sabato 28 novembre 2015

IL BLOG VA IN VACANZA

Buongiorno e buon fine settimana a tutti! Come state? Come procedono le vostre letture? E che programmi avete per il week end? Il mio prevede una full immersion di relax e letture, o almeno, questo è il programma!

Comunque volevo solo avvisarvi che dopo il mio week end di assoluto relax (o quello che si preannuncia tale) mi prenderò una settimana di vacanza. Sarò lontana dal pc, quindi non scriverò qua e sarò assente dai vostri angolini, ma tornerò presto!
Nel frattempo spero di smaltire le letture, visto che ora come ora sono intasata e sto procedendo a rilento.

Buon fine settimana, buona prima settimana di dicembre (mamma mia come vola il tempo!) e, soprattutto, buone letture!


mercoledì 25 novembre 2015

WWW...WEDNESDAY#33

Buongiorno e buon mercoledì a tutti! Come state? Come procedono le vostre letture? Le mie bene, ma sto andando parecchio a rilento, ultimamente non solo mi manca il tempo per la blogosfera, ma anche quello per la lettura!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


Al momento sto leggendo Il re dei fulmini di Mark Lawrence, secondo volume di questa trilogia, che mi sta piacendo parecchio (è molto particolare, e il primo mi era piaciuto tantissimo, per saperne di più cliccate qui) e The Outlaw Demon Wails di Kim Harrison, sesto libro della serie The Hollows. Il quinto non mi era piaciuto più di tanto e speravo che questo migliorasse. Per ora sospendo il giudizio, ma la protagonista si è aggiudicata il premio di eroina più stupida di sempre! Poi ci sarebbe ancora Isla and the Happily Ever After della Perkins, che però è in ibernamento e riprenderò più avanti.

What did you recently finish reading?


Allison corre nel buio di Carol O'Connell, l'ho divorato e adorato! E poi c'è Smokeless Fire di Samantha Young, un libro incentrato sui jinn, interessante e carino, anche se nulla di spettacolare.

What do you think you'll read next?


Questa volta so esattamente cosa leggerò dopo, il problema è che finirò sicuramente per bloccarmi perché ho in programma di leggere Blue Lily, Lily Blue di Maggie Stiefvater e Falling Kingdoms di Morgan Rhodes, ma sono entrambi buddy reads che inizierò domani, anche se non prevedo di finire nessuno dei libri in lettura per domani! Comunque pian piano li leggerò tutti!

E voi cosa state leggendo? Cosa leggerete dopo? E cosa avete appena finito di leggere? Fatemi sapere! E se volete lasciarmi il link al vostro www passerò a curiosare sicuramente! 

Buone letture!
S.

martedì 24 novembre 2015

SERIOUS? SERIES! #3

Buongiorno a tutti! Come state? Io continuo ad essere semi-latitante, continuerò ad essere poco presente ancora per qualche settimana, anche se cerco di fare il possibile per non sparire completamente! E sappiate che passerò da tutti i vostri angolini!

Ho mille mila recensioni da scrivere e ci sono un sacco di libri di cui vorrei parlarvi, ma non ho saputo resistere e ho deciso di parlarvi un po' di uno degli ultimi libri che ho letto perché... wow! Mi ha completamente conquistata e volevo condividerlo con voi!

Oggi voglio parlarvi di una serie thriller, scritta da Carol O' Connell e dedicata al personaggio di Kathy Mallory. E' una serie un po' lunghetta, perché conta, al momento, 11 libri.

I libri sono stati tutti tradotti anche da noi (evviva!) ma l'ordine di pubblicazione italiana è diversa da quella inglese. Non chiedetemi il perché (non ne ho idea, come non ho idea delle motivazioni che stanno dietro ai titoli italiani, che non hanno molto senso!). Però io vi riporto l'ordine originale, visto che segue l'ordine cronologico, mentre, se volete conoscere l'ordine italiano vi rimando alla pagina di wikipedia.

1) Mallory non sapeva piangere (è stato pubblicato anche come L'oracolo di Mallory)

Se cliccate sul titolo del libro verrete riportati alla sua scheda su GoodReads.

La cosa positiva è che, essendo una serie thriller, si possono leggere i volumi anche in un ordine diverso senza troppi problemi. Ovviamente seguire l'ordine cronologico degli eventi è meglio, ma uno riesce a godersi il libro anche se legge prima il terzo e poi il primo (o se inizia semplicemente dal terzo e va avanti).

Questa è una delle mie serie thriller preferite e potrei dirvi che è per un sacco di motivi: le storie sono interessanti e vi terranno col fiato sospeso, lo stile dell'autrice è scorrevole e piacevole e c'è il giusto mix tra il caso in corso e le politiche interne dei vari dipartimenti senza che si perda troppo in macchinazioni politiche (che sono sempre presenti nei thriller), sarebbero tutti veri e sono tutti validissimi motivi per apprezzare un libro, ma non vi direi tutta la verità. Perché il motivo per cui amo questa serie, anzi la adoro alla follia è uno e uno solo: Mallory!

