sposò un conte e questo fa di noi i privilegiati tra i privilegiati. Ovvio che non conterebbe un cazzo se non fossimo anche schifosamente ricchi.” 

Ecco che, quando il romanzo di un’autrice di punta della casa editrice rischia di non essere pubblicato nei tempi previsti, Dora ha la possibilità di fare ciò per cui è nata: l'editor. 

Da qui, complice un segreto professionale che se rivelato farebbe perdere milioni di dollari, le vicende di Dora e Lex si intrecceranno in un incastro (im)perfetto di emozioni: litigate, sesso sfrenato e un’antipatia reciproca saranno gli elementi costanti del loro rapporto. 
A tutto questo si aggiungeranno le vicende dei loro amici e conoscenti che, tra situazioni pericolose e imprevisti comici, faranno da sfondo a un legame che andrà crescendo di giorno in giorno a dispetto dei due protagonisti. 

Riusciranno Dora e Lex, così in apparenza inconciliabili, a trovare un punto di incontro? O il loro orgoglio e la diffidenza reciproca li allontaneranno per sempre?

Lo so, la trama è veramente lunghissima, ma è quella di Goodreads, quindi vi ho ricopiato quella come al solito. Detto questo, passiamo al libro!
Vi faccio un piccolo spoiler sulla recensione: questo è il primo romance a cui ho dato il massimo dei voti ed è pure di un'autrice italiana non affermata. Ormai avrete notato che con gli autori nostrani, soprattutto quelli non proprio affermatissimi (o quelli che provano a scrivere fantasy) ho dei problemi, ma questa volta mi sono innamorata della storia praticamente dalle prime righe!

E' vero che l'odio-amore è uno dei miei espedienti preferiti, quindi partivo avvantaggiata, ma ci sono state un sacco di cose che mi sono piaciute di questo romanzo, in primis i personaggi: Dora mi è piaciuta tantissimo, è indipendente, decisa, sa cosa vuole dalla vita e sa cosa fare per ottenerlo. Ma ha anche un cuore grandissimo, non ha smesso di sognare e le importa davvero degli altri, riuscendo a creare una famiglia al di fuori della famiglia anche in uno dei quartieri più malfamati della città. E cosa non da poco, nei romance c'è sempre un momento in cui mi viene l'istinto di prendere a ceffoni la protagonista, o i protagonisti, e ok... ad essere onesta non si tratta di un momento, ma di molti momenti, molti molti momenti in cui vorrei prendere almeno uno dei protagonisti a ceffoni, magari ripetutamente. In questo caso però è un'urgenza che ho provato raramente, il che è tutto dire. 
(Aprendo una piccola parentesi: solo io ho l'istinto di prendere a sberle o urlare contro ai personaggi dei libri? O è una malattia che accomuna noi povere creature, aka bookworms???).
E anche Lex mi è piaciuto tantissimo! Lui è il classico stronzo (e no, non mi scuso per la parolaccia, perché quando ci vuole, ci vuole!) che tratta gli altri come oggetti, ma non tutto è perduto per lui e ho gradito tantissimo che, pur essendo nell'universo dei maschi alfa non si sia rivelato il solito troglodita stretto in un completo firmato! Inutile dirvi che anche lui mi è piaciuto non poco!
E poi ci sono tutti i personaggi secondari, (George e Luter *_*) che sono veramente ben caratterizzati, cosa non scontata, soprattutto in questo genere di libri, dove spesso e volenteri ci sono un sacco di personaggi con la profondità di un cartonato. Non che me ne stia lamentando, ad essere sincera fa parte del genere, ed è un qualcosa che aiuta il libro ad essere molto veloce e leggero (insomma, lo rende una lettura perfetta per distrarsi, una di quelle che possono essere definite "letture da spiaggia" e lo dico con le migliori delle accezioni!), ma è un di più, che mi ha fatto adorare questo libro. E penso che sia proprio questo quello che mi ha spinto a fare un passo in più e a dare il massimo dei voti a questa lettura.

