venerdì 6 luglio 2018

THE GAME IS ON!

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Le mie stanno andando davvero a rilento, ma non è colpa loro... è che speravo di aver più tempo da dedicare ai libri e invece... e invece no! Ma almeno sto leggendo tutti libri che mi piacciono, quindi non mi posso lamentare, no??

Comunque, oggi sono qui per parlarvi del mio nuovo progetto. Sarà che i primi caldi non mi fanno bene, per niente, sarà la noia, o sarà che sono un'indecisa cronica e ho seriamente bisogno di aiuto, ma ho trovato un nuovo modo per decidere le mie prossime letture. O almeno alcune di loro.

Una delle frasi che mi ripeto più spesso è "Non ho niente da leggere!". Già vi sento trattenere un sussulto di puro orrore, perché com'è possibile non aver niente da leggere?!? E' una tragedia! Ma... la verità è che io sto mentendo. E' vero che me lo ripeto spetto, ma i miei scaffali traboccano di meravigliosi libri che aspettano solo il loro momento e il mio e-reader straripa di ebook da leggere. Il vero problema è che non so scegliere! Come posso scegliere un libro a discapito di un altro? Come?!?!?!

A volte è il mio umore a scegliere per me, perché magari ho proprio voglia di un determinato genere, o di un determinato autore, ma molto spesso mi facevo aiutare dalle reading challenges. Eh già, questo è il motivo per cui partecipavo a una miriade di challenges, sia dei blog che seguo che su Goodreads. Perché mi aiutavano a scegliere le mie prossime letture! Ma da un anno a questa parte sono cambiate le mie abitudini, tra il lavoro, il fatto che ora vivo da sola e il fatto che il mio ragazzo è passato a stare da 2000 km di distanza a 100 km scarsi, beh, tutte queste cose hanno influito sulle mie abitudini... e ho iniziato a sentire di più la pressione. Non tanto per la lettura in sé, ma per il fatto di dover postare le recensioni e, nel caso delle sfide di gruppo su Goodreads (che erano le mie preferite), di dover interagire nei gruppi. E' questo che è diventato stressante per me, e se le challenge diventano stressanti allora non hanno più senso.

Quindi... senza le challenges, come posso risolvere il problema? Ed ecco che, con il caldo, è arrivata questa idea "geniale"! Ho creato un tabellone, come quello dei giochi da tavola (ma non aspettatevi chissà che, le mie abilità manuali fanno schifo!), con delle indicazioni abbastanza generiche. E spero di usare la cosa anche come un limite agli acquisti libreschi. 
Funziona in questo modo: tiro 3 volte il dado, una volta che avrò letto un libro per ogni casellina tirerò di nuovo i dadi. Alla quinta ripetizione (quindi 15 libri letti) posso acquistare qualcosa. Non so se questa seconda parte durerà a lungo, ma ci voglio provare!


Ho cercato di variare e mettere diverse categorie generiche, come "leggi un libro scritto da un autore maschio" o "un libro corto" o "un thriller" eccetera. E non sono neanche molto restrittiva sulle interpretazioni dei singoli obiettivi. Ad esempio per "Libro corto" può valere sia un libro che ha un numero di pagine ridotto, e sia un libro che magari ha un numero di pagine "normale" ma si legge molto velocemente.


Col primo lancio di dadi ho fatto tre sei! Mai che mi capiti una cosa del genere quando sto giocando a qualche gioco... ma va beh! E il risultato è stato:

1) un libro corto - E ho letto Stronze si Nasce

2) un libro lungo - Sto leggendo Traitor's Moon 

3) un thriller/mistery - La via del Male. Non vedo l'ora di iniziarlo!

Bene... direi che questo è tutto. E voi come fate a decidere cosa leggerete dopo? Vi affidate sempre all'umore? Vi affidate al caso? Come???
Buone letture!
S.

9 commenti:

  1. Oh ma questa tua idea mi piace tantissimo!!! Sarei quasi tentata di fare come te ma ho paura che poi quando mi tocca leggere un tal genere o categoria mi passa la voglia perchè non è il momento giusto :P
    Mi affido molto molto all'umore io... e ogni tanto se vedo una cover (e più raramente trama) stupenda mi ci fiondo (per la serie l'occhio VUOLE la sua parte).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! :) E concordo con "anche l'occhio vuole la sua parte"! Un sacco di libri li ho letti o messi in wish list a causa della copertina o del titolo!

      Elimina
  2. È davvero una bella idea :D io, dal canto mio, continuo imperterrita ad affidarmi all'ispirazione del momento, anche se ammetto che da questo inverno sto facendo delle mini tbr di quattro-cinque libri per cercare di risolvere la drammatica situazione dei libri messi lì a prendere polvere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È che a volte a me manca proprio l'ispirazione!! Troppi libri tra cui scegliere!!!

      Elimina
  3. Ma che figata! *-*
    Però anche io ogni volta che mi dico di fare una cosa del genere, alla fine tentenno perché vado sempre ad ispirazione! >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece mi blocco spesso e volentieri perchè sono incapace di scegliere... Entro sempre in crisi!!

      Elimina
  4. Idea carinissima *__* io ultimamente mi faccio "aiutare" su instagram, facendo i sondaggi XD oppure faccio una tbr in base alle challenge a cui partecipo e al momento devo dire che mi trovo bene! :D

    RispondiElimina
  5. Mi piace moltissimo la tua idea! Mi piacciono queste idee creative!
    Io adoro le sfide e i gruppi di lettura, quest'anno avevo iniziato con tutte le buone intenzioni, ma ho dovuto abbandonarli, almeno per il momento, per mancanza di tempo. Non riesco proprio ad organizzarmi al momento.
    Per le letture io al momento mi organizzo seguendo l'umore del momento, anche se cerco di fare una TBR mensile in cui metto i libri che vorrei proprio leggere più altro "spazio" libero da riempire con altri libri che capitano strada facendo durante il mese.
    Il mese scorso mi sono appuntata (sì, le cose me le devo sempre appuntare altrimenti me le dimentico :P) il tuo consiglio di alternare la lettura di un e-book e un libro cartaceo per riuscire a "smaltire" i cartacei che accumulo in modo spropositato!
    Ho visto su Instagram anche la book jar, un barattolo in cui inserire i biglietti con tutti i titoli che si devono leggere e si pescano a caso ogni volta che si vuole iniziare un libro nuovo oppure come hai fatto tu i bigliettini con indicazioni sul genere del libro, colore della copertina, e via dicendo... La trova anche quest'ultima un'idea molto carina :)

    RispondiElimina
  6. ma è un'idea geniale, davvero! Spero tanto che funzioni e chissà che non prenda esempio! Può essere anche utile per limitare gli acquisti. Brava, bravissima

    RispondiElimina

Post in evidenza

WWW...WEDNESDAY#22

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io di quelle non posso lamentarmi, anzi! Però non vedo l'ora che ar...

Post più popolari