La O'Conell riesce a creare una protagonista memorabile, che caratterizza alla perfezione e non si è scelta una protagonista facile: Kathy è una giovane donna che ha alle spalle un'infanzia difficile e che è stata salvata da un poliziotto. Louis Markowitz salva questa bambina di strada e lei diventa la miglior dedective del suo distretto. Ma se non avesse trovato Markowitz sulla sua strada sarebbe sicuramente diventata il più pericoloso genio criminale della sua epoca.
Un viso d'angelo che nasconde una mente affilata e un carattere che sconfina nel sociopatico, Mallory non conosce la pietà, per niente e per nessuno, ed è determinata ad arrivare alla fine di ogni suo caso.
Ormai saprete che ho un debole per questo tipo di personaggi, ma Kathy (e guai a chiamarla così!) è un capolavoro!
Ed è affiancata da una serie di personaggi che le fanno da degno contorno, a partire da Charles, il genio con un sacco di lauree e una cotta stratosferica per il nostro angelo di ghiaccio, per passare poi a Rike, il suo collega, che farebbe di tutto pur di salvaguardare la sua collega (anche se Mallory è bravissima ad arrangiarsi in ogni situazione) e per finire con i vecchi amici di Louis, che fanno l'impossibile per continuare a vegliare sulla sua bambina.

Mallory è un personaggio che è impossibile da dimenticare e la dedizione che il gruppo di persone che la circonda le dedica è qualcosa di impossibile da ignorare e, personalmente, la trovo una cosa commovente.

Ogni libro è un piacere da scoprire, che vi terrà col fiato sospeso e che rimarrà con voi per parecchio! E' una serie di cui ho sempre voluto parlarvi, ma ho deciso che non potevo più rimandare dopo aver letto l'ultimo. Per darvi un'idea di quanto l'ho adorato vi posso dire che, solitamente, leggo due libri assieme (uno in ebook e uno cartaceo, non è sempre valida questa distinzione, ma lo è spesso ed è vera in questo caso) e mi alterno tra l'uno e l'altro. Quando ho iniziato Allison corre nel buio stavo leggendo anche un ebook, ma non ho saputo resistere e ho completamente abbandonato l'altra lettura perché non riuscivo a staccarmi dalle pagine di questo!!!!

Non avrebbe senso riportarvi le trame di tutti i libri (sarebbe un'esagerazione, no?) e siccome posso scegliere un volume a caso perché le trame non contengono spoiler sui volumi precedenti (ovviamente) vi riporto la trama dell'ultimo che ho letto:

TRAMA: «Lo zio si è trasformato in un albero.» Non sono solo le sue parole a fare di Coco una bambina strana. I tratti del viso insoliti, un sorriso fin troppo generoso, si aggira da sola per Central Park con indosso una maglietta macchiata di sangue. Eppure il senso di quella frase diventa chiaro quando la polizia ritrova il corpo dello zio Red, a cui qualcuno ha riservato un trattamento particolarmente sadico: legato, chiuso in un sacco, lo ha issato a un ramo, per destinarlo a una morte lenta e dolorosa. L’agente Kathy Mallory, appena rientrata all’Unità Crimini Speciali dopo tre mesi di sospensione, si prende a cuore la sorte della ragazzina. Persino lo sguardo di ghiaccio con cui tiene a bada colleghi strafottenti e individui della peggior specie si scioglie davanti a quella creatura indifesa. È il legame silenzioso che unisce gli spiriti affini, e Kathy, che ha conosciuto un’infanzia di abbandono, sa che è quella la sua arma migliore per condurre le indagini. Quando intuisce che la mente confusa della piccola chiama “zio” un uomo che, approfittando della sua ingenuità, l’aveva attirata a sé con le peggiori intenzioni, Mallory è certa che Coco sia una testimone chiave per arrivare al colpevole. Una testimone ancor più preziosa quando altre due persone vengono ritrovate nelle stesse condizioni. Il legame tra le vittime è una storia crudele di segreti, ricatti e violenze iniziata quindici anni prima. Forse è proprio lì che Kathy deve iniziare a cercare le risposte di cui ha bisogno. Scavare nel passato non le ha mai fatto paura. Fino ad ora.


Tutti i libri della serie meritano tantissimo, ma questo credo sia il mio preferito in assoluto. Da una parte è un libro che fa male, perché sono coinvolti dei bambini, e se già i thriller trattano argomenti non proprio piacevoli le cose peggiorano sempre quando ci sono dei bambini coinvolti. Ma dall'altra è stata molto... "dolce", per la parte che riguarda la protagonista e gli altri personaggi. E' anche uno dei libri in cui la genialità e la pericolosità di Mallory escono fuori in tutto il loro splendore! La mia reazione alla fine del libro è stata: wow! 


