lunedì 18 giugno 2018

RECENSIONE: UOMINI D'ARME

Buongiorno e buon inizio settimana a tutti! Come state? E come avete passato il week-end? Io l'ho passato lavorando e non vedo l'ora di arrivare a metà settimana per godermi un po' di riposo!!
Comunque, oggi ho deciso di parlarvi di un libro che ho adorato, anche se è stata una decisione abbastanza sofferta, perché parlare dei libri di Terry Pratchett è tutto fuorché facile!!!!

TITOLO: Uomini d'arme

SERIE: Mondo Disco #15; Guardia Cittadina #2

AUTORE: Terry Pratchett

TRAMA: Siamo ad Ankh-Morpork, la città più importante di Mondo Disco. Qui comincia una nuova avventura dove le situazioni cambiano vorticosamente per poter restare rigorosamente sempre uguali. Nelle strade di Ankh-Morpork si aggira qualcosa di disgustoso: un essere malvagio sta per commettere una serie di omicidi. L'arma di cui si serve è una macchina potentissima e sconosciuta: un fucile.




Piccola premessa. La serie del Mondo Disco è una serie complessa composta da una quarantina di titoli (e non tutti sono stati tradotti da noi, sigh!) ma può essere suddivisa in diverse sotto-serie, e questo libro fa parte della serie dedicata alla Guardia Cittadina. Altra piccola nota, i libri fanno parte di una serie, sì, ma tendenzialmente possono anche essere letti come libri a sè stanti.

Potete chiamarli Guardie di Palazzo, Guardie Cittadine o Guardie e basta. Qualunque nome abbiano, in ogni opera di genere fantasy-eroico il loro scopo è lo stesso: più o meno al capitolo 3 (o dopo dieci minuti di film) irrompono nella stanza, attaccano l'eroe uno alla volta e vengono massacrati.Nessuno chiede mai se sono d'accordo.Questo libro è dedicato a quei nobilissimi uomini. 

Le ragioni per cui amo questa serie sono tantissime, ma credo che una delle ragioni principali sia questa dedica. E trovo anche che questa dedica dica quasi tutto quello che si potrebbe dire (e fidatevi che le cose da dire sono veramente tantissime) su Terry Pratchett. Questo umorismo che fa pensare, che anche se non sembra prendere niente sul serio in realtà ci ricorda quanto tutto quanto sia, invece, di estrema importanza.
Terry Pratchett è un autore che adoro, anche se non tutti i suoi libri mi sono piaciuti allo stesso modo (e no, non li ho letti tutti, ma direi che ne ho letti almeno una quindicina, quindi è anche una cosa prevedibile) e anche se la serie la cui idea mi piace di più è quella di MORTE, beh, questa, la serie dedicata alla Guardia Cittadina, credo proprio che sia la mia preferita. 

Parlare del Mondo Disco non è per niente facile, perché ci sono così tante cose in questi libri, e ci sono così tanti livelli di lettura che è davvero difficile scrivere una recensione sensata. Ma tra le sue pagine si trova di tutto, c'è la trama, che anche se per me è la parte che conta di meno (e qua inorridisco al solo pensarlo, a scrivere una cosa del genere mi sono quasi venuti i brividi, perché è vero che per me prima vengono i personaggi, poi il world-building e poi la trama ma questo non vuole assolutamente dire che la trama ha un ruolo minore o marginale! Però è vero. La trama non rientra nei motivi per cui adoro questo autore e non perché sia carente lei, ma perché è così vasto tutto il resto) è comunque sempre ben sviluppata e avvincente; ci sono i personaggi che... mamma mia i suoi personaggi! Potranno non essere i primi che vi verranno in mente quando vi chiederanno i vostri personaggi preferiti, ma loro prendono davvero vita tra le pagine, con tutta la loro umanità, i loro difetti e i loro pregi. E il loro essere sempre e profondamente coerenti.

Questa serie ci regala una serie di personaggi che avranno sempre un posto nel mio cuore, perché tanti di loro riescono a parlarmi, a divertermi e a commuovermi come pochi altri personaggi riescono a fare. Il Patrizio è meraviglioso, con il suo pragmatismo e il suo essere sornione, come un grosso gatto pigro che, però, è sempre pronto a scattare, il Caporale Carota è un'anima buona, di quelle in cui la correttezza è quasi un difetto, ma la sua sola presenza illumina le pagine, e Vimes, il suo essere l'archetipo di qualsiasi poliziotto/detective che si ritrova nei thriller e mistery, siano essi su carta o sul grande schermo. E che dire poi di Detritus e Cuddy? Questi due, che in parte offrono un intermezzo comico alla storia, offrono anche molto ma molto altro.
E lo stesso vale per tutti gli altri componenti della Guardia Cittadina. E dei personaggi che si muovono attorno a loro.

