lunedì 30 aprile 2018

SERIOUS? SERIES! #10

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Lo so che siamo praticamente alla fine del mese e dovrebbe essere il momento dei recap, ma non volevo postarli tutti assieme, così ho deciso di intervallarli con altri tipi di post, tanto per avere un po' di varietà, quindi spero che non vi dispiaccia troppo se oggi vi parlo di una serie che ho scoperto quest'anno e che sto adorando.

Ad essere pignoli l'ho scoperta l'anno scorso, perché il primo libro della serie è stato una delle mie ultime letture del 2017, ma dato che l'ho letto attorno al 30 di dicembre direi che possiamo chiudere un occhio e considerarla una delle belle scoperte di questo 2018, no?
Ma ora la smetto di divagare e vi parlo della serie protagonista di oggi. Si tratta di una serie non ancora conclusa, che al momento conta 9 volumi, ma la buona notizia è che la stanno traducendo anche da noi e, se non mi sbaglio, sono già arrivati al settimo. Non è fantastico?
Però credo di non avervi ancora detto di che serie si tratta... ebbene sì, sono davvero imperdonabile! Sto parlando della serie THIRDS scritta da Charlie Cochet!


TRAMA: Quando la testimonianza del detective della Omicidi Dexter J. Daley manda il suo partner in prigione per omicidio, le conseguenze – e la frenesia dei media – non si fanno attendere. Ben presto si ritrova senza fidanzato, senza amici e, dopo uno spiacevole incontro in un parcheggio al termine del processo, quasi senza denti. 
Dex teme di essere trasferito dal Corpo di Polizia Umana o, peggio, di essere buttato fuori. Invece, suo padre adottivo, un sergente dello squadrone di Difesa, Ricognizione e Intelligence umano e teriano, meglio noto come THIRDS, fa in modo che Dex venga reclutato come agente della Difesa.
Dex è determinato a rimettere in sesto la propria vita ed è ansioso di iniziare il nuovo lavoro. Ma il suo primo incontro con il capo squadra, Sloane Brodie, che risulta poi anche essere il suo nuovo partner teriano giaguaro, si rivela un disastro. 
Quando la squadra è chiamata a indagare sull’omicidio di tre attivisti UmanTeriani, diventa ben presto chiaro che Dex dovrà lottare duramente sia per essere accettato dal suo partner e dalla sua squadra, che per riuscire a prendere il killer.

Prima che mi dimentichi, il titolo italiano di questo primo volume è Costi quel che costi e se cliccate sul titolo verrete riportati alla pagina di Goodreads con l'edizione italiana. E, al solito, vi riporto solo la trama del primo libro per evitare spoiler.

Ed ora veniamo alla parte veramente interessante! Questa serie è meravigliosa! Il world building è discretamente interessante, visto che accanto alla razza umana abbiamo una nuova razza, quella dei teriani (mi pare sia stato tradotto così il termine, ma se è errato vi chiedo scusa... io la sto seguendo in lingua originale, quindi portate pazienza), che non ha nulla di magico e non vive nascosta nell'ombra ma alla luce del sole. I teriani sono, di base, mutanti, sono persone che possono trasformarsi in animali, non c'è un'unica razza, sono lupi, tigri, leoni, eccetera, ma la loro trasformazione non dipende dalle fasi lunari, nè da alcun tipo di magia, perché non c'è magia in questa serie, ma dipende da una mutazione genetica (se non sbaglio) ed è una cosa relativamente nuova, per cui l'umanità sta ancora cercando di adattarsi. E proprio per agevolarla e agevolare la convivenza tra le due specie sono state prese diverse misure, tra cui la formazione dei THIRDS, Therian-Human Intelligence Recon Defense Squadron, un organo governativo composto da umani e teriani in parti uguali, votati a garantire il rispetto della legge da parte di entrambi i gruppi razziali, senza alcun tipo di discriminazione. E i nostri protagonisti fanno parte di una delle squadre di questa organizzazione.

E' vero che non si tratta di nulla di eccessivamente originale, ma l'autrice gioca bene le sue carte e riesce a creare un'ambientazione nel complesso funzionante e senza grossi buchi in mezzo, insomma, torna tutto e poi i teriani sono sostanzialmente mannari (insomma, quella roba che in inglese è "were-animals" ma che in italiano non mi ricordo mai come si traduca... ma avete capito, no??) e io per i mannari/licantropi/mutaforma ho un debole, quindi con me questa serie è partita con il piede giusto.

