sabato 14 febbraio 2015

PLEASE BE MY VALENTINE!

Buongiorno a tutti! Come state? Oggi finalmente è sabato! *__* Ed è pure San Valentino! (Ok, non sono una particolare fan di questa festa, ma ammetto che non mi dispiace, insomma... sto lì nel mezzo. Né troppo partecipe, né attiva detrattrice.)

In realtà per oggi avevo altri piani, ma poi ho avuto un'illuminazione e quindi ho deciso di fare qualcosa in "onore" della festa degli innamorati. E quale iniziativa migliore se non quella di presentarvi le serie che hanno dato vita ai miei book-boyfriends preferiti? (ok, sarebbe una lista lunghissima, ma mi sono limitata ai migliori di sempre, per darmi un contegno!).


Dunque partiamo dalla serie Black Friars di Virginia de Winter, vi riporto la trama del primo libro, per non fare spoiler sulla serie:

TITOLO: Black Friars. L'ordine della spada

AUTRICE: Virginia de Winter

TRAMA: Chi è Eloise Weiss? Perché il più antico vampiro della stirpe di Blackmore abbandona per lei l’eternità suscitando le ire di Axel Vandemberg, glaciale Princeps dello Studium e tormentato amore della giovane?

La Vecchia Capitale si prepara alla Vigilia di Ognissanti e il coprifuoco è vicino perché il Presidio sta per aprire le sue porte. Il lento salmodiare delle orde di penitenti che si riversano per le vie, in cerca di anime da punire, è il segnale per gli abitanti di affrettarsi nelle proprie case, ma per Eloise Weiss è già troppo tardi. Scambiata per una vampira, cade vittima dell’irrazionalità di una fede che brucia ogni cosa al suo passaggio. In fin di vita esala una richiesta d’aiuto che giunge alle soglie della tomba dove Ashton Blackmore, un redivivo secolare, riposa protetto dalle ombre della Cattedrale di Black Friars. Il richiamo della ragazza è un sussurro che si trasforma in ordine, irrompe nella sua mente e lo riporta alla vita. Nobili vampiri di vecchie casate, spiriti reclusi e guerrieri, eroici umani e passioni che il tempo non è riuscito a cancellare: Black Friars – L’ordine della Spada è un mondo nuovo che profuma di antico, un romanzo che si ammanta di gotico per condurre il lettore tra i vicoli della Vecchia Capitale o negli antri del Presidio, in un viaggio che continua oltre la carta e non finisce con l’ultima pagina. 


In questa serie ne troverete per tutti i gusti: Axel! (*_*) Bryce! (*_*) Ashton! (*__*) e tutti gli altri (perché sì, ce n'è altri!). Ognuno unico a modo suo e caratterizzato splendidamente, venghino dolci fanciulle, venghino!!

Abbiamo poi la trilogia di Phédre di Jacqueline Carey:

TITOLO: Il dardo e la rosa

AUTRICE: Jacqueline Carey

TRAMA: Terre D'Ange: un regno fondato dagli angeli e popolato da individui in cui una bellezza mirabile si accompagna a un'incondizionata libertà fisica e mentale. Un unico precetto guida infatti le Tredici Case che lo dominano: Ama a tuo piacimento. Destinata sin dalla tenera età a servire in una delle Case, Phèdre è nata con una piccola macchia scarlatta nell'occhio sinistro. Per molti, un difetto irrimediabile. Per altri, un segno rarissimo e sconvolgente: il Dardo di Kushiel, il marchio che contraddistingue le "anguissette", coloro che possono mescolare la sofferenza e il piacere per natura e non per costrizione. Ma quando il nobile Delaunay la riscatta, il futuro di Phèdre si apre verso l'ignoto: non consumerà i suoi giorni come perfetta cortigiana, diventerà una spia. Il regno di Terre d'Ange, infatti, è inquieto e agitato, e Delaunay vuole scoprire chi sta tramando nell'ombra... Un'eroina conturbante, una saga animata da poeti e cortigiani, regine e sacerdoti guerrieri, principi errabondi; un'epopea immersa in un'atmosfera che ricorda "Le mille e una notte" e che si snoda fra intrighi di corte e relazioni pericolose, viaggi e rivelazioni. 

Che dire di Joscelyn? Al solo sentire il suo nome non si può non assumere la classica espressione con occhi a cuoricino! E poi c'è una galleria di personaggi coi fiocchi! 