E poi è dannatamente divertente! A parte il fatto che ho fatto (scusate il pessimo gioco di parole) davvero fatica a staccarmi dalle sue pagine e che l'ho divorato in un niente anche se avevo un sacco di altre cose da fare (e non so come, ma sono riuscita ad incastrare tutto... a parte il sonno, perché a qualcosa dovevo pure rinunciare, no???), devo ripetere che è divertente! Sono scoppiata a ridere in diverse occasioni e quando non scoppiavo a ridere apertamente ero comunque con un sorriso divertito stampato in volto, quindi sì, lasciatemelo ripetere ancora una volta. 

Insomma, la lettura scorre che è un piacere e i personaggi sono davvero fantastici, sia i principali che i secondari e sono davvero di vedere cosa combinerà l'autrice con gli altri personaggi, perché l'epilogo mi ha davvero incuriosita (--> e per la cronaca è così che si fa: si incuriosiscono i lettori con un bell'epilogo che lascia pregustare il seguito e non si mette un pessimo cliffhanger che sembra che abbiano fatto casino durante la stampa e nella tua copia mancano gli ultimi capitoli!!!!! ) e la storia è davvero carina.
Quindi sì, per me si è meritato il massimo dei voti!

Voto:

E voi che mi dite? Avete letto questo libro? O vi ispira?
Buone letture!
S.

mercoledì 21 febbraio 2018

WWW...WEDNESDAY#8

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io non posso certo lamentarmi, anche se non mi dispiacerebbe riuscire a trovare un po' più tempo per il blog... ultimamente il tempo per mettermi al pc scarseggia, e la pila di roba da stirare aumenta. Non riesco a capire come ciò sia possibile, dovrebbe essere il contrario! Comunque, mentre cerco di risolvere questo quesito esistenziale vi lascio ad un'altra puntata del www!


La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


Lo so, lo so... la copertina in verde non vi dice nulla,ma una volta tanto sto leggendo un libro che è arrivato anche da noi, con il titolo: Dimmi che ci sei. L'autrice è Kristen Ashley e questo è il secondo libro della serie. Quella che vedete qui è l'edizione in lingua originale, perché è quella che sto leggendo io, ma una volta tanto sto leggendo qualcosa che si trova anche da noi. Sto migliorando, no? (ma tenetevi forte, perché le sorprese continuano!). Comunque ne ho letto giusto una ventina di pagine, quindi non mi posso pronunciare. E poi c'è Marked in Flesh di Anne Bishop. MERAVIGLIOSO! E, tanto per cambiare, questo da noi non è arrivato!

What did you recently finish reading?


Questa settimana è stata davvero molto produttiva e sono riuscita a portarmi avanti con le letture, evviva! Ho terminato The Land of Night di Kirby Crow che doveva essere il volume conclusivo ed è detto esplicitamente all'inizio di questo libro. Peccato che poi siano usciti altri due libri, ma credo che per me la serie sia finita qua, anche se è stata una bella lettura. Unclean Spirits di Chuck Wendig è un urban fantasy sulla scia di American Gods di Gaiman, ma è stato comunque una lettura piacevole e poi ho letto Oltre le tenebre di Brent Weeks, che mi è piaciuto tantissimo! E di cui ho già postato pure la recensione... quasi quasi non ci credo neppure io! 


E qua ho superato me stessa, perché non solo ho letto un altro libro che si trova anche da noi, ho letto un libro nostrano! Big Apple di Marion Seals mi ha conquistata ed è stata la prima volta che ho dato 5 su 5 ad un romance! Spero di riuscire a scrivere presto la recensione perché me ne sono innamorata! E poi ho letto Havesskadi di Ava Kelly, un ARC molto carino, che però poteva essere qualcosina di più!

What do you think you'll read next?


Non ho ancora le idee chiare con le mie prossime letture, visto che le mie letture in corso sono ancora all'inizio, soprattutto una delle due, ma spero di riuscire a legger I'd tell you I love you, but then I'd have to kill you di Ally Carter. E non per dire, ma vorrei farvi notare che anche questo libro è stato tradotto da noi!!!!!!


E voi che mi dite? Cosa state leggendo? Cosa avete appena finito di leggere? E cosa leggerete dopo? Ditemi, che sono curiosa! Oppure lasciatemi il link al vostro WWW e passerò a curiosare!