E poi c'è la parte poliziesca della storia, che è ben costruita. Diciamo che pur non avendo veramente un ruolo centrale, perché, ammettiamolo pure, la parte centrale di questa serie sono i rapporti tra i vari personaggi, è comunque ben strutturata e avvincente. Non è il non plus ultra, è vero, ma riesce comunque a mantenere vivo l'interesse. Questa serie mi ha ricordato parecchio un'altra serie dello stesso genere, quella scritta a quattro mano da Madeleine Urban e Abigail Roux, Cut & Run, il cui primo volume in italiano si intitola Armi e Bagagli. Ecco, mi ricorda questa serie, ma mi è piaciuta di più (non che quella della Urban e della Roux non mi piaccia, eh, ma questa mi piace di più). 
Però vi devo avvisare che, ogni tanto, l'autrice sembra essere colta da una vena sadica e alcuni finali vi lasceranno col fiato sospeso (cara Charlie, proprio non si fa così, a noi poveri lettori non pensi???? Vergogna!!! E sì, sto pensando in particolare al finale del terzo libro... quella è stata pura tortura!!!).

Ma la cosa veramente meravigliosa di questa serie sono i personaggi. La Cochet è riuscita a creare dei personaggi unici, meravigliosi, che non possono non conquistarsi un posticino nel vostro cuore. A partire da Dex, il protagonista, che è adorabile! Dex è una persona estroversa, sempre pronta a scherzare e a ridere. E' l'anima della festa, sempre e comunque, anche se questo suo buon umore a volte è solo la facciata dietro cui si nasconde. Non è capace di tenere la bocca chiusa neanche sotto tortura, ha sempre la battuta pronta e non si lascia intimidire o scoraggiare da nessuno. Di solito non è il tipo di personaggio che trovo irresistibile, ma la sua vena maliziosa e il suo essere così scanzonato mi hanno decisamente conquistato!
E poi abbiamo Sloane, il leader della squadra e un teriano. Serio, fin troppo, incorruttibile, esigente, l'incarnazione del leader perfetto, ma che nasconde un tenero cucciolone. Resistere a Dex è impossibile, ma fidatevi, Sloane sarà altrettanto impossibile da ignorare. Anche se si nasconde dietro ad una facciata da duro e impossibile, condito con spruzzatine di Brontolo qua e là, non potrete non adorarlo fin da subito!
Ma accanto a questi due, che sono i due protagonisti principali, c'è una galleria di personaggi secondari che tanto secondari non sono e che vi conquisteranno tutti. Per alcuni ci vorrà un po' più di tempo... per esempio, io ci ho messo parecchio ad apprezzare sul serio Ash, che all'inizio non era esattamente il mio personaggio preferito... ma più andavo avanti nelle lettura e più nel mio cuoricino si faceva spazio anche per lui. Per altri invece sarà comunque amore al primo incontro, come per Tony, il padre di Dex e Cael (il suo adorabile fratellino), e sergente della loro squadra. Penso che debbano erigere un monumento a quest'uomo già solo per il fatto che è sopravvissuto all'adolescenza di questi due!!! E fidatevi, quest'uomo vi darà un sacco di soddisfazioni!!!

Vi do una piccola anticipazione: ho finito da poco di leggere il quarto libro della serie e lo stavo leggendo mentre ero in treno. Le ultime pagine, che vedono Tony come protagonista, mi hanno fatto morire dal ridere. Letteralmente... ero seduta in treno che ridevo da sola e la cosa è andata avanti per un po'. Qualche occhiata preoccupata me la sono anche presa, ma ne è valsa la pena!!!!!

Io vi ho citato solo alcuni dei protagonisti, ma la squadra ne conta altri e tutti, a modo loro, sono impossibili da dimenticare!
E poi... le risate sono garantite! Le pagine sono permeate di humor, Dex è qualcosa di fantastico, ma anche gli altri personaggi non sono da meno e i loro scambi di battute sono qualcosa di fantastico! La storia è buona, il world building è accettabile e i personaggi sono indimenticabili, ma il senso dell'umorismo che troverete in questa serie è qualcosa di impagabile! 


