venerdì 23 ottobre 2015

RECENSIONE: RESENTING THE HERO

Buongiorno a tutti! Come state? Oggi ho deciso di parlarvi di un libro che mi è piaciuto moltissimo e che ho letto un po' di tempo fa. Goodreads (un valido alleato quando la vostra memoria ha l'abitudine di abbandonarvi sul più bello ed andarsene ad Honolulu con Merlino!) mi dice che l'ho letto esattamente ad inizio marzo e io ancora devo capire perché non vi ho ancora parlato di lui! E' un libro che mi è piaciuto tantissimo, tanto che si è meritato il massimo e la lode!

TITOLO: Resenting The Hero

AUTRICE: Moira J. Moore

SERIE: Hero#1

TRAMA (velocemente tradotta da me): In un regno devastato da disastri naturali soltanto le abilità magiche delle Coppie unite - la Sorgente e lo Scudo - rendono la terra abitabile e tengono al sicuro le persone. I legami che uniscono queste coppie vanno ben al di là delle relazioni tra amanti o tra aprenti e durano per tutta la vita.... che loro lo vogliano o no.
Dunlevay Malorough coltiva i suoi talenti da Scudo da una vita, preparandosi per il giorno in cui verrà unita ad una Sorgente. Sfortunatamente il fato ha deciso che il partner di Lee dev'essere il leggendario, bellissimo e incredibilmente sicuro di sé Lord Shintaro Karis. Certo, lui fa una splendida figura con le sue arie da aristocratico e il suo innegabile coraggio. Ma la popolarità e la notorietà di Karish fanno sì che Shintaro sia l'ultima persona a cui Lee voglia trovarsi legata.
La riluttante coppia è assegnata ad High Scape, una città così assediata dalle calamità naturali che deve essere presidiata da almeno sette coppie. Ma quando una forza sconosciuta abbatte tutti gli altri Scudi e Sorgenti, Lee e Karish mettono da parte le loro differenze per cercare di combattere qualcosa che è ancora più innaturale del riluttante affetto che stanno iniziando a provare l'uno per l'altra.



Ammetto che all'inizio ero attirata dalla cover e dal titolo. Diciamo che della trama non me ne fregava poi molto, ma la copertina e il titolo mi hanno conquistato al primo sguardo. Posso dire che si è trattato di amore a prima vista, di un colpo di fulmine, ma posso anche dire che that's amore! Perché mi sono davvero innamorata di lui.

I punti a favore di questo libro sono davvero tanti: in primo luogo è un libro che non si prende troppo sul serio, eppure, fin dalle prime pagine, l'autrice riesce a spiegare il suo mondo e le sue dinamiche in maniera magistrale. In poche righe messe ad arte nella narrazione noi riusciamo a capire benissimo cosa sta succedendo e perché. L'autrice crea un mondo tutto suo e riesce a spiegarcelo benissimo!
Tanti libri che si prendono molto sul serio non riescono ad inquadrare così bene la loro ambientazione per il lettore. Dovrebbero prendere esempio.
Un'altro punto a favore dell'ambientazione è la sua originalità: questo libro è un mix fra distopico e fantasy e l'autrice riesce a muoversi su questo confine e si bilancia benissimo. (In alcune cose mi ha ricordato molto Marion Zimmer Bradley nella sua serie dedicata al mondo di Darkover, ed è veramente un di più molto apprezzato!).

Ma le cose continuano a migliorare: lo stile della scrittrice è fluido, scorrevole e ironico. Un mix piacevolissimo! Ma il vero tocco di classe sono i personaggi. L'autrice li caratterizza alla perfezione e riesce a creare una coppia (non tanto in senso romantico, quanto nel senso di due persone) che si è conquistata di diritto il posto nella lista delle mie preferite.
Lord Shintaro Karish mi ha fatto una tenerezza incredibile! Anche se l'autrice ce lo presenta come il solito eroe-principe azzurro, bello come il sole ma profondo come una lampadina, in realtà ha una personalità molto complessa e sotto la crosta di principe azzurro c'è molto di più. E' anche un personaggio abbastanza sfigatino, va detto, ma questo non farà che farvi affezionare di più a lui.
E poi c'è lei... il vero capolavoro dell'autrice: Lee! Penso che si sia meritata un posto tra le mie eroine preferite! E' caratterizzata alla perfezione e non è un personaggio semplice: ha trascorso tutta la sua vita "fra quattro mura" e si vede benissimo. In compenso è intelligente e spiritosa. E' anche una ragazza piena di pregiudizi verso la sua Sorgente, e questo la rende più vera, più umana e un personaggio più completo. Tutto questo l'autrice non ce lo dice, ce lo fa vedere. Inoltre Lee è un personaggio che è conscio dei suoi limiti, ma anche delle sie capacità. E' in costante crescita, impara dai suoi errori  e ha un carattere molto forte. Capisco perfettamente perché non riscuota molte simpatie (ok, sto usando un eufemismo, perché non sta simpatica quasi a nessuno), lo capisco perfettamente, ma proprio per questo mi piace ancora di più.

Lei da sola vale tutto il libro, e ve l'ho già detto che è una dei miei personaggi femminili preferiti?!? 
In più la storia è interessante e coinvolgente, anche se forse avrebbe potuto essere qualcosina di più, se proprio devo andare a cercare un pelo nell'uovo. Forse avrei dovuto dargli 4.5 invece di 5 e lode, ma Lee mi ha conquistato e non ho saputo resistere!

Spero davvero di riuscire a proseguire questa serie al più presto perché non vedo l'ora di ritrovarmi in compagnia di Lee e Shintaro!

Voto:e lode!

E voi cosa mi dite? Conoscevate questo libro? Vi ispira?
Buone letture!
S.



6 commenti:

  1. Questo lo voglio leggere *__* ho un debole per gli eroi comicamente insopportabili XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo libro merita parecchio, anche se l'eroe di per sé alla fine si rivela non essere il principino bello e inutile :)

      Elimina
  2. Ciao ^^
    Non lo conoscevo ma mi hai incuriosita molto.. l'ambientazione fra fantasy e distopico mi ispira tantissimo *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Il libro merita parecchio e l'ambientazione è veramente fatta bene :)

      Elimina

Post in evidenza

IT'S SERIAL THING! #8

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Oggi ho deciso di lasciar da parte i libri perché voglio condividere co...

Post più popolari