Buone letture!
S.

lunedì 19 febbraio 2018

SERIOUS? SERIES! #9

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io sono riuscita finalmente a spolverare questa rubrica, in modo da potervi parlare di una delle mie ultime letture, quindi non mi dilungo oltre e passo subito a parlarvi della protagonista di oggi! 


Oggi voglio parlarvi di una trilogia fantasy di un autore che all'estero è molto famoso ma che da noi fatica parecchio a farsi conoscere: Brent Weeks. La trilogia in questione è L'angelo della notte, di cui la Newton ha pubblicato un paio di anni fa la serie completa in un unico volume (anche perché mi pare che i primi due si possano trovare singolarmente, ma il terzo sia impossibile da trovare... sinceramente non so se l'abbiano pubblicato o meno). In ogni caso la serie è composta da La via delle tenebre, Il tempo delle tenebre e Oltre le tenebre
Al solito, per non farvi spoiler, vi lascio la trama del primo libro, poi vi parlaerò un po' in generale della serie!

TRAMA: Il giovane Azoth ha dovuto imparare a giudicare in fretta le persone. Per uno come lui, cresciuto nei sobborghi di Cenaria, una città da incubo controllata da criminali, la sopravvivenza è un premio da conquistare, giorno dopo giorno. Per questo, quando incontra casualmente Durzo Blint, il killer più richiesto e temuto, il ragazzo rimane subito affascinato dal suo carisma: in una città come Cenaria, Durzo non è un semplice assassino, ma una vera e propria leggenda, un artista dell'omicidio circondato da un'aura di invincibilità. Il sogno di Azoth è diventare come lui, anzi, più forte, per non dover più avere paura, e sa che l'unico modo per farcela è diventare apprendista di Durzo stesso... Azoth dovrà impegnarsi al massimo ed essere disposto a mettere in gioco tutto, anche la sua stessa identità, rinascendo come Kylar Stern, spietato assassino che si muove tra rischiosi intrighi e strani incantesimi, coltivando il suo talento per la morte.


Mi sono presa un sacco di tempo per leggere questa trilogia, ma ormai avrete capito che è una cosa che dipende raramente dai libri. Inizio mille mila serie e prima di finirle ci metto sempre parecchio, ma la cosa non è dovuta al fatto che i libri non mi siano piaciuti, anzi! Solitamente il mio indice di gradimento ha poco a che fare con la velocità con cui io finisco una serie, per quanto strano possa sembrare.
In ogni caso, questa serie mi è piaciuta parecchio e conto di iniziare l'altra serie dell'autore, che da noi non è arrivata ma che, se non sbaglio, è la serie che ha decretato il suo successo all'estero: Black Prism.

Partiamo dalle cose più importanti: se avete il cuore tenero il primo libro sarà una tortura. Si capisce che non sarà la serie più divertente del mondo già dalla sinossi: i protagonisti sono assassini (e qui potrei aprire una parentesi lunga una vita, ma cercherò di contenermi! Scrivere libri su assassini non è una cosa semplice, perché l'autore è costretto a fare delle scelte non proprio simpatiche, il più delle volte. Stiamo parlando di qualcuno che uccide la gente, (assassino=ammazza la gente, se il vostro dizionario non concorda con questa definizione defenestratelo e correte a comprarne un altro. Poi leggetevo!) quindi anche se gli trovi tutte le giustificazioni morali e il tuo assassino in fondo è uno dei buoni, per renderlo credibile devi renderlo un personaggio molto combattutto che ogni tanto fa delle cose, o subisce delle cose, che non sono piacevoli. Non puoi creare un personaggio assassino perché fa figo e poi trasformarlo nell'eroe dall'armatura scintillante che non riesce a fare un passo senza avere rimorsi di coscienza... e sì, cara Maas, ce l'ho con te!!!!!) e vivono in "una città da incubo", quindi diciamo che già la sinossi vi dà una buona idea di cosa aspettarvi, e credetemi non sarà piacevole per niente.
Il primo libro è davvero un pugno nello stomaco, ma non lasciatevi spaventare dalle mie parole, perché è una trilogia che merita davvero tanto! Anche se devo ripetere che può essere un po' forte e sì, non è proprio il massimo della simpatia. Però è una trilogia fatta bene, con personaggi molto coerenti e con un corredo di personaggi secondari, che tanto secondari non sono, e che sono caratterizzati molto bene.
C'è la giusta dose di intrighi, politica ovunque, ammazzatine e battaglie, parecchie battaglie.
Un'altra cosa degna di nota, dal mio punto di vista, è che in questa trilogia ho cambiato parecchie volte opinione sui vari personaggi. Per farvi un esempio, Elene è un personaggio che incontriamo fin dal primo libro, e qui mi era piaciuta, non era il mio personaggio preferito, certo, ma era un personaggio che mi piaceva. Nel secondo libro l'idillio si è rotto, anche se non sto a dirvi il motivo, perché sarebbe uno spoiler, ma nel terzo mi è di nuovo piaciuta parecchio. Ecco, lei non è stata l'unica, ma è l'esempio più lampante e la cosa mi ha davvero stupita, perché non cambio idea facilmente, soprattutto una volta che prendo in antipatia un personaggio. Eppure durante la lettura di questa serie mi è capitato diverse volte.