Leggetelo, leggetelo, leggetelo!


Voto a questo libro:

Voto alla serie: e mezzo

Allora... che mi dite? Vi ispira questa serie? O la conoscevate già? 
Buone letture!
S.

mercoledì 18 novembre 2015

WWW...WEDNESDAY#32

Buongiorno a tutti! Come state? Come procedono le vostre letture? Le mie bene, anche se continuo ad essere poco presente qui... la situazione non cambierà fino a metà dicembre, ma voi abbiate fede! :P

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?


Allison corre nel buio di Carol O'Connell l'ho iniziato giusto questa mattina, quindi non posso dire molto se non che ho grandissime aspettative! La serie thriller dedicata a Mallory è una delle mie preferite, quindi non vedevo l'ora di iniziarlo. Le cose si fanno meno rosee con Isla and the Happily Ever After di Stephanie Perkins, di cui ne avrò letto un terzo ma che proprio non riesce a prendermi. Probabilmente non è il periodo adatto, ma sto valutando l'idea di abbandonarlo. E poi c'è Smokeless Fire di Samantha Young. L'ho iniziato ieri sera perché cercavo qualcosa che mi salvasse dal dover tornare a Isla e ne ho letto metà, direi che è buono, no?

What did you recently finish reading?


La spada del destino di Andrzej Sapkowski, che ho adorato! Il primo mi era piaciuto un pochino di più, ma anche questo è stato meraviglioso. Another One Bites the Dust di Jennifer Rardin, lettura carina e scorrevole e Owl and the Japanese Circus di Kristi Charish. L'idea è splendida ma la realizzazione lo è un po' meno, non è stata una brutta lettura, ma neanche è stata splendida.

What do you think you'll read next?


Sinceramente non so ancora cosa leggerò dopo, anche perché sono ancora all'inizio di quasi tutti i libri che ho in lettura, ma visto che The Outlaw Demon Wails di Kim Harrison è l'ultimo libro rimasto da leggere nelle mia TBR autunnale ci provo e scelgo lui! Anche se ovviamente non garantisco e potrei sempre cambiare idea! 


E voi cosa state leggendo? Cosa leggerete dopo? E cosa avete appena finito di leggere? Fatemi sapere! E se volete lasciarmi il link al vostro www passerò a curiosare sicuramente! 

Buone letture!
S.

domenica 15 novembre 2015

IN MY WISH LIST #19



Questa rubrica non ha bisogno di molte spiegazioni, a cadenza casuale vi aggiornerò sulle nuove entrate della mia wish list del blog, che potete consultare qui.

Buongiorno! Come state? Come procedono le vostre letture? Le mie un po' a rilento, ma bene. Come vi avevo annunciato non sono stata molto presente e continuerò ad esserlo almeno fino a metà dicembre, ma almeno non sono sparita del tutto! (Almeno per ora!!!)
E le vostre wish list come stanno? Le mie continuano ad allungarsi in maniera incredibile, non c'è proprio mezzo di sfoltirle!
E proprio perché mi piace farmi del male, eccomi con un'altra puntata di questa rubrica in cui vi illustrerò le nuove entrate della wish list che tengo sul blog (e di cui dovreste sentirvi responsabili!)
Il primo libro di oggi l'ho scoperto grazie al blog Books in the starry night e la trama che vi riporto l'ha tradotta Giada (grazie mille!):

TITOLO: Making Faces

AUTRICE: Amy Harmon

TRAMA: Ambrose Young era bellissimo. Era alto e muscoloso, con i capelli che gli ricadevano sulle spalle e gli occhi che ti bruciavano dentro. Quel tipo di bellezza che abbelliva le copertine dei romanzi rosa, e Fern Taylor lo sapeva bene. Lei quei libri li leggeva da quando aveva tredici anni. Ma forse proprio perché lui era così bello, Fern non aveva mai creduto di poterlo avere... finché lui non aveva smesso di essere bello. “Making Faces” è la storia di una piccola città dove cinque giovani uomini partono per la guerra, e soltanto uno fa ritorno. È la storia della perdita. Perdita collettiva, perdita individuale, perdita della bellezza, perdita della vita, perdita dell'identità. È il racconto dell'amore di una ragazza per un ragazzo ridotto in pezzi, e dell'amore di un guerriero ferito per una ragazza insignificante. Questa è la storia dell'amicizia che supera il dolore, dell'eroismo che sconfigge le definizioni comuni, e una fiaba moderna della Bella e la Bestia, dove scopriamo che c'è un po' di bellezza e un po' di bestia in ognuno di noi.