A onor del vero vi anticipo che ho avuto degli alti e bassi, ma con le serie è normale, e ho adorato il primo libro, il secondo e il terzo mi sono piaciuti molto ma erano un pochino al di sotto delle mie aspettative, e il quarto si è rivelato sorprendente! E' difficile amare allo stesso modo tutti i libri di una serie, e mi aspettavo questo calo nei volumi seguenti, perché il primo aveva dalla sua il fattore novità/sorpresa, che i libri seguenti invece non avevano. Con questo non voglio dire che il secondo e il terzo volume siano brutti, anzi!!!

Perciò se questa serie vi ispira anche solo un pochino, io vi straconsiglio di smettere di tentennare e di buttarvici sopra... sono sicura che non ve ne pentirete!

E se poi non avete problemi a leggere in inglese vi consiglio di seguire il sito dell'autrice (o di seguire le su twitter!) perché una volta a settimana rilascia delle scene speciali di questa serie... e credetemi, sono meravigliose!!!!!!

Ok, direi che questo è tutto. So di non essere riuscita a rendere giustizia a questa serie come avrei voluto, perché è impossibile dirvi quanto questi personaggi siano fantastici, e soprattutto quanto vi faranno ridere e sorridere, ma spero di essere riuscita ad incuriosirvi!!!
Buone letture!
S.

venerdì 27 aprile 2018

APRIL'S GONE

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io non posso lamentarmi, fortunatamente, anche se vorrei un po' più tempo da dedicare ai libri. Ma non si può avere tutto, no?
In ogni caso finalmente riesco a tornare con questo recap dedicato alle cose non strettamente "librose". Ad inizio anno avevo pensato che sarebbe stato carino fare un recap mensile in cui vi parlo di altro, ma questo è il secondo post del genere che riesco a preparare... spero di riuscire a portare avanti questo genere di recap per i prossimi mesi!!

In ogni caso, Aprile sta per finire e, anche se non me ne capacito ancora, perché il tempo sembra volare, questo mese per me è stato veramente lungo. In senso buono, se la cosa ha senso, perché mi sono successe un sacco di cose bellissime, ma è stato comunque molto lungo e impegnativo. Finalmente sono andata a vivere da sola, ma gestire un trasloco mentre si lavora a tempo pieno non è una passeggiata. Però sono riuscita a sistemare tutto, ho persino l'acqua corrente, la luce, il gas e internet (e credetemi... le utenze sono una seccatura incredibile!!!!!!), ho tante cosine carine (ho scoperto la catena di negozi Maisons du Monde e per me è stata una rivelazione. Ora il mio portafoglio trema di paura al solo pensiero, ma c'è il rischio che io sperperi il mio stipendio lì dentro!) da sistemare in giro per la casa (anche se ci sono un paio di mobili che dovrei ancora comprare, ma questi sono solo dettagli!) e devo ringraziare la mia dolce metà, perché se lui non mi avesse dato una mano e non si fosse fosse fatto sfruttare biecamente io sarei, molto probabilmente, impazzita.
Fare la persona adulta è stancante, ma è anche meraviglioso! 
E casa nuova vuol dire nuove librerie! Come al solito mi scuso per la scarsa qualità delle foto, ma ecco a voi le mie piccole creature!



L'ultimo ripiano della libreria bianca sembra il cimitero dei Minions, ma vi assicuro che sono vivi e in buona salute, solo che si rifiutano di stare in piedi, al momento. Ma a breve terminerò di sistemare anche loro. In realtà c'è ancora una terza libreria, ma al momento non è presentabile. Il trasloco è effettivo da quasi un mese, ma io non sono ancora riuscita a sistemare tutto... ma sono fiduciosa e so che, prima o poi, ci riuscirò! 

In più aprile ci ha riservato delle belle giornate, anche se qui in Piemonte siamo passati dall'inverno all'estate di colpo. E la cosa non è bella. Siamo passati dal freddo al morire di caldo nel giro di qualche giorno... insomma, primavera dove sei????
Però le giornate si sono allungate e la cosa non mi dispiace per nulla, e insieme al sole sono tornate anche le giornate al parco, dove poter leggere in santa pace. E il 25 aprile ho approfittato del bel tempo per godermi un po' Torino e sono anche riuscita a sentire i Modena City Ramblers che erano in concerto in piazza Castello. Era una vita che volevo sentirli e non c'ero ancora riuscita... ma finalmente ce l'ho fatta!!!!!! 