Non arriva ai livelli di Mark Lawrence, ma non è una serie delicata e attenta al politically correct, ad essere sinceri. E credo che sia proprio per questo che mi è piaciuta, perché l'autore prende decisioni non sempre simpatiche, ma rimane coerente con la sua storia e con i suoi personaggi e questo per me è fondamentale. Posso non essere d'accordo con tutte le scelte, posso arrabbiarmi perché magari speravo in qualcosa di meglio per i suoi personaggi, ma se l'autore è coerente alla fine per me va tutto bene (o quasi), mentre la mancanza di coerenza mi spinge a voler defenestrare il libro.
In più è un libro davvero pieno di intrighi e di battaglie, di azioni e di sentimenti, perché i personaggi prendono vita tra queste pagine ed è impossibile non affezionarsi almeno ad alcuni di loro.
E' vero che è una serie molto cupa, violenta, in cui l'autore non ci risparmi niente, ma è una serie che ha comunque delle luci e anche se avevo molta paura per il finale, in realtà l'ho trovato un finale molto "luminoso".
E Durzo Blint da solo dovrebbe essere un buon motivo per leggere questa serie, ma io non vi ho detto niente! 

So di non avervi detto praticamente nulla di pratico, ma scrivere di una serie senza spoilerare nulla non è molto facile. Spero comunque di essere riuscita ad incuriosirvi almeno un po', perché è un peccato che questo autore da noi sia rimasto nell'ombra, anche se per certi versi lo posso capire... 


Quindi che mi dite? Conoscevate l'autore? O la serie? Vi ispira? Fatemi sapere!
Buone letture!
S.

mercoledì 14 febbraio 2018

WWW...WEDNESDAY#7

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io non posso lamentarmi delle mie, anche se speravo di leggere un po' di più! Ma pazienza... almeno sono belle! E voi che mi dite?

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


Ho iniziato a leggere Unclean Spirits di Chuck Wendig, che al momento non sembra male, anche se per parecchie cose mi ricorda American Gods di Gaiman (e per me non è esattamente un punto positivo, visto che non mi ha fatto impazzire il libro di Gaiman). In ogni caso l'idea è interessante e la lettura sta procedendo discretamente. E poi sto continuando a leggere Oltre le tenebre di Brent Weeks. In realtà con questo le cose stanno andando più veloci del previsto perché pensavo di "trascinarmi" la lettura per tutto il mese, e invece non manca molto alla fine! Mi sta piacendo parecchio, anche se forse un po' meno dei due precedenti. In ogni caso non vedo l'ora di sapere come finirà la storia, anche se ho un po' paura!

What did you recently finish reading?