La trama mi ispirava abbastanza, ma a convincermi del tutto è stata la recensione di Giada. Il prossimo invece l'ho scoperto grazie al blog Dancing in a Vanilla Storm:

TITOLO: Segreti e Sorelle

AUTRICE: Alyson Noel

TRAMA: È passato un anno dal brutale omicidio di Zoe, la sorella maggiore di Echo, che ora ha quindici anni e fatica ancora a riprendersi dallo shock e dal dolore. I suoi genitori sono diventati nevrotici e ansiosi, gli amici sembrano ormai aver ripreso la vita di tutti i giorni, e il traumatico inizio delle scuole superiori, dove tutti la trattano con compatimento, non fa che acuire la sofferenza e la solitudine di Echo. Zoe, bella e piena di vita com'era, era il fulcro e il collante della sua famiglia, e anche se le due sorelle erano profondamente diverse, avevano un legame speciale che Echo non riesce in nessun modo a sciogliere. 

Un giorno, però, l'ex ragazzo di sua sorella la va a trovare e le regale il diario segreto di Zoe. Sulle prime Echo non sembra interesata a leggerlo: dubita che si possa essere scritto qualcosa che non conosca già. Ben persto però la curiosità prende il sopravvento e lei si immerge nel mondo segreto di sua sorella al punto che le vite delle due ragazze cominciano a confondersi e a mescolarsi, fino a quando Echo scoprirà una verità nascosta su Zoe, la chiave per poter rimettere insieme i pezzi della sua stessa esistenza e conquistare una rinnovata fiducia e sicurezza di sé.

Un romanzo che non lascia respiro, che ha il potere di commuovere e divertire e dimostra come i legami, a volte, possano durate anche ben oltre la scomparsa di chi si ama.

Col prossimo c'è un altro cambio di genere, perché ci spostiamo verso storie più dolci grazie al blog Reading Out Louder:

TITOLO: Meant to Be

AUTRICE: Lauren Morril

TRAMA (velocemente tradotta da me): In queste vacanze di primavera le regole di Julia stanno per essere defenestrate quando vienne costretta ad essere in coppia con la sua nemesi personale, il pagliaccio della classe, Jason in una gita a Londra. Dopo una festa animata Julia inizia a ricevere dei messaggi romantici da un numero sconosciuto. Jason promette di aiutarla a scoprire l'identità del misterioso pretendente se lei acconsente ad infrangere alcune delle sue regole. E così inizia una folle caccia attraverso Londra, una caccia che porterà Julia sempre più vicina alla più grande sopresa di tutte: l'amore vero. Perché a volte l'ultima cosa che ti aspetteresti è quella che si rivela quella destinata a te.

Un altro cambio di genere per i prossimi due libri, che ho scoperto grazie a Books are girls best friend:

TITOLO: Il gatto dalle molte code

AUTORE: Ellery Queen

TRAMA: Non miagola il "Gatto" che si aggira nel cuore di New York, si muove in silenzio e con estrema abilità, aggredendo le sue prede con una corda di seta indiana. E così, in un breve volgere di tempo, sette milioni di persone vengono travolte da un'ondata di panico. Unico, inquietante particolare che contraddistingue i delitti: il lungo laccio di seta stretto intorno al collo delle vittime. Nient'altro. Non si sa nulla del "Gatto", non se ne conoscono l'età, l'altezza, il peso, le abitudini, l'origine. Non si sa nemmeno se sia un uomo o una donna. E non c'è nulla che accomuni le vittime tra loro.




TITOLO: La pioggia prima che cada

AUTORE: Jonathan Coe

TRAMA: La zia Rosamond non c' è più. È morta nella sua casa nello Shropshire, dove viveva sola, dopo l'abbandono di Rebecca e la morte di Ruth, la pittrice che è stata la sua ultima compagna. A trovare il cadavere è stato il suo medico. Aveva settantatré anni ed era malata di cuore, ma non aveva mai voluto farsi fare un by-pass. Quando è morta, stava ascoltando un disco di canti dell' Auvergne e aveva un microfono in mano. Sul tavolo c'era un album di fotografie. Evidentemente, la povera Rosamond stava guardando delle foto e registrando delle cassette. Non solo. Stava anche bevendo del buon whisky, ma... Accidenti, e quel flacone vuoto di Diazepam? Non sarà stato per caso un suicidio? La sorpresa viene dal testamento. Zia Rosamond ha diviso il suo patrimonio in tre parti: un terzo a Gill, la sua nipote preferita; un terzo a Stephen, il marito di Gill; e un terzo a Imogen. Gill e Stephen fanno un po' fatica a capire chi sia questa Imogen, perché prima sembra loro di non conoscerla, poi ricordano di averla vista solo una volta nel 1983, alla festa per il cinquantesimo compleanno di Rosamond. Più di vent'anni prima, dunque. Imogen era quella deliziosa bimba bionda di sette o otto anni venuta con gli altri a festeggiare la padrona di casa: una bimba dolcissima e silenziosa, che si muoveva quasi furtivamente. Sembrava che avesse qualcosa di strano. Sì, era cieca. Occorre dunque ritrovare Imogen per informarla della fortuna che le è toccata. Ma per quanti sforzi si facciano, Imogen non si trova. E allora non resta - come indicato dalla stessa Rosamond in un biglietto scritto prima di morire - che ascoltare le cassette. Le cassette incise dalla donna mentre sfogliava l'album di fotografie selezionando le venti istantanee in cui poteva compendiarsi la sua vita....

