giovedì 26 maggio 2016

BOOKS BITES #9

Buongiorno a tutti! Come state? Oggi mi sento molto soddisfatta perché sono riuscita a rispolverare questa rubrica! 

Ho deciso di proporvi un piccolo estratto di un libro che ho letto un po' di tempo fa (non troppo, eh!): One plus One di Jojo Moyes. Il libro l'ho letto in inglese, quindi anche le citazioni saranno in lingua originale, spero non sia un problema troppo grande!

So, once upon a time Ed met a girl who was the most optimistic person he had ever known. A girl who wore flip-flops in the hope of spring. She seemed to bounce through life like Tigger; the things that would have felled most people didn't seem to touch her. Or if she did fall, she bounced right back. She fell again, plastered on a smile, dusted herself down and kept going. He never could work out wheter it was the single most heroic or the most idiotic thing he'd ever seen.And then he stood on the kerb aoutside a four-bedroom executive home somewhere near Carlisle and watched as that same girl saw everything she'd believe in stripped away, until nothing was left but a ghost who sat in his passenger seat gazing unseeing through the windscreen; the sound of her optimism draining away was audible. And something cracked open in his heart.

Penso sia uno dei passaggi più dolci e più... commoventi (credo che sia il termine giusto) che io abbia mai letto.  Ma è anche un libro divertente, e quindi vi lascio anche una delle parti che più mi hanno fatto sorridere:

...Jess had actual kid. Kids who needed stability in their lives and not someone such as him: he liked children as a concept, but in the same way that he liked the Indian subcontinent - i.e. it was nice to know it existed but he had no knowledge about it and had never felt any real desire to spend time there. 

E voi cosa mi dite? Avete letto questo libro? O avete intenzione di farlo?
Buone letture!
S.

2 commenti:

  1. Ciao Sian!! Io sono tra le poche (pochissime!) persone che non ha amato follemente questo libro: non è stata una brutta lettura, assolutamente, ma non sono riuscita a empatizzare coi personaggi, se non dai capitoli del viaggio in poi... Peccato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! A me è piaciuto molto, ma devo anche ammettere che avevo aspettative bassine, perché non ho niente contro la Moyes ma preferisco storie un po' più allegre