Questa settimana ho letto un solo libro e la cosa mi rende abbastanza perplessa, ma spero di rimediare presto. Me parlare bello un giorno di David Sedaris si è rivelata una lettura molto particolare ma piacevole. E' una raccolta di racconti brevi, molto brevi, autobiografici e pieni di umorismo. Alcuni sono davvero divertenti, altri sono semplicemente strani, ma nel complesso è stata una bella lettura. Probabilmente leggerò qualcos'altro di questo autore, ma senza fretta.

What do you think you'll read next?


Appena avrò finito il libro di Weeks mi butterò su Marked in Flesh di Anne Bishop, quarto volume della serie The Others. Adoro questa serie e non vedo l'ora di riprenderla in mano. Mentre il mio prossimo ebook sarà probabilmente The Land of Night di Kirby Crow. Visto che a febbraio mi ero ripromessa di leggere qualche romance in più (proposito che non sto portando avanti con molto successo) questa potrebbe essere una delle prossime letture, visto che questa serie mi piace abbastanza e sono curiosa di vedere cosa succederà!

E voi che mi dite? Cosa state leggendo? Cosa avete appena finito di leggere? E cosa leggerete dopo? Ditemi, che sono curiosa! Oppure lasciatemi il link al vostro WWW e passerò a curiosare!



Buone letture!
S.

mercoledì 7 febbraio 2018

WWW...WEDNESDAY#6

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io non posso lamentarmi delle mie, anche se ho avuto un momento di stallo... ma per fortuna mi sono ripresa in tempo e sono di nuovo in pista! Quindi non mi dilungo oltre e passo a parlarvi delle mie letture!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


Non ci credo neanch'io, ma finalmente sono riuscita ad iniziare questi due libri, non è fantastico? Ero stufa di continuare e riproporveli come prossime letture quindi sono orgogliosa di potervele presentare come letture in corso! Me parlare bello un giorno di David Sedaris ce l'avevo in wish list da una vita, tanto che era già nella mia wish list anobii e non sapevo, o non mi ricordavo, che fosse una raccolta di racconti. In ogni caso ne ho già letti quattro o cinque e per ora si sta rivelando una lettura divertente. Mentre Oltre le tenebre mi terrà compagnia per un bel po' perché nelle prossime settimane non avrò molto tempo per leggere a casa, ma portarsi in giro questo piccolo mattoncino è molto scomodo, quindi credo che la mia lettura andarà molto a rilento, per quanto riguarda lui.

What did you recently finish reading?


Child of a Mad God di Salvatore l'ho, a malincuore, abbandonato. Mi aspettavo grandi cose ed ero così contenta quando mi avevano approvato per questa anteprima, ma mi sono trascinata per il 60% di questo libro, che è pure lunghetto, ed è stata un'agonia, quindi ho deciso di lasciar perdere. Per consolarmi e per attenermi al buon proposito di leggere più romance e simili in febbraio, visto che è il mese dedicato all'amore, ho recuperato Twisted di Emma Chase, secondo volume della serie Tangled e tradotto in italiano come Cercami ancora. Non mi ha fatto impazzire, ma è stato comunque una lettura carina e leggera, cosa di cui avevo proprio bisogno!

What do you think you'll read next?


La mia prossima lettura sarà Unclean Spirits di Chuck Wending, un altro ARC, ma con questo spero di avere più fortuna che con quello di Salvatore. Seguirà a ruota un'altra lettura a tema romance, ma non ho ancora deciso quale sarà... non sarebbe una cattiva idea approfittare di questo filone romantico per recuperare qualche serie che sta aspettando pazientemente il suo turno, ma non garantisco nulla!

E voi che mi dite? Cosa state leggendo? Cosa avete appena finito di leggere? E cosa leggerete dopo? Ditemi, che sono curiosa! Oppure lasciatemi il link al vostro WWW e passerò a curiosare!



Buone letture!
S.

sabato 3 febbraio 2018

MONTHLY WRAP UP #1

Buongiorno mondo! Come state? Questa volta non mi soffermerò troppo sul fatto che gennaio per me è passato in un lampo, visto che mi sono già lamentata nell'altro recap, e passo subito a parlarvi del mio mese da lettrice!!!