Come al solito sono un guazzabuglio di generi e stili diversi, ma mi ispirano tutti. E voi che mi dite? Conoscete questi libri? Li avete letti? O vi incuriosiscono? E cosa c'è di nuovo nelle vostre wish list?
Buone letture!
S.

mercoledì 11 novembre 2015

WWW...WEDNESDAY#31

Buongiorno a tutti! Come procedono le vostre letture? Le mie vanno abbastanza bene, ma in questo periodo sono parecchio occupata (più ore a lavoro e alcuni problemi in famiglia che mi porteranno via parecchio tempo) e quindi sarò meno presente sia sul mio blog che sui vostri angolini. Cercherò di non sparire completamente ma inizio già ad avvisarvi che la mia presenza sarà scarsa :(

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?



La spada del destino di Andrzej Sapkowski, secondo libro della serie The Witcher. Adoro questo scrittore, e questo libro si sta rivelando all'altezza delle mie aspettative! The Ghost and the Goth di Stacey Kade. A forza di fare sono riuscita ad iniziarlo e, anche se mi aspettavo qualcosa di più simpatico, è comunque una lettura molto piacevole.

What did you recently finish reading?



 Heir of Fire di Sarah J. Maas, terzo libro della serie Throne of Glass. L'inizio è stato un po' lento, ma le cose sono migliorate velocemente. Spero di riuscire a parlarvene presto! River Marked di Patricia Briggs è il sesto libro della serie dedicata a Mercedes Thompson, una serie urban fantasy che mi piace molto. E poi c'è lui: Ignite Me di Tahereh Mafi, libro conclusivo della trilogia Shatter Me. Wow! Spero di parlarvi presto di questo libro perché..wow!



Unexpected Alpha di Bethany Wicker. Questo libro mi è stato messo a disposizione dall'autrice e spero di parlarvene presto, ma vi posso anticipare che non è stata una gran lettura.

What do you think you'll read next?



Isla and the Happily Ever After di Stephanie Perkins, volume conclusivo della serie Anna and the French Kiss. Ho una buddy reading in programma per sabato, quindi questa sarà una delle mie prossime letture, ma non so ancora cos'altro leggerò (sperando di averne il tempo!).


E voi cosa state leggendo? Cosa leggerete dopo? E cosa avete appena finito di leggere? Fatemi sapere! E se volete lasciarmi il link al vostro www passerò a curiosare sicuramente! 
Buone letture!
S.


domenica 8 novembre 2015

SERIOUS? SERIES! #2

Buongiorno a tutti! Come state? Come procedono le vostre letture? Io sono contentissima perché, finalmente, riesco a tornare con un'altra (è solo la seconda, sigh!) puntata di questa rubrica. Ci sono particolarmente affezionata, anche perché la maggior parte dei libri che leggo fanno parte di serie e questo è un ottimo modo per parlarvi di loro senza scrivere una recensione. Anche perché (problemi miei a parte, perché sembra che scrivere recensioni non sia la cosa che mi riesce meglio, visto il numero di arretrati che ho!) parlarvi di un libro che magari è il quinto senza fare spoiler su quelli precedenti è difficile, mentre se vi parlo della serie riesco a parlarvi del libro senza fare spoiler (o almeno si spera!)

Comunque, ora la smetto di blaterare e passo a parlarvi di una trilogia che ho iniziato e finito il mese scorso. (E questo è già di per sé un evento raro!).


La trilogia di cui voglio parlarvi oggi è Iron Butterfly di Chandha Hahn, e i suoi tre libri sono:


The Iron Butterfly, The Steele Wolf e The Silver Siren. 

