giovedì 31 ottobre 2013

FINALMENTE SONO RIUSCITA A METTERE LE MANI SU... #1

Questa è la prima rubrica di questo blog e consiste semplicemente nel presentarvi un libro che, finalmente, dopo tanta attesa, sono riuscita a prendere in mano. Può essere un libro che già da un po' avevo in libreria ma, per qualche motivo, non ero ancora riuscita a leggere, o un libro che aspettavo da tanto e che è appena uscito in libreria, o, ancora, un libro su cui volevo mettere le mani da tempo ma che non ero ancora riuscita a comprare/trovare/recuperare in qualche modo, etc. Insomma, tante parole per niente, il titolo si spiega da solo, no? ;)


Evviva, evviva, evviva! La prima rubrica! (a cui spero ne seguiranno tante altre ^^). Non so se sono più contenta per la rubrica, o per il libro che sta mattina sono FINALMENTE riuscita a iniziare! O perchè è Halloween, e anche se non farò nulla di particolare la cosa mi mette di buon umore... 






Quindi, buon Halloween a tutti!! 


Presa dalla pagina "Once Colour" di Facebook
Presa dalla pagina "Anacaleto" di Facebook.

Non trovate anche voi che queste immagini siano bellissime? *_*


Comunque, tornando all'argomento del post, il libro di cui vorrei parlarvi oggi è Black Friars. L'ordine della croce di Virginia de Winter,  quarto libro della saga Black Friars.

L'ho comprato a luglio, quando era appena uscito. Un giorno sono entrata in libreria e lui era lì, bello bello, in esposizione, che sembrava aspettare proprio me. Così mi sono avvicinata, l'ho preso in mano e senza neanche sfogliarlo o leggere la quarta di copertina ho continuato il giro in libreria, e quando sono uscita lui è venuto via con me (previo passaggio alla cassa... non sono le memorie di una taccheggiatrice queste...;) ).
Questa è una serie che ho adorato, e il verbo "adorare" è ancora riduttivo. Lo stile della De Winter è magico e mi strega e mi incanta ad ogni pagina, letteralmente. Fosse per me potrebbe anche scrivere semplicemente la lista della spesa che io la leggerei comunque. Quindi per l'ultimo volume della serie sono andata sulla fiducia, senza controllare nemmeno la trama.


Più avanti scriverò una recensione della saga o dei libri singolarmente, quindi non continuo a stressarvi su quanto questa saga sia magica, meravigliosa, fantastica e potrei continuare ancora per molto, moooolto tempo, ma mi sento magnanima e quindi mi fermo qua.

Comunque... l'ho comprato a luglio, quindi... perchè l'ho preso in  mano solo ora? Siccome mi piacciono tantissimo (ormai l'avrete capito, ma va beh...) ad ogni nuova uscita della saga io li rileggo tutti, quindi mi sono dedicata alla rilettura con la gioia nel cuore. Peccato che è stata una lettura che ho dovuto interrompere causa vacanze. (Vista la causa non è stata una cosa così traumatica, ma siccome i libri hanno un certo spessore e un certo peso mi scocciava un po' scarrozzarmeli in giro, e ho preferito quindi portarmi dietro letture più agevoli, nella forma del mio fido e-reader, anche se non ho disdegnato qualche cartaceo... è più forte di me, se non ci metto almeno un libro non riesco a chiudere la valigia). A settembre sono tornata dalle vacanze ma sono stata occupata per l'università (= ho sclerato e perso il bene dell'intelletto per star dietro alla tesi, quindi il tempo da dedicare alle letture era piuttosto limitato). Poi ho iniziato a far su e giù in treno per andare a ricevimento dal mio relatore o per sbrigare commissioni attinenti all'università (casa mia-università = 1 ora di treno, andare dal relatore o in segreteria =ore e ore di attesa) quindi ho ripreso a leggere, ma anche in questo caso la scelta è ricaduta sul fido e-reader, per questioni di spazio e salute (già giro con una borsa che assomiglia in maniera inquietante a una valigia, in più era piena di documenti o fogli e fogli e ancora fogli della tesi, quindi massacrarmi una spalla e la schiena aggiungendo il peso dei libri da leggere mi pareva un atto di masochismo, e non sono così masochista!!). 


Finiti tutti i tran tran (modo di dire che usa molto spesso mia nonna, ma che rende bene l'idea) relativi a tesi e a uffici vari mi sono rimaste da finire due serie che avevo iniziato e di cui ero, nel frattempo, riuscita a recuperare i volumi mancanti (rigorosamente in lingua originale, i tempi di traduzione-pubblicazione in Italia di serie straniere sono veramente vergognosi in alcuni casi) e quindi mi sono dedicata a loro.

Ma eccoci quasi alla fine di questa odissea: martedì sera sono riuscita a riprendere in mano il terzo libro di questa serie (prima delle vacanze ero riuscita a leggerne solo due) e ieri sera l'ho finito, così questa mattina sono riuscita a prendere in mano il quarto volume. Finalmente!!!!

Sono riuscita a leggerne già un centinaio di pagine e non vedo l'ora di continuare! Certo, il primo è sempre il migliore, e quel carattere così peculiare della scrittura dell'autrice che mi ha conquistato nel primo libro (e che, secondo me, si potrebbe descrivere come una fusione di barocco e decadente) qui è meno marcato e nella storia sembra esserci una vena un pochino più... come dire... carnale (forse perchè oggi va di moda), ma comunque non vedo l'ora di continuare la lettura.

Per ciò a breve me ne andrò ad accoccolarmi sul divano, con la mia copertina e una tazza di quello che, al momento, è il mio tè preferito (tè verde al gelsomino e vaniglia, una meraviglia *_*) per continuare la lettura e, se sarò fortunata, magari la mia pantera in edizione tascabile si degnerà di farmi compagnia. 

E voi? Ci sono libri che è una vita che aspettate di leggere? O libri che non riuscite mai ad iniziare nonostante non vediate l'ora di farlo? O, ancora, avete un tè preferito?



Buone letture e buon Halloween a tutti quanti!!!
S.  

Nessun commento:

Posta un commento