venerdì 9 settembre 2016

MINIRECENSIONI #19

Buongiorno! Come state? Come procedono le vostre letture? Io oggi sono contenta perché riesco a parlarvi di due letture molto recenti. Con questi due libri ho conosciuto due nuovi autori e ne sono davvero molto contenta!


TITOLO: Moonshot

AUTRICE: Alessandra Torre

TRAMA (velocemente tradotta da me): Il baseball non dovrebbe essere un gioco per la vita o la morte...

L'estate in cui Chase Stern è entrato nella mia vita avevo 17 anni. La figlia di una leggenda, gli Yankees erano la mia famiglia, il loro stadio casa mia, il loro campo il mio luogo di lavoro. La mia attenzione era tutta sul gioco. Chase... è iniziata come una distrazione. Una distrazione con sex appeal che sprizzava da tutti i pori. Una distrazione che giocava come un dio e folleggiava come un diavolo.
Ho provato a stargli lontana. Non ci sono riuscita.
E poi la squadra ha iniziato a perdere.
Delle donne sono morte.
E il mio mondo ha iniziato a cadere a pezzi.


Sinceramente ho sempre pensato che il mio primo approccio con Alessandra Torre sarebbe avvenuto con il suo libro più famoso, almeno da noi: La ragazza del 6E, perché ce l'ho in wish list da parecchio e sto giusto aspettando il momento giusto per mettermi a leggerlo. Ma per fortuna insieme a quel libro ho preso anche Moonshot (e la colpa è di Chiara), che si rivelava perfetto per uno degli obiettivi della Trivial Pursuit. Così non ho resistito e mi sono buttata nella lettura!

Sinceramente non sapevo bene cosa aspettarmi da questo libro perché la trama rimane abbastanza sul vago e mentre iniziamo la lettura le cose non è che si schiariscano. Sarà un thriller? Un erotico? In realtà una via di mezzo, con la parte thriller che fa capolino nel finale e la parte erotica che attraversa tutta la storia. Ma c'è anche di più, perché seguiamo da vicino la vita di Ty, siamo con lei quando è una ragazzina di diciassette anni e seguiremo tutta la sua vita, fino ad arrivare ad una Ty adulta.
Sinceramente il libro mi ha lasciato perplessa per parecchio perché non riuscivo a capire dove volesse andare a parare la storia. E per i miei gusti c'è un po' troppa angoscia. E ho apprezzato davvero tanto Ty come protagonista, ma Chase, per quanto apprezzabile, non mi ha soddisfatto del tutto, perché mi è sembrato un personaggio un po' approssimato, pur essendo il co-protagonista.

Però lo stile è veramente avvincente e l'autrice mi ha convinta! Anche se la storia non è nel mio genere e in certi pezzi non ero veramente interessata a quello che stava succedendo, ho comunque fatto fatica a staccarmene. Ogni volta che lo prendevo in mano non riuscivo più a metterlo giù: ancora una pagina, beh, dai finisco il capitolo (i capitoli sono molto corti), ma va beh, ancora un pagina, e via così...
Sicuramente leggerò altro di questa autrice e sono ancora più curiosa di prima di riuscire a leggere il suo libro più famoso!


Voto:  e mezzo





TITOLO: Pista Nera

AUTORE: Antonio Manzini

TRAMA: Semisepolto in mezzo a una pista sciistica sopra Champoluc, in Val d'Aosta, viene rinvenuto un cadavere. Sul corpo è passato un cingolato in uso per spianare la neve, smembrandolo e rendendolo irriconoscibile. Poche tracce lì intorno per il vicequestore Rocco Schiavone da poco trasferito ad Aosta: briciole di tabacco, lembi di indumenti, resti organici di varia pezzatura e un macabro segno che non si è trattato di un incidente ma di un delitto. La vittima si chiama Leone Miccichè. È un catanese, di famiglia di imprenditori vinicoli, venuto tra le cime e i ghiacciai ad aprire una lussuosa attività turistica, insieme alla moglie Luisa Pec, un'intelligente bellezza del luogo che spicca tra le tante che stuzzicano i facili appetiti del vicequestore. Davanti al quale si aprono tre piste: la vendetta di mafia, i debiti, il delitto passionale. Quello di Schiavone è stato un trasferimento punitivo. È un poliziotto corrotto, ama la bella vita. Però ha talento. Mette un tassello dietro l'altro nell'enigma dell'inchiesta, collocandovi vite e caratteri delle persone come fossero frammenti di un puzzle. Non è un brav'uomo ma non si può non parteggiare per lui, forse per la sua vigorosa antipatia verso i luoghi comuni che ci circondano, forse perché è l'unico baluardo contro il male peggiore, la morte per mano omicida ("in natura la morte non ha colpe"), o forse per qualche altro motivo che chiude in fondo al cuore. 


Sono contentissima di aver letto questo libro perché l'avevo messo in wish list giusto da un paio di giorni, ed è un evento più unico che raro! Di solito i libri vegetano in lista per un sacco di tempo perché sono liste infinite e infide!
Comunque, veniamo a noi!

Ammetto che mi aspettavo qualcosina di più da questa lettura: ho letto diverse recensioni su questa serie e nella mia testa mi ero fatta un'idea del vicequestore Schiavone abbastanza precisa. Personaggio sopra le righe, fatto a modo suo e anche stronzo. Queste sono tutte cose che non mi dispiacciono in un personaggio, quindi ero davvero curiosa di riuscire a fare la sua conoscenza. Però in certi casi il nostro vicequestore lascia il territorio dello "stronzo" per addentrarsi brutalmente in quello della maleducazione. E io non sono proprio una grande fan dei maleducati.
Però sono comunque riuscita ad affezionarmi un po' a questo personaggio tutto particolare e sicuramente continuerò con le sue indagini. Anzi non vedo l'ora di riuscire a prendere il secondo libro di questo autore.
La lettura è stata molto piacevole e scorrevole, anche se come giallo non è strutturalmente perfetto. Ma è anche vero che questo è il primo libro quindi può essere che i prossimi siano migliori.
E, anche se è ben lontano da essere un capolavoro, è comunque una lettura che secondo me merita!


Voto: e mezzo



Tutto sommato sono stata molto contenta di queste due letture e sono davvero curiosa di leggere altro di questi autori!
E voi cosa ne dite? Conoscevate questi libri? Li avete letti? O vi ispirano?
Buone letture!
S.

6 commenti:

  1. Sono sicurissima che La ragazza del 6E saprà conquistarti! Moonshot purtroppo però non mi dice niente, non mi ispira U.U

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho dubbi e non vedo l'ora di iniziarlo! Ce la farò prima o poi!!!! :) E se non ti ispira allora passa pure, non è stata una brutta lettura e ho adorato lo stile dell'autore, ma non è un capolavoro :)

      Elimina
  2. ciao
    ho messo questo libro tra i libri da leggere #9 http://robbyroby.blogspot.it/2016/09/libri-da-leggere-9.html

    RispondiElimina
  3. Sempre colpa mia è ihihihihihihihih ♥ ora devi assolutamente leggere Tight!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, con calma riuscirò a leggere tutto! ;)

      Elimina