domenica 15 novembre 2015

IN MY WISH LIST #19



Questa rubrica non ha bisogno di molte spiegazioni, a cadenza casuale vi aggiornerò sulle nuove entrate della mia wish list del blog, che potete consultare qui.

Buongiorno! Come state? Come procedono le vostre letture? Le mie un po' a rilento, ma bene. Come vi avevo annunciato non sono stata molto presente e continuerò ad esserlo almeno fino a metà dicembre, ma almeno non sono sparita del tutto! (Almeno per ora!!!)
E le vostre wish list come stanno? Le mie continuano ad allungarsi in maniera incredibile, non c'è proprio mezzo di sfoltirle!
E proprio perché mi piace farmi del male, eccomi con un'altra puntata di questa rubrica in cui vi illustrerò le nuove entrate della wish list che tengo sul blog (e di cui dovreste sentirvi responsabili!)
Il primo libro di oggi l'ho scoperto grazie al blog Books in the starry night e la trama che vi riporto l'ha tradotta Giada (grazie mille!):

TITOLO: Making Faces

AUTRICE: Amy Harmon

TRAMA: Ambrose Young era bellissimo. Era alto e muscoloso, con i capelli che gli ricadevano sulle spalle e gli occhi che ti bruciavano dentro. Quel tipo di bellezza che abbelliva le copertine dei romanzi rosa, e Fern Taylor lo sapeva bene. Lei quei libri li leggeva da quando aveva tredici anni. Ma forse proprio perché lui era così bello, Fern non aveva mai creduto di poterlo avere... finché lui non aveva smesso di essere bello. “Making Faces” è la storia di una piccola città dove cinque giovani uomini partono per la guerra, e soltanto uno fa ritorno. È la storia della perdita. Perdita collettiva, perdita individuale, perdita della bellezza, perdita della vita, perdita dell'identità. È il racconto dell'amore di una ragazza per un ragazzo ridotto in pezzi, e dell'amore di un guerriero ferito per una ragazza insignificante. Questa è la storia dell'amicizia che supera il dolore, dell'eroismo che sconfigge le definizioni comuni, e una fiaba moderna della Bella e la Bestia, dove scopriamo che c'è un po' di bellezza e un po' di bestia in ognuno di noi.

La trama mi ispirava abbastanza, ma a convincermi del tutto è stata la recensione di Giada. Il prossimo invece l'ho scoperto grazie al blog Dancing in a Vanilla Storm:

TITOLO: Segreti e Sorelle

AUTRICE: Alyson Noel

TRAMA: È passato un anno dal brutale omicidio di Zoe, la sorella maggiore di Echo, che ora ha quindici anni e fatica ancora a riprendersi dallo shock e dal dolore. I suoi genitori sono diventati nevrotici e ansiosi, gli amici sembrano ormai aver ripreso la vita di tutti i giorni, e il traumatico inizio delle scuole superiori, dove tutti la trattano con compatimento, non fa che acuire la sofferenza e la solitudine di Echo. Zoe, bella e piena di vita com'era, era il fulcro e il collante della sua famiglia, e anche se le due sorelle erano profondamente diverse, avevano un legame speciale che Echo non riesce in nessun modo a sciogliere. 

Un giorno, però, l'ex ragazzo di sua sorella la va a trovare e le regale il diario segreto di Zoe. Sulle prime Echo non sembra interesata a leggerlo: dubita che si possa essere scritto qualcosa che non conosca già. Ben persto però la curiosità prende il sopravvento e lei si immerge nel mondo segreto di sua sorella al punto che le vite delle due ragazze cominciano a confondersi e a mescolarsi, fino a quando Echo scoprirà una verità nascosta su Zoe, la chiave per poter rimettere insieme i pezzi della sua stessa esistenza e conquistare una rinnovata fiducia e sicurezza di sé.

Un romanzo che non lascia respiro, che ha il potere di commuovere e divertire e dimostra come i legami, a volte, possano durate anche ben oltre la scomparsa di chi si ama.

Col prossimo c'è un altro cambio di genere, perché ci spostiamo verso storie più dolci grazie al blog Reading Out Louder:

TITOLO: Meant to Be

AUTRICE: Lauren Morril

TRAMA (velocemente tradotta da me): In queste vacanze di primavera le regole di Julia stanno per essere defenestrate quando vienne costretta ad essere in coppia con la sua nemesi personale, il pagliaccio della classe, Jason in una gita a Londra. Dopo una festa animata Julia inizia a ricevere dei messaggi romantici da un numero sconosciuto. Jason promette di aiutarla a scoprire l'identità del misterioso pretendente se lei acconsente ad infrangere alcune delle sue regole. E così inizia una folle caccia attraverso Londra, una caccia che porterà Julia sempre più vicina alla più grande sopresa di tutte: l'amore vero. Perché a volte l'ultima cosa che ti aspetteresti è quella che si rivela quella destinata a te.

Un altro cambio di genere per i prossimi due libri, che ho scoperto grazie a Books are girls best friend:

TITOLO: Il gatto dalle molte code

AUTORE: Ellery Queen

TRAMA: Non miagola il "Gatto" che si aggira nel cuore di New York, si muove in silenzio e con estrema abilità, aggredendo le sue prede con una corda di seta indiana. E così, in un breve volgere di tempo, sette milioni di persone vengono travolte da un'ondata di panico. Unico, inquietante particolare che contraddistingue i delitti: il lungo laccio di seta stretto intorno al collo delle vittime. Nient'altro. Non si sa nulla del "Gatto", non se ne conoscono l'età, l'altezza, il peso, le abitudini, l'origine. Non si sa nemmeno se sia un uomo o una donna. E non c'è nulla che accomuni le vittime tra loro.