L'unica nota dolente è stata la mia vita sociale, che questo mese ha veramente latitato, ma non sono wonder woman e il tempo è quello che... perché non possiamo avere anche noi un giratempo??? Però ho avuto interazioni sociali con i miei nuovi vicini (che per fortuna non sono tanti) quindi posso contare queste, no?? E poi la vita sociale è sopravvalutata!!!!
E mi sono rifatta con l'acquisto di libri... tanti libri. Potrei essermi fatta prendere un po' la mano. Ma di questo ve ne parlerò in un altro post!


La canzone del mese: 



Verso la fine di marzo è uscito il nuovo album di George Ezra, Staying at Tamara's, e da allora non ho ancora smesso di ascoltarlo. Adoro questo cantante, la sua voce mi piace tantissimo, e questa canzone è quella che più spesso mi ritrovo a canticchiare!

Bene, direi che questo è tutto, almeno per oggi! E voi cosa mi raccontate? Cosa vi è successo ad aprile? Avete visitato qualche posto nuovo? E quale canzone non riuscite a togliervi dalla testa?
Buone letture!
S.

mercoledì 25 aprile 2018

WWW...WEDNESDAY#13

Buongiorno e buon mercoledì a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io al momento non mi posso proprio lamentare, quindi non perdo tempo e passo subito a parlarvi di loro!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


Questa settimana le cose sono tornate alla normalità e quindi ho due libri in lettura: Nice Dragons Finish Last di Rachel Aaron, un urban fantasy con i draghi come protagonisti che ho scoperto grazie alla lista di fantasy da leggere. Di questa autrice ho già letto un libro, libro che da noi ovviamente non è arrivato, quindi sono proprio curiosa. E poi ci sono i draghi! Al momento non ne ho letto tantissimo ma vi posso dire che il world building sembra promettente. E poi, finalmente!!!!, ho iniziato, o meglio ri-iniziato, Stalking Darkness di Lynn Flewelling, tradotto da noi come Alec di Kerry. E' il secondo volume di questa serie meravigliosa, e visto che ho deciso di riprenderla, con la decisione di riuscire anche a finirla, sono contentissima di averlo iniziato. Seregil e Alec sono due protagonisti a cui è impossibile non affezionarsi!

What did you recently finish reading?


Questa parte sarà bella ricca, ma le mie ultime letture sono state molto veloci, quindi ne ho approfittato! Sono finalmente riuscita a leggere Down Among the Sticks and Bones di Seanan McGuire, secondo volume di questa serie e... mamma mia! E' davvero una meraviglia e questa serie è veramente originale. E l'autrice è stata magistrale!!! Poi ho letto Rise & Fall di Charlie Cochet, quarto volume della serie THIRDS, che da noi è stato tradotto come Quando tutto crolla, ed è stato meraviglioso! Spero di riuscire a parlarvi presto di questa serie, e poi la stanno traducendo anche da noi, quindi è un motivo in più per non perdersela!!! E poi ho letto Shadowblack. Il fuorilegge di Sebastien De Castell, che ho adorato e che ho già recensito qui. Non c'è che dire, con le mie ultime letture sono stata molto fortunata!


E poi ci sono loro: Deathless di Catherynne M. Valente, che è un libro meraviglioso, anche se non mi è piaciuto quanto speravo, e The Ninth Rain di Jen Williams, che è stata una bella lettura. Mi aspettavo qualcosina di più, a dirla tutta, ma è comunque una lettura che mi è piaciuta molto. Spero di riuscire a trovare il tempo di parlarvi di questi due libri!

What do you think you'll read next?


Non sono ancora sicura al 100%, ma credo che la mia prossima lettura sarà Goadbreaker di Luca Terenzi. Il libro mi è arrivato per posta per una bellissima catena di lettura e spero di riuscire a leggerlo presto!