Vi riporto la trama del primo libro, velocemente tradotta da me:

Imprigionata, affamata e senza ricordi, Thalia si risveglia per ritrovarsi alla mercé di un culto crudele, conosciuto con il nome di Septori. Il loro capo ha scelto Thalia come soggetto per i suoi esperimenti, che prevedono l'uso di uno strumento di tortura dalle capacità inimmaginabili, progettato per cambiare e risvegliare in lei qualcosa che non è né umano né Denai. Thalia riesce però a fuggire e trova un guerriero che la protegga, anche se riluttante, e un'improbabile Denai come amico. Riesce a trovare un posto come serva nella Cittadella, ma i suoi incubi diventano realtà, perché in lei iniziano a risvegliarsi strani poteri. Spaventata e incapace di controllare i suoi doni, cerca di nascondere il suo passato e di farsi passare per una Denai. Ma i Septori la rivogliono indietro ad ogni costo e non si fermeranno davanti a niente per riaverla.
Se volete saperne di più sull'autrice e sulle sue altre opere vi lascio il link al suo sito, qua.
L'autrice riesce a creare un mondo interessante (anche se, ad essere sincera, poteva approfondirlo un po' di più) e le sue città sono meravigliose, non mi dispiacerebbe riuscire a visitarle! Il suo stile è interessante e scorrevole e le sue storie sono avvincenti e sempre movimentate, senza essere troppo drammatiche.
Mi sono ritrovata incollata alle pagine e ho divorato i tre libri. Me li sono sempre tenuti buoni per la domenica, giorno in cui ho più tempo per leggere e mi sono sempre ritrovata a rimandare tutto il resto per riuscire a finirli entro sera. 
Certo, non è una serie perfetta e ci sono un sacco di cose che potevano essere migliori, ma poco importa, sono riusciti a catturare la mia attenzione e a farmi divorare la trilogia, quindi non mi posso certo lamentare.
La cosa che ho preferito sono stati i personaggi. Devo precisare che non sono dei capolavori e che, probabilmente, non sono neanche particolarmente memorabili, ma mi sono piaciuti.
Thalia, la nostra protagonista, è un'eroina che mi è piaciuta (e ultimamente sembra essere una cosa difficile). Ogni tanto è un po' lagnosa, è vero, ma mai troppo e diciamo che è anche giustificata. Joss, l'improbabile amico Denai, è tenero e simpatico (anche se tra lui e Darren preferivo quest'ultimo) e poi abbiamo Kael, il guerriero che non proprio volentieri si ritrova a proteggere la nostra eroina. Kael mi piace, è cupo e misterioso (e ok, ogni tanto è anche abbastanza umorale e ci sono anche un paio di passaggi in cui sembra aver perso qualche rotella), ma mi è piaciuto.
E poi ci sono Faraway e il Lupo! Ho adorato questi due personaggi (anche se avrei voluto vedere molto più Lupo!!!!). Faraway mi ha ricordato molto il cavallo di Fantaghirò (ah, mi sa che mi sono dimenticata di dirlo, Faraway è un cavallo!) e la cosa mi ha fatto molto piacere.
Unica nota negativa: c'è un triangolo amoroso! (Lo so, lo so... la cosa ha fatto storcere il naso anche a me, ma sono riuscita a chiudere un occhio!).
Altra nota positiva è che l'ho trovata fatta bene proprio come trilogia, nel senso che i finali sono quasi finali veri (non sono cliffhanger e non sono tagliati con l'accetta, per usare un'espressione delle Belle) e il secondo volume non è un brodino annacquato ma un vero e proprio libro, con un sacco di avvenimenti! Wow! In pratica è una trilogia vera (cosa che sembra un po' brutta da dire, ma non è colpa mia se le trilogie moderne spesso e volentieri sono un libro solo allungato in tre!).

Tra i tre, quello che meno mi è piaciuto è stato l'ultimo, perché l'autrice esagera un pochettino (sirene? arcangeli? denai? eredi perduti? eredi ritrovati? tutta bella roba, ma magari non tutta assieme!) (lo so che detta così a voi non sembra una lista sensata, ma non posso dirvi di più per non fare spoiler, mi spiace! Se siete curiosi dovrete andare a recuperarvi la serie! :P).

So che questo post non è molto invitante, ma anche se ci ho provato non riesco a dirvi perché questa serie mi sia piaciuta così tanto, so solo che l'ha fatto e che io l'ho divorata. Quindi ve ne ho parlato, perché è una serie che da noi è sconosciuta e che secondo me merita parecchio. Spero di avervi incuriosito almeno un pochino!


Voto complessivo:

Cosa ne dite? Vi ispira? La conoscevate già?
Io spero di riuscire a tornare presto con un'altra puntata di questa rubrica, soprattutto visto il proposito di dedicare i prossimi mesi allo smaltimento di serie!

Precedenti puntate:
1) Widdershin's Adventures di Ari Marmell

Buone letture!
S.

mercoledì 4 novembre 2015

WWW...WEDNESDAY#30

Buongiorno a tutti! Come state? Come procedono le vostre letture? Le mie al momento bene, anche se ho veramente bisogno di leggere qualcosa che mi prenda parecchio... confido nelle mie letture future!