Le migliori letture del mese:


 Giuro che l'intenzione era quella di contenermi, ma gennaio si è rivelato veramente un ottimo mese per le letture, quindi un sacco di titoli sono stati i migliori del mese: Every Heart a Doorway di Seanan McGuire si è rivelato sorprendente, anche se avevo paura di iniziarlo. Di questa autrice adoro un'altra serie (che è anche una delle poche serie con cui sono in pari) e avevo paura che non si rivelasse all'altezza delle mie aspettative. Paure idiote, perché ho adorato questo libro! Fury's Kiss di Karen Chance è il terzo libro della serie dedicata a Dorina Basarab ed è la serie companion della serie principale, dedicata a Cassandra Palmer. Questo è un urban fantasy coi fiocchi e spero che l'autrice si decida a fare uscire il prossimo in tempi brevi! E poi c'è lui... Saints Astray di Jacqueline Carey. Mamma mia il mio povero cuoricino! Ho adorato questo libro e la carey è bravissima a giocare con i nostri sentimenti e le nostre emozioni! 


The Last Necromancer di C.J. Archer è stato nella mia wish list per un'eternità e non è sul livello degli altri libri, ad essere sincera (ma questo vale anche per il prossimo libro, quello della Cochet) ma mi sono proprio goduta la lettura e non riuscivo a staccarmi dalla pagina, quindi anche lui si è pienamente aggiudicato il suo posto qui! Poi c'è Blood & Thunder di Charlie Cochet, che si è rivelato una lettura divertente e coinvolgente (e pure tanto dolce), proprio come mi aspettavo. E, infine, abbiamo lui... Traitor's Blade di Sebastien De Castell, promosso a pieni voti e primo libro di una serie che non vedo l'ora di continuare! 

Hall of Shame:


Da questo libro mi aspettavo decisamente di più e invece... invece è stata una grandissima delusione!
Inoltre, e qui ammetto che faccio fatica a crederci pure io, ho abbandonato non uno ma ben due libri, cosa che per me ha dell'incredibile: The Fact of a Body di Alexandria Marzano-Lesnevich e Camera 101 di Enea Tonon.

Recensioni del mese:

-Traitor's Blade di Sebastien De Castell
Non sono stata molto brava, ma spero di rimediare a febbraio!!!

Teniamo sotto controllo le serie: 

Serie iniziate: 4
Serie continuate: 3 (con una sono in pari adesso, evviva!) 
Serie terminate: 1
Direi che questo mese sono stata brava!!!

I buoni propositi:

1) un libro preso dalla TBR Bingo* 
Le vite impossibili di Greta Wells; Racconti Umoristici
2) un libro preso dalla TBR Bingo ebook
The Fact of a Body; Eliza and her Mosters; Fury's Kiss; Saints Astray; 
Mercurio
3) un libro preso dal mio book jar*
Reap the Wind
4) un libro estratto da un altro book jar (ne ho ben tre, che continuano a prendere polvere da tempo immemore, quindi è ora di rispolverarli!)
Mercurio
5) un ARC
Fire and Bone; 19 Souls
6) un fantasy preso dalla lista 
Traitor's Blade; Every Heart a Doorway
7) un libro per la challenge su GR dedicata alle liste
Fury's Kiss
8) terminare o essere in pari con almeno 5 serie 2/5
9) un titolo preso dalle mille mila liste che ho in giro*
Biblioholism

Del mio gennaio da lettrice non mi posso proprio lamentare! La maggior parte delle mie letture si è rivelata meravigliosa e anche a livello di obiettivi e serie non mi posso proprio lamentare! Spero solo di riuscire a scrivere più recensioni nel mese di febbraio!
E, ditemi, com'è stato il vostro gennaio? Siete soddisfatti delle vostre letture?
Buone letture!
S.

giovedì 1 febbraio 2018

JANUARY'S GONE!

Buongiorno a tutti! Come state? Io sono abbastanza sconvolta... voglio dire, gennaio è già finito e pensare che è un mese bello lungo! Dove accidenti è andato?? 