Bene, direi che per oggi è tutto. E vorrei anche farvi notare che ci sono ben 4 libri che si trovano anche da noi, sto migliorando no? ;P
Comunque... 
voi che mi dite? Cosa state leggendo? Cosa avete appena finito di leggere? E cosa leggerete dopo? Ditemi, che sono curiosa! Oppure lasciatemi il link al vostro WWW e passerò a curiosare!
Buona lettura!
S.

domenica 22 aprile 2018

RECENSIONE: SHADOWBLACK. IL FUORILEGGE

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io al momento non posso lamentarmi delle mie, anche perché sono riuscita a districarmi dai tre libri che avevo in lettura e ho riportato le cose alla normalità. Il problema è che non sapevo mai quale libro riprendere, perché mi sentivo in colpa verso gli altri due... lo so, non c'è il caso di commentare! ;P
In ogni caso oggi sono qua con una nuova recensione e la cosa è davvero degna di nota, evviva! Il punto è che ne ho un sacco arretrate ma, invece di recuperare quelle mi sono messa al pc per scriverne una del libro che ho appena terminato... ma è comunque una recensione no??

TITOLO: Shadowblack. Il fuorilegge

AUTORE: Sebastien De Castell

SERIE: Spellslinger #1

TRAMA: Il sedicesimo compleanno di Kellen si avvicina e con esso il momento in cui dovrà affrontare il suo primo duello e cominciare le quattro prove che lo faranno diventare un mago. C'è solo un insignificante, trascurabile problema: Kellen non ha magia. La disfatta sembra ormai inevitabile, quando una straniera arriva in città e lo sfida a prendere un diverso cammino. La donna appartiene al misterioso popolo Argosi, viaggiatori che vivono del proprio ingegno e custodi di grandi segreti racchiusi nelle loro carte. Ferius Parfax è pericolosa e imprevedibile, ma potrebbe essere l'unica speranza di Kellen...

Questo autore per me è diventato una garanzia. All'estero è famoso per un'altra serie, The Greatcoats, di cui ho letto, e amato, il primo volume: Traitor's Blade (e se cliccate sul titolo verrete rimandati alla mia recensione), ma qui da noi hanno deciso di iniziare con la sua serie più nuova. La prima è un dark fantasy, anche se non proprio canonico, per un target più adulto, mentre questa seconda serie ha un target più giovane, ma non crediate che per questo sia tutta rosa e fiori, anzi! Il nostro autore è decisamente crudele con i suoi personaggi.

Inizio col parlarvi delle cose che non mi sono piaciute, e che sono sostanzialmente due, una decisamente meno grave, su cui ho chiuso un occhio quasi subito, l'altra invece è il motivo per cui, anche se a livello di stelline e little chtulhu ho arrotondato il voto a 4, in realtà il mio voto rimane 3.75 e non un bel 4.5: la crudeltà sugli animali. E' una cosa di cui proprio non mi piace leggere e anche se lui per me è stato bravissimo e il libro mi è piaciuto tanto, su questa cosa non sono disposta a chiudere un occhio. (E poi, crudeltà sugli animali in un libro "per ragazzi"??? Ma dai!). 
Mentre la cosa meno grave è data un cliché del genere letterario: in questo caso gli adulti non ascoltano proprio il personaggio quando parla, nel senso che proprio non lo calcolano "ma certo, eri traumatizzato e credi di aver visto, ma tanto io sono un adulto e so meglio di te cosa è successo anche se ero a miglia di distanza. Lascia fare". E' un atteggiamento che mi manda il sangue al cervello, ma capisco anche che se è diventato un cliché un motivo ci sarà pure, e ammeto che la cosa non ha pesato sulla lettura, anche se mi ha causato un'irritazione temporanea.

Ma le cose positive di questo libro sono veramente tante! Innanzitutto Kellen, il nostro protagonista, mi è piaciuto davvero tanto, ed è un personaggio che cresce molto durante l'evolversi della storia, ed è una cosa che ho apprezzato immensamente. La sua evoluzione è graduale, e noi vediamo il nostro "eroe" diventare adulto davanti ai nostri occhi. E poi è un furfante a cui non è possibile affezionarsi (è anche vero che io ho un debole per questo genere di personaggi, quei personaggi che potrebbero essere dei veri "artisti della truffa" per capirci meglio).
Ma gli altri personaggi non sono da meno! Ferius Parfax è altrettanto interessante, ma il suo nome per me rimane impossibile, prima di riuscire a scriverlo giusto lo devo rileggere almeno tre volte... davvero, ci ho provato ma è più forte di me! Ma impedimenti miei a parte, lei è un altro personaggio degno di nota, e il plot twist che la riguarda non me lo sarei mai aspettato, e adoro quando un autore riesce a sorprendermi (soprattutto se lo fa non in maniera traumatica).
E poi ci sono lo zio di Kellen e Reichis sono altri due personaggi che vi rimarranno nel cuore. Ah, dimenticavo, Reichis è un feliscoiattolo, ma mi rifiuto di dirvi di più su di lui, quindi se siete curiosi non vi resta che leggere il libro, e sì, lo so, sono crudele... ma fidatevi, mai quanto De Castell!!!. 
E tra Reichis e Ferius qualche risata è assicurata!