La rubrica WWW... Wednesday è ideata dal blog Should be reading.

1)What are you currently reading?
2)What did you recently finish reading?
3)What do you think you'll read next?

What are you currently reading?



Ho da poco iniziato questi due: Heir of Fire di Sarah J. Maas e The Slow Regard of Silent Things di Patrick Rothfuss. Nota positiva: tutti e due fanno parte di serie che devo proseguire, evviva! Il libro della Maas per ora mi sembra lentuccio, ma non è lui, sono io. La mia memoria è pessima e, sinceramente, non mi ricordo molto di quello che è successo nel libro precedente. Man mano che continuo la lettura le cose tornano al loro posto, ma non è immediato. Ma le probabilità che le cose migliorino sono molto alte, quindi continuo ad essere ottimista! E poi c'è il libro di Rothfuss (che ha delle bellissime illustrazioni!) e che è una novella dell'unica serie di questo autore. L'inizio è splendido, ma strano forte (ma c'era da aspettarselo visto lo stile particolare dell'autore e il personaggio ancor più particolare che è il perno di questa novella). In ogni caso se non conoscete questo autore (e siete amanti dei fantasy) correte a leggere Il nome del vento! 

What did you recently finish reading?



Per non venir meno al mio iniziare serie nuove sempre e comunque i due libri che ho letto dall'inizio del mese sono due primi capitoli di serie. Ogni tanto mi picchierei da sola! Però Talon di Julie Kagawa non conta del tutto, perché ho deciso che non proseguirò la serie. (Rosa avevi ragione!!!!). Non mi ha soddisfatto, non è una pessima lettura ma non mi ha lasciato niente e mi ha anche annoiata un po'. L'altro libro invece è The Spirit Thief di Rachel Aaron, primo libro della serie dedicata a Eli Monpress. L'immagine che vedete sopra è quella del volume in mio possesso, che riunisce i primi tre libri della serie. Avrei preferito qualcosa di più approfondito, ma è stata una lettura piacevole e simpatica. Adoro Eli e la sua banda!

What do you think you'll read next?



 Di solito arrivata a questo punto non so mai cosa rispondere, ma questa volta sono arrivata preparata! In realtà ho messo tre titoli perché sono i prossimi che spero di leggere, ma l'ordine in cui li leggerò dipenderà parecchio da quando avrò finito quelli che ho in lettura al momento. Comunque i fortunati sono River Marked di Patricia Briggs, La spada del destino di Andrzej Sapkowki e The Ghost and the Goth di Stacey Kade.


E voi cosa state leggendo? Cosa leggerete dopo? E cosa avete appena finito di leggere? Fatemi sapere! E se volete lasciarmi il link al vostro www passerò a curiosare sicuramente! 
Buone letture!
S.


lunedì 2 novembre 2015

RECENSIONE: QUALCOSA DI MOLTO SPECIALE

Buongiorno a tutti! Come state? Come procedono le vostre letture? Io sono di ottimo umore perché, tanto per cambiare, riesco a scrivere una recensione (cosa più unica che rara) e sto per parlarvi di un libro che ho finito di leggere da poco e che mi è piaciuto davvero tantissimo:

TITOLO: Qualcosa di molto speciale

AUTRICE: Sandy Hall

TRADUTTRICE: Valentina DeRossi

TRAMA: Quattordici punti di vista, una sola storia d’amore.

L’insegnante di scrittura creativa, il ragazzo delle consegne, la barista di Starbucks, il migliore amico di lui, la compagna di stanza di lei, lo scoiattolo nel parco. Che cos’hanno in comune? A prima vista nulla, ma in effetti molto: sono, infatti, tutti convinti che Gabe e Lea dovrebbero stare insieme. Lea e Gabe frequentano lo stesso corso di scrittura creativa. Amano lo stesso tipo di cultura pop, ordinano lo stesso cibo cinese, e frequentano gli stessi posti. Purtroppo Lea è un po’ riservata, Gabe è molto timido, e nonostante la cotta che hanno preso l’una per l’altro, le cose non si sbloccano. Ma sta succedendo qualcosa tra di loro, e tutti se ne sono accorti. L’insegnante di scrittura creativa spinge perché si mettano insieme. I baristi di Starbucks li osservano come si guarda uno show in TV. L’autista dell’autobus che entrambi prendono parla di loro alla moglie. La cameriera fa in modo che si siedano vicini alla tavola calda. Anche lo scoiattolo che vive nel verde del college pensa che siano una coppia perfetta. Sicuramente Gabe e Lea capiranno di essere destinati a stare insieme…

Piccola avvertenza: prima di darvi alla lettura assicuratevi di spegnere il vostro lato cinico e di essere dell'umore giusto per essere sommersi da una marea rosa di dolcezza e carineria!