TITOLO: La pioggia prima che cada

AUTORE: Jonathan Coe

TRAMA: La zia Rosamond non c' è più. È morta nella sua casa nello Shropshire, dove viveva sola, dopo l'abbandono di Rebecca e la morte di Ruth, la pittrice che è stata la sua ultima compagna. A trovare il cadavere è stato il suo medico. Aveva settantatré anni ed era malata di cuore, ma non aveva mai voluto farsi fare un by-pass. Quando è morta, stava ascoltando un disco di canti dell' Auvergne e aveva un microfono in mano. Sul tavolo c'era un album di fotografie. Evidentemente, la povera Rosamond stava guardando delle foto e registrando delle cassette. Non solo. Stava anche bevendo del buon whisky, ma... Accidenti, e quel flacone vuoto di Diazepam? Non sarà stato per caso un suicidio? La sorpresa viene dal testamento. Zia Rosamond ha diviso il suo patrimonio in tre parti: un terzo a Gill, la sua nipote preferita; un terzo a Stephen, il marito di Gill; e un terzo a Imogen. Gill e Stephen fanno un po' fatica a capire chi sia questa Imogen, perché prima sembra loro di non conoscerla, poi ricordano di averla vista solo una volta nel 1983, alla festa per il cinquantesimo compleanno di Rosamond. Più di vent'anni prima, dunque. Imogen era quella deliziosa bimba bionda di sette o otto anni venuta con gli altri a festeggiare la padrona di casa: una bimba dolcissima e silenziosa, che si muoveva quasi furtivamente. Sembrava che avesse qualcosa di strano. Sì, era cieca. Occorre dunque ritrovare Imogen per informarla della fortuna che le è toccata. Ma per quanti sforzi si facciano, Imogen non si trova. E allora non resta - come indicato dalla stessa Rosamond in un biglietto scritto prima di morire - che ascoltare le cassette. Le cassette incise dalla donna mentre sfogliava l'album di fotografie selezionando le venti istantanee in cui poteva compendiarsi la sua vita....

Come al solito sono un guazzabuglio di generi e stili diversi, ma mi ispirano tutti. E voi che mi dite? Conoscete questi libri? Li avete letti? O vi incuriosiscono? E cosa c'è di nuovo nelle vostre wish list?
Buone letture!
S.

18 commenti:

  1. Risposte
    1. Effettivamente non sono titoli molto conosciuti da noi :)

      Elimina
  2. Ciao Siannalyn grazie per essere passata al Rifugio
    Tra questi libri quello che mi attira di più è il 4° "Il gatto dalle molte code" di Ellery Queen
    Un bel giallo ogni tanto ci stà bene
    Buona serata e migliore settimana nuova in arrivo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo sui gialli! :)
      Grazie a te e buona settimana in corso! :)

      Elimina
  3. Sinceramente non so quale scegliere, non avendo letto nessuno. Ma per una ragione o un altra ho un pizzico d'interesse verso ognuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di averti incuriosito :)

      Elimina
  4. Ciao Siannalyn! Finalmente riesco a passare :D
    Comunque Making Face è stato tradotto anche in Italia. Si chiama Sei il mio sole anche di notte (._.)! Anche a me piacerebbe moltissimo leggerlo, soprattutto perché della stessa autrice ho letto I cento colori del blu che con mia sorpresa mie era piaciuto ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!!! ^_^
      Ah, non sapevo che l'avessero tradotto! Non commento sul titolo, perché direi che non ce n'è bisogno :P in realtà conoscevo "di nome" anche l'edizione italiana, ma non avevo mai collegato! E I cento colori del blu ce l'ho in wish list (ed è anche colpa tua!!!! :P) ma, di nuovo, non avevo collegato che fosse la stessa autrice! Ogni tanto vivo proprio nel mio mondo!!!!!

      Elimina
  5. Making Faces è l'unico che mi attira un po', ma la copertina la trovo veramente brutta D:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo! La copertina è veramente pessima!!!!!!!!

      Elimina
  6. amo la Harmon e il suo libro Making Faces è adorabile. mi ha emozionata tantissimo e sono certa piacerà anche a te. (qui la mia recensione http://librintavola.altervista.org/making-face/)

    ah si adoro anche ellery queen :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per avermi lasciato il link, passo subito a leggerla! :)

      Elimina
  7. Ho letto in italiano Making face e l'ho amato, la mia recensione non poteva che essere positiva! Te lo consiglio =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! ^_^ Ora sono davvero curiosa di leggerlo, devo riuscire a metterci le mani sopra al più presto!!!!

      Elimina
  8. Anche io ultimamente vado a rilento con le letture e sono mezza sparita dalla blogosfera U.U
    Btw, come ha detto Giusy, quello della Harmon l'hanno tradotto e, anche io fui convinta dalla recensione di Giada. Bellissimo, uno dei migliori libri letti quest'anno!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà il periodo proprio poco propizio? :P
      Ohh bene! Adesso non vedo davvero l'ora di riuscire a metterci le mani sopra!!!! *__*

      Elimina
  9. Anch'io vorrei leggere Making Faces, l'ho cominciato a dire il vero.. Sembra molto intensa come storia! Sono sicura che la Harmon mi farà soffrire *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohhh bene! *_* Non sono una patita della "sofferenza" ma ogni tanto ci vuole!!! ^_^

      Elimina