E poi l'autore è riuscito a fare una cosa che ha quasi dell'impossibile: il suo world-building è abbastanza buono, non è eccelso e non è uno dei migliori (quello dell'altra serie è su un altro livello), ma per il genere di libro e il numero di pagine direi che se la cava egregiamente! Però la società che lui crea non mi è piaciuta per niente... ok, è difficile da spiegare ma non è una cosa complicata: lui fa bene il suo lavoro, ma la società che crea non è una bella società, direi che nessuno vorrebbe ritrovarsi a vivere lì, pur non essendo una società particolarmente crudele o povera o vessata da nemici in particolare, quindi lui la caratterizza veramente bene, fa il suo lavoro alla grande, e ho apprezzato tantissimo l'ambientazione, ma non mi è piaciuta (nel senso che è una società basata su valori che non condivido e che i suoi membri non mi sono piaciuti). Ma la cosa non ha influito negativamente sulla lettura, anzi! Riuscite a capire cosa volevo dire?

C'è poi da dire che l'autore non è tenero col suo protagonista e che una volta ogni tanto poteva anche dargli una mano... voglio dire, Kel è in lizza per il protagonista più sfigato di sempre! E che cavolo! Ma una mano, una piccola piccola non gliela potevi dare, signor autore???
Eppure Kel è lì, che combatte... ogni volta che finisce a terra si rialza, più incazzato e determinato di prima, e noi con lui. Siamo lì, di fianco a lui, a tifare perché ci riesca, a fare il tifo per lui incondizionatamente e a insultare l'autore, perché una ogni tanto potrebbe anche mandargliela buona, ma non possiamo che ammirare la tenacia e la testardaggine di questo ragazzo.
Inoltre ci sono molte cose che il protagonista impara, perché la sua crescita è davvero completa, e molte non sono piacevoli, perché sono verità destabilizzanti, come il fatto che, alla fine, la storia la scrivano i vincitori... sempre. 
"Tutti pensano di essere gli eroi della loro storia."

E nel suo stile, l'autore crea un coming of age tra i migliori che io abbia mai letto, perché non ha paura di dire tutta la verità. Qui non ci sono soluzioni comode e spesso nessuno si offrirà di darci una mano, non ci saranno interventi miracolosi a tirarci fuori dalle situazioni, ma solo noi e le persone che ci sono rimaste a fianco. Questa è una cosa davvero rara nei libri per ragazzi, e ancora più raro è trovare libri in cui si parli di amicizie che finiscono, amicizie che sono l'esatto opposto di quella meravigliosa a cui ci avevano abituato Harry Potter con Ron ed Hermione, ma che non per questo sono meno vere, e famiglie che possono essere crudeli senza neanche accorgersene, senza essere famiglie che maltrattano apertamente. 
Non fraintendetemi, Kel non è solo ad affrontare la sua crescita, ma è solo nel momento di fare le scelte davvero importanti per la sua vita, e il suo mondo affettivo viene completamente rivoluzionato nel corso della storia.
Ho apprezzato un sacco di cose in questo libro, ve l'ho detto, ma credo che questa visione dell'autore sia la cosa che mi ha fatto amare questa storia, è stato quello che ha garantito il salto di qualità da "bello" a "veramente meritevole". 

Ero davvero curiosa di leggere questo libro, perché l'autore mi aveva già stupito una volta, ed ora sono veramente felice di potervi dire che ci è riuscito una seconda e che spero che si decidano a tradurre il secondo volume in tempi brevi, visto che a breve all'estero uscirà il terzo capitolo della serie! 