Durante la lettura di questo libro!

La precisazione mi sembra doverosa perché in questo libro nessuno (e dico proprio nessuno, non sfuggono nemmeno la panchina del parco e l'innocente e adorabile scoiattolino) si fa gli affari suoi e tutti seguono con il fiato sospeso gli avvicendamenti della loro coppia preferita: Gabe e Lea.
Ce la faranno i nostri amici a rendersi conto di essere fatti l'una per l'altra o ci sarà bisogno dell'intervento divino?
Se vi accorgete che il vostro cinismo sta drizzando la testa interessato, rimandate la lettura ad un momento più adatto.



Detto questo il libro è carinissimo, dolcissimo e piacevolissimo. Tanto per non abusare di superlativi.
L'idea di base è qualcosa di estremamente originale (notate che non ho scritto "originalissima"? ;P): seguiamo una storia d'amore tra due ragazzi attraverso quattordici punti di vista diversi e nessuno di questi punti di vista è quello dei protagonisti.
Ottima idea, originale e sviluppata magistralmente. L'autrice è promossa a pieni voti, perché non è una cosa semplice ma lei la fa sembrare la cosa più naturale del mondo. Brava Sandy, ti seguirò molto da vicino (e no, non è una minaccia! Almeno credo!).

Idea e sviluppo a parte, la storia è davvero molto carina. Seguiamo questo improbabile corteggiamento tra due persone timide ed introverse (o meglio, che ridefiniscono il senso dei termini "timido" e "introverso") e lo facciamo con calma, muovendoci tra i mesi, perché questa storia dura praticamente un anno accademico (non è la solita cosa alla Romeo e Giulietta che in tre giorni tirano giù tutti i drammi di questo mondo) ed è una cosa che ho apprezzato moltissimo.
Nonostante i molteplici POV e la lunga durata temporale, il libro è scorrevolissimo e si legge in una giornata scarsa. Lo stile è scorrevole e mai piatto e tutti i protagonisti si rivelano degli inguaribili romantici, in un modo o nell'altro e volenti o nolenti (persino Victor, eh già!). 
Manco a dirlo il mio narratore preferito è lo scoiattolo (è di una dolcezza disarmante), ma ogni voce è ben caratterizzata e riconoscibile. Anche in questo l'autrice ha fatto un lavorone.

E poi, finalmente, c'è la storia di per sé: tenera, dolce, ad alto pericolo di far venire il diabete al lettore (perché, ammettiamolo, è così) ma irresistibile. Seguire le avventure dei nostri due timidissimi eroi attraverso gli occhi e le voci di un sacco di persone (animali e cose) si rivela un'esperienza unica, che ci incatena alle pagine, perché anche noi, come i tantissimi osservatori-narratori, ci ritroviamo a seguire affascinati questa storia romantica che si svolge davanti ai nostri occhi, fatta di passi avanti e passi indietro (ammettiamolo, ogni tanto c'è l'istinto di prendere i due protagonisti per la collottola e costringerli a baciarsi, così, tanto per...) ma tutto è così dolce e fluffoloso e carino e avvolto da un alone rosa di romanticismo che ci fa vomitare arcobaleni ci fa sentire più dolci e più carini per riflesso. (Lo so, è inquietante... forse era meglio se mi limitavo agli arcobaleni).
Comunque... alla fine della lettura ero contenta, soddisfatta e vedevo il mondo attraverso un alone rosa. E' un libro davvero molto dolce, e ogni tanto un po' di dolcezza ci vuole!

Appena finita la lettura ho accarezzato l'idea di assegnargli il massimo dei voti, ma in realtà mi sono limitata a quasi il massimo perché sinceramente non so se Lea e Gabe mi piacessero davvero (certo, seguire le loro vicende mi è piaciuto molto, ma noi li vediamo sempre attraverso gli occhi degli altri e, soprattutto nel caso di Lea, non so se come personaggio a sé stante mi sarebbe piaciuto. Si capisce cosa sto cercando di dire?) e poi perché effettivamente il libro mi ha fatto sentire un po' una guardona (e tutta 'sta gente che non si fa gli affari suoi mi ha un pochino urtato, anche se, ovviamente, era necessario allo svolgersi del romanzo). 
Concludendo... idea geniale, ottimo svolgimento sotto tutti i fronti e dolcezza che sprizza da tutti i pori. Decisamente consigliato, soprattutto se siete in vena di una lettura leggera, che vi faccia sentire in pace con l'universo!
Piccola nota positiva in più: la copertina. Hanno mantenuto l'originale ed è bellissima!

Voto:e mezzo.

E voi cosa mi dite? Lo conoscevate? Lo avete letto? Oppure vi ispira? Fatemi sapere!
Buone letture!
S.