Mentre io cerco di capire dove ho fatto finire gennaio, sia mai che si sia nascosto sotto il letto, vi lascio con una novità! Ho deciso che quest'anno posterò 2 recap a fine mese: uno al solito per le letture, che troverete a breve, e uno, proprio questo qua, con il riassunto del mese appena passato... ho deciso di condividere con voi qualcosina in più delle sole letture e questo post è il risultato. Può anche essere che alla fine non mi soddisfi più di tanto e quindi il progetto vada a morire, ma magari no e riuscirò a tenervi compagnia fino alla fine dell'anno. Voi che ne dite???
In ogni caso mi scuso in anticipo per la qualità delle foto!

Il tuo mese in una foto:


Tristemente questa è la foto che meglio rappresenta il mio mese, non tanto per l'interno del treno, perché ormai dei treni dovrò farmene una ragione, ma la nebbia. Quella roba lattiginosa fuori dal finestrino è nebbia. Non ho mai avuto nulla contro la nebbia, mi è sempre piaciuta, ma a casa mia c'era la nebbia qualcosa come 10 volte all'anno, esagerando. Qua nell'amena cittadina di Novara, spersa in mezzo alle paludi  risaie, la nebbia è una compagna costante. Non mi lamento troppo però insomma... ogni tanto guardare fuori dalla finestra e vedere qualcosa sarebbe pure piacevole!!! 

Turista per caso: 


Dopo aver passato sei mesi a dire che volevo vedere il lago d'Orta finalmente ce l'ho fatta! Sono riuscita ad andare a visitare Orta e mi è davvero piaciuta tantissimo! Abbiamo trovato una giornata splendida e la luce sul lago era qualcosa di fenomenale (giornata fortunata perché il giorno dopo ci sono ripassata, in treno ci passo spesso da lì, e... grigio! Nebbia! Pioggia! Insomma... l'angoscia esistenziale!). Spero di tornarci presto, magari in primavera, e di riuscire anche a visitare l'isola di San Giulio. 

Nuovi modi per diventare poveri (aka shopping!):


Il piccolo Asus con relativa custodia sono stati un misto di capriccio e necessità,  visto che il mio pc non è più giovane come una volta (e gli ugerebbe anche una batteria nuova, tra l'altro) e mi serviva qualcosa di comodo da portare in giro, ma non mi sento ancora pronta a passare al lato oscuro della forza (aka tablet), quindi questo 2 in 1 sembrava (e sembra ancora) la soluzione migliore. Diciamo che è un regalo di Natale in ritardo. E poi ho scoperto che Primark esiste anche da noi e che è comodamente raggiungibile da dove abito io! Argh!!! Ho cercato di non lasciarci un rene, ma ho dovuto assolutamente comprare la borsa a tema Harry Potter (ho comprato anche un paio di slip, sempre a tema H.P. ma non mi pareva il caso di fotografare pure loro!!!) e la coppia di asciugamani de La Bella e La Bestia. Non trovate che siano adorabili??? Poi già che c'ero ho anche scoperto l'esistenza del negozio della Nyx, nello stesso centro commerciale, e mi sono portata a casa anche un bellissimo rossetto di cui non avevo assolutamente bisogno ma ehi! Stavo facendo shopping! In compenso questo mese non ho comprato libri... sono stata bravissima, no????

La canzone del mese: 


In reatà questa canzone mi sta ossessionando da dicembre,ma ho continuato ad ascoltarla e riascoltarla per tutto gennaio e poi trovo che il video sia così carino!!!!!!!!

Nuove scoperte: 


Non so come ho fatto a perdermela, ma ho appena scoperto l'esistenza della terza stagione di Junjo Romantica. Non importa che io al momento stia seguendo altre mille mila cose, devo assolutamente guardarla, quindi vi anticipo che sarà una delle mie visioni di febbraio! 
E poi ho anche scoperto l'esistenza di MyAnimeList, conoscevo l'esistenza del sito corrispondente per i drama, ma mi mancava questo. Ovviamente non potevo farmelo scappare!!!! 


Bene, credo di non essere stata troppo logorroica, o almeno lo spero! E voi che mi dite? Come avete trascorso il vostro gennaio?
Buone letture!
S.

Post in evidenza

WWW...WEDNESDAY#22

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io di quelle non posso lamentarmi, anzi! Però non vedo l'ora che ar...

Post più popolari