Voto:

E voi che mi dite? Avete letto questo libro? O vi ispira?
Buone letture!
S.

venerdì 20 aprile 2018

MONTHLY WRAP UP #3

Buongiorno! Come state? E come procedono le vostre letture? Io continuo a destreggiarmi tra i tre libri che ho in lettura, e più passa il tempo e più mi rendo conto che è stata davvero una pessima scelta, perché non so mai a quale dedicarmi per primo! 
In ogni caso oggi ho deciso di postare il recap di marzo, anche se sono in super extra mega ritardo. So benissimo che a breve sarà l'ora del recap di aprile e che avrei potuto fare direttamente due mesi in uno, ma non volevo fare un post troppo ricco e interminabile e non volevo nemmeno sorvolare sulle letture di marzo. Certo, l'ideale sarebbe riuscire a recuperare tutte le recensioni, così vi parlerei comunque di tutti i libri di cui vorrei parlarvi, ma dato che questo è un sogno irrealizzabile, mi accontento di proporveli così (che poi, se riuscissi anche a scrivere tutte le recensioni non me ne lamenterei mica! Ma mi conosco, quindi inizio a pianificare per il peggio!).

Le migliori letture del mese:


 Detto spassionatamente, tutti e tre questi libri si meriterebbero una recensione, anche se ora che ho lasciato passare così tanto tempo dalla lettura ho paura di non riuscire a render loro giustizia. Ma spero comunque di riuscire a buttare giù qualche riga perché se lo meritano! Il primo è una rilettura, ed è stato tradotto da noi come L'arciere di Kerry. Questa serie è splendida e l'autrice è magistrale. Non vedo l'ora di buttarmi sul prossimo volume! E poi ci sono Uno di noi sta mentendo e La verità sul caso Harry Quebert che si sono rivelate due letture molto coinvolgenti e che mi hanno davvero stupito!

Menzioni speciali:


Questi tre libri vengono subito dopo i tre che ho nominato prima. Going Places è uno Ya davvero molto carino, che mi ha colpito anche per l'originalità dei temi trattati. Beastly Bones è il secondo volume della serie dedicata a Jackaby e mi è piaciuto parecchio, più del primo volume. Ed è una serie che mi sento veramente di consigliare. Lo stesso posso dire per la prossima serie, quella di Charlie Davidson, soprattutto se l'urban fantasy vi ispira. Eight Grave After Dark è l'ottavo volume della serie e, anche se è il volume che mi è piaciuto di meno, è stato comunque molto piacevole e Charlie è sempre una garanzia! E poi, beh... c'è Reyes, che è un ottimo motivo per leggere questa serie! 

Tutto fumo e niente arrosto:


Non posso dire che questa sia stata una brutta lettura, perché direi una bugia e sono comunque contenta di aver potuto leggere questo ARC grazie a NetGalley. Non è male, come libro è anche interessante e se le ambientazioni orientaleggianti alla Mille e una notte vi ispirano, questo libro potrebbe anche fare al caso vostro. Il problema è che avevo aspettative davvero alte, che sono state disattese alla grande. Non è brutto, è anche piacevole e non mi sono annoiata, ma io mi aspettavo un capolavoro (anche perché sulla copertina c'è il blurb di Rothfuss, quindi doveva essere un capolavoro, non si discute!) e invece mi sono ritrovata tra le mani un libro mediocre.

Hall of shame: 


A malincuore vi annuncio che abbiamo un vincitore e questo mese non si salta la Hall of shame. Purtroppo questo libro per me è stato una grandissima delusione. Ambientazioni spettacolari, ma il resto è noia. 

Recensioni del mese:

-Roseblood di A.G. Howard 
-Dimmi che ci sei di Kristen Ashley

Teniamo sotto controllo le serie: 
Totale libri letti: 11 + 1 novella

Serie iniziate: 1 (in realtà nessuna, perché si trattava di una rilettura)
Serie continuate: 3
Serie terminate: 0

Potevo fare meglio, in particolare avrei potuto almeno degnarmi di finire una delle mille mila serie che ho iniziato. Ma almeno non ne ho iniziate di nuove!