Ma passiamo oltre, che ce n'è ancora! E sta volta vi presento direttamente due serie, entrambe di Laurell K. Hamilton: la serie dedicata ad Anita Blake e quella dedicata a Merry Gentry:

TITOLO: Nodo di sangue

AUTRICE: Laurell K. Hamilton

TRAMA: Anita Blake. Occhi e capelli neri, carnagione chiara, fisico atletico. Il suo lavoro è quello di Risvegliante presso la Animators Inc. di St. Louis: dietro compenso – e per un breve periodo – resuscita i morti (cosa molto utile, ad esempio nei processi per omicidio...). Ma Anita ha anche un secondo impiego: è una cacciatrice di vampiri autorizzata. Da qualche tempo, infatti, i vampiri sono stati legalmente riconosciuti: possono vivere, lavorare e avere contatti con gli umani, però, se qualcuno sgarra, ci pensa lei a sistemarlo con la sua Browning, caricata a proiettili placcati in argento. Non per nulla i vampiri la chiamano la Sterminatrice... 

Eppure è proprio un vampiro quello che, in una calda mattina di luglio, si presenta nel suo ufficio e le fa una strana proposta: occuparsi del serial killer che sta terrorizzando la città e si accanisce esclusivamente sui vampiri. Anita non ci pensa nemmeno, però, quella sera stessa, incontra Jean-Claude, un potentissimo e affascinante vampiro che, senza mezzi termini, la ricatta: o lei accetta l’incarico oppure la sua amica Catherine morirà. La caccia è aperta: Anita dovrà penetrare in un universo oscuro, popolato da esseri sfuggenti e mutevoli, sfoderando tutto il suo coraggio (oltre che il suo crocifisso) per sopravvivere. Chi, o che cosa, l’aspetta in fondo alla notte più nera e rovente?

TITOLO: Un bacio nell'ombra

AUTRICE: Laurell K. Hamilton

TRAMA: Merry Gentry vive a Los Angeles e lavora in un'agenzia investigativa specializzata in crimini sovrannaturali e casi di magia. Fin qui nulla di strano, in un mondo in cui elfi, fate e altri esseri incantati convivono da millenni con gli umani. Il problema è che, dietro quella minuta ragazza dall'esistenza apparentemente normale, si cela Meredith NicEssus, principessa dei Sidhe, fuggita dal regno di Faerie perché sua zia Andais, la terribile regina, voleva ucciderla. Merry deve assolutamente mantenere segreta la propria identità e, per tre anni, la copertura funziona. Finché un'indagine su un uomo, Alistair, che usa un potente afrodisiaco magico per conquistare e soggiogare le donne non la porta a scoprirsi.

In queste due serie troverete book-boys di tutti i tipi, colori, forme e con tutte le qualità e tutti i difetti di questo mondo. Insomma: avrete la più totale libertà di scelta! Unica nota negativa: più che il book-boydriends della vostra vita potreste ritrovarvi con un piccolo guilty plasure! :P 

E poi c'è la serie Fever di Karen Marie Moning (esiste un'edizione italiana, ma io mi rifiuto di riconoscerla, quindi vi lascio la cover originale):

TITOLO: Darkfever

AUTRICE: Karen Marie Moning

TRAMA: Un libro proibito che viene dal passato. Una libreria, la porta verso un'altra verità. Un libraio misterioso e le sue ombre. Una donna e un destino legato a quello dell'umanità... Quando la sorella viene uccisa, Mac Lane è costretta a mettere in dubbio la sua stessa identità. Con un solo indizio, la ragazza parte per l'Irlanda, decisa a vederci chiaro. Da subito comprende che non si tratta di un semplice omicidio. Chi era realmente sua sorella? E perché ha provato a decifrare l'antichissimo Sinsar Dubh?

Questo è il regno di Jericho Barrons... Lo splendido! Magnifico! Jericho Barrons! Che non solo è un gran bel pezzo di figliolo, ma possiede pure una libreria. Devo forse aggiungere altro??? Oooh, Barrons! *__*

E infine la serie Poison Study di Maria V. Snyder:

TITOLO: Dark Moon. La farfalla di pietra

AUTRICE: Maria V. Snyder

TRAMA: Condannata a morte per omicidio, Yelena ha un'unica possibilità: diventare l'assaggiatore ufficiale del Comandante Ambrose. Ma le torture subite sembrano averle rubato l'anima, facendo di lei un simulacro vuoto, una farfalla di pietra simile al ciondolo donatole dal suo salvatore. Emozioni e sentimenti sono banditi entro le severe mura dell'antico palazzo reale, dove nessuno, amico o nemico, è ciò che appare. Nemmeno Valek. Uomo affascinante e spietato assassino, maestro di veleni e raffinato scultore, sembra essere lui a possedere il cuore della fanciulla e l'antidoto al veleno mortale che le ha somministrato a tradimento.

Perché, diciamocelo, anche Valek ha il suo perché!!!!