Credo che, in questa serie, siano i personaggi quello che mi ha dato il colpo di grazia e sono loro che hanno fatto pendere la bilancia in suo favore. Ma un altro lato fondamentale di Pratchett è la sua rappresentazione della società e la sua satira (se così si puà chiamare) e pungente ironia (o humor inglese/nero) che permea le sue pagine e la sua visione della società. E' riuscito a creare un mondo che è completamente diverso dal nostro eppure è proprio uguale al nostro. 

Mentre leggevo queste pagine ho trovato mille mila frasi che avrei voluto sottolineare o evidenziare in qualche modo. E mi sono pentita, me ne sono pentita moltissimo, di non averlo fatto. Ma so che la prossima volta che lo leggerò (perché questa non era la prima volta che leggevo questo libro e non sarà nemmeno l'ultima) mi munirò di matita (e so che sottolineerò praticamente tutto il libro!). Ma è veramente una miniera di piccole perle e di scene che vi faranno ridere, vi faranno commuovere e vi faranno riflettere.

So che questa recensione è veramente caotica e non vi ho detto assolutamente nulla del libro, ed è questo il motivo per cui ho esitato parecchio prima di scriverla, ma volevo davvero provare a condividere con voi almeno un po' del mio entusiasmo e una piccola parte dei sentimenti e delle emozioni che questo libro mi ha fatto provare. Perciò quest'estate fatevi un favore e provate a leggere qualcosa di questo autore, sono sicura che non ve ne pentirete!

Voto:

Più che una recensione è uno sproloquio, quindi se avete resistito fino alla fine, complimenti! E ditemi, voi avete letto qualcosa di questo autore?
Buone letture!
S.

 
 
 
 
 
 

9 commenti:

  1. Si capisce che tu ami parecchio questa serie, quando però ho letto il numero dei libri presenti (anche se non tutti collegati tra loro e tradotti) mi è passata la voglia di saperne di più XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che si sia riuscito a capire qualcosa! ;) E sí, questa è veramente una serie immensa!!! :)

      Elimina
    2. Autumn, Mondo Disco è la serie che all'inizio piangi perché son più di quaranta libro, poi dopo piangi perché sono solo quaranta e non ne avremo mai più uno nuovo ç_ç

      Elimina
  2. Ogni parola di questa recensione fa capire quanto ami la serie ed è bellissimo vedere quando la lettura ci emoziona a tal punto. Il bello della lettura è questo e lo capisce solo chi ama la lettura e tu sei una tra quelle.
    Non conosco questa serie ma confesso che un pò mi hai fatto incuriosire quindi il tuo compito è stato portato a termine ah ah no scherzi a parte bellissima recensione.

    p.s. mi sono accorta che non ero ancora tra i lettori fissi, ero certa di si ma a volte blogger fa pasticci comunque ho rimediato subito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di essere riuscita a trasmettere qualcosa con questa recensione e sono contenta di averti incuriosita :)

      E blogger ogni tanto fa le cose di testa sua!!! Grazie :)

      Elimina
  3. La trama non rientra nei motivi per cui adoro questo autore e non perché sia carente lei, ma perché è così vasto tutto il resto.
    Con questa frase hai detto quello che ho sempre cercato di esprimere nelle mie recensioni dedicate a Mondo Disco, e credo non ci sia nulla da aggiungere. Concordo con ogni parola che hai scritto, e in particolare sulla difficoltà di recensirlo: almeno per me, non importa come la rigiro, mi sembra sempre di sminuirlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *_* anche io ho sempre l'impressione di sminuirlo, perchè c'è cosí tanto nei suoi libri, e di solito è il motivo per cui non scrivo le recensioni dei suoi libri. Ma mi pareva giusto provare :)

      Elimina
  4. Uao, sembra una serie adatta a me! Il tuo entusiasmo poi mi attira ancora più verso i libri ... sfortunatamente, ho troppe serie ancora in lettura, quindi per il momento non ne inizierò altre ... magari in futuro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono comunque contenta di averti incuriosita! :)

      Elimina

Post in evidenza

IL MIO TESSSSSSSSORO #5

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io sono sconvolta perché ho appena realizzato che siamo quasi alla fine...

Post più popolari