Bene, questo è tutto! E' che volevo almeno nominarvi le letture che mi hanno conquistato nel mese passato! E voi cosa avete letto a marzo? Quali sono state le vostre migliori letture? E le peggiori?
Se avete fatto un post di recap lasciatemi il link nei commenti, così posso recuperarlo!
Buone letture!
S.

mercoledì 18 aprile 2018

WWW...WEDNESDAY#12

Buongiorno a tutti! Come promesso ieri, rieccomi con una nuova puntata di questa meravigliosa rubrica! Vi prometto che cercherò di contenermi e di non farla troppo ricca, ma non vi garantisco niente!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?



Questa volta potrei aver leggermente esagerato, è vero, perché tre libri tutti assieme è un po' una follia ma... sono incorreggibile, non ci posso far nulla!
Deathless di Catherynne M. Valente era nella mia wishlist da una vita, perché questa autrice mi incuriosiva davvero tanto. Al momento vi posso dire che, se da un lato è un libro meraviglioso in cui sembra di essere immersi in una fiaba russa, dall'altro ammetto che mi aspettavo qualcosina di più. Shadowblack. Il fuorilegge di Sebastien De Castell invece mi sta piacendo parecchio, questo autore sta diventando una garanzia! E poi c'è The Ninth Rain di Jen Williams, che si sta rivelando una lettura molto interessante!


What did you recently finish reading?



L'ultimo libro che ho finito è stato Gemina di Jay Kristoff e Amie Kaufman e... mamma mia!!!!! L'ho finito da un paio di giorni fa e non riesco ancora a trovare le parole!!! Poi ci sono Rack & Ruin di Charlie Cochet, terzo libro della serie THIRDS. Adorabile! E Flow: The Cultural Story of Menstruation di Elissa Stein e Susan Kim. E' stata una lettura interessante e per niente noiosa. Non eccezionale, ma offre interessanti spunti di riflessione.



Per entrambi questi libri ci ho messo davvero parecchio, ok Comma 22 mi ha tenuto occupata per una vita, mentre La vera storia del pirata Long John Silver quasi due settimane, ma è un caso di "non sei tu, sono io", perché sono entrambi due libri molto belli... dal secondo mi aspettavo qualcosina di più, è vero, ma sono state due letture molto piacevoli e interessanti. E Comma 22 è un libro semplicemente geniale!

What do you think you'll read next?



Sinceramente non so quale sarà la mia prossima lettura, perché ne ho tre in corso al momento e in tutte e tre sono prima della metà, quindi parlare di prossime letture è un po' prematuro. Ma provo a riproporre questo libro come candidato, perché doveva essere una delle mie prossime letture già dall'ultima puntata del www e invece non sono ancora riuscita ad iniziarla! Sarà la volta buona???


E voi che mi dite? Cosa state leggendo? Cosa avete appena finito di leggere? E cosa leggerete dopo? Ditemi, che sono curiosa! Oppure lasciatemi il link al vostro WWW e passerò a curiosare!


Buone letture!
S.

martedì 17 aprile 2018

CHI NON MUORE SI RIVEDE!

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io non prevedevo di stare via così a lungo dalla blogosfera ma l'universo intero sembrava cospirare contro di me!!! (Ok, ok, sto facendo un po' la melodrammatica, ma con lo strascico della pestilenza raffreddore che mi perseguita me lo sono anche meritato!).

Fortunatamente ora ho finito il trasloco (mamma mia che faticaccia! E' stata una splendida soddisfazione, ma è davvero un lavoraccio!) e sono pure dotata di internet, non è meraviglioso???
E' stata una sofferenza perché oltre al lavoro e al trasloco (e qui devo davvero ringraziare la mia dolce metà, perché se non ci fosse stato lui probabilmente sarei impazzita!) mi sono pure beccata un terribile raffreddore. E' una settimana che mi perseguita e sembra trovarsi talmente bene con me che non vuole proprio lasciarmi! Che rabbia!
Però ora è tutto sistemato e nel periodo che ho trascorso lontano dal mio angolino e dai vostri sono comunque riuscita a leggere parecchio, quindi non vedo l'ora di riuscire a recuperare il tempo perso, parlandovi delle mie letture e venendo a recuperare tutto quello che mi sono persa sui vostri angolini (e ovviamente domani tornerò con la prima puntata del WWW dopo un'eternità... non vedo l'ora!!!!)

Buona lettura!
S.

Post in evidenza

IT'S A SERIAL THING #12

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io non posso lamentarmi e con l'arrivo dell'autunno sembra che ...

Post più popolari