Ed ora c'è uno SPECIAL GUEST:

TITOLO: Il nome del vento

AUTORE: Patrick Rothfuss

TRAMA: “Ho percorso alla luce della luna sentieri di cui altri temono di parlare durante il giorno. Ho parlato a dèi, amato donne e scritto canzoni che fanno commuovere i menestrelli. Potresti aver sentito parlare di me.”
La Pietra Miliare, una locanda come tante, nasconde un incredibile segreto. L’uomo che la gestisce, Kote, non è davvero il mite individuo che i suoi avventori conoscono. Sotto le sue umili spoglie si cela Kvothe, l’eroe che ha fatto nascere centinaia di leggende. Il locandiere ha attirato su di sé l’attenzione di uno storico, che dopo un lungo viaggio riesce a raggiungerlo e convincerlo a narrare la sua vera storia. Il nostro eroe muove i suoi primi passi a bordo dei carri degli Edema Ruh, un popolo di attori, musicisti e saltimbanchi itineranti che si rifà a nobili ideali. Kvothe riceve i primi insegnamenti dall’arcanista Abenthy, e viene poi ammesso all’Accademia, culla del sapere e della conoscenza. Qui apprenderà diverse discipline, stringerà salde amicizie e sentirà i primi palpiti dell’amore, ma dovrà anche fare i conti con l’ostilità di alcuni maestri, l’invidia di altri studenti e l’assoluta povertà; vivrà esperienze rischiose e incredibili che lo aiuteranno a maturare e lo porteranno a diventare il potentissimo mago, l’abile ladro, il maestro di musica e lo spietato assassino di cui parlano le leggende.

Ho scelto questa copertina invece di quella italiana semplicemente perché ci sono affezionata. Kvothe non è il classico book-boyfreind, ma i sospiri che mi ha fatto fare lo sa solo lui! *___* E' impossibile non affezionarsi a lui, almeno un poco!!! E a me basta sentirlo nominare per partire per la tangente.

Bene, direi che questo è tutto! Mi sono veramente sforzata di non presentarvi ogni singolo possibile ragazzo perché se no diventerebbe un post infinito, ma sappiate che è stata dura scartare tutto quel ben di dio! :P

E voi? Chi vorreste che fosse il vostro book-valentine? Ditemi, ditemi! 
Buon sabato e buone letture!
S.


8 commenti:

  1. Uh che bello questo post :)
    Black Friars *_*
    Completamente d'accordo con te.. i personaggi maschili sono tutti interessanti.. io in particolare ho un debole per Bryce, lo amo alla follia *_*
    Poi un personaggio che all'inizio non mi convinceva molto ma ho dovuto ricredermi è assolutamente Gabriel.. mi piace un sacco :)
    Poi gli altri miei book boyfriend sono sicuramente Sean Kendrick de La corsa delle onde, Marco Cinquedraghi di Albion e primo su tutti Will Herondale de Le Origini - Shadowhunter ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! *__*
      E ti capisco benissimo! Bryce ha un posticino particolare nel mio cuore :P E sono d'accordissimo anche su Gabriel... all'inizio ero abbastanza diffidente ma poi mi ha conquistato!
      A parte Will Herondale, che ti lascio volentieri e senza far troppe storie :P (è che in realtà a me la Clare non dice tantissimo, e l'unico suo personaggio che mi piace davvero è Magnus *_*) gli altri hanno rischiato di comparire nel post! *__* E poi.. Sean!!! *____________*

      Elimina
  2. Post interessante, anche se personalmente non ho book-boyfriends :P
    Ne approfitto per spulciare le saghe che non conosco *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! :) Non sai quanto sei fortunata! :P
      E come saghe sono tutte carine (a parte quelle della Hamilton che sono... particolari... :P). Se ne leggi qualcuna sono curiosa di sapere cosa ne penserai :)

      Elimina
  3. Aww, di book boyfriend ne ho una marea *w* avevo fatto acnhe un tag tempo fa...ù
    E la cosa bella di questo post è che sono tutte serie che devo cominciare! Ad esclusione di Fever, di cui ho letto solo il primo e che sono mesi che dico che devo riprendere in mano, e quella della Hamilton che non leggerò perchè sono una marea di libri xD
    E visto che l'altro giorno ti dicevo che di Rothfuss non avevo mai letto nulla, mi sa che metto in wish Il nome del vento ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora vado a spulciare! ;)
      Fever a me è piaciuta tantissimo (però in lingua, in italiano avevo comprato il primo dopo averla già letta perché volevo rileggerla e ho deciso di provare in italiano, per una volta che traducono qualcosa! Ma mi aveva deluso e avevo continuato con la serie in originale anche la rilettura :( ).
      E su quelle della Hamilton ti do ragione! La prima è infinita, ma se ti incuriosisce la seconda sono "solo" 9 libri :P
      E Il nome del vento è *_________________________*

      Elimina
  4. Personalmente non book-boyfriends ma Joscelyn..... *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai quanto sei fortunata! :P
      Ehh, lui sì che è un bel pezzo di personaggio! *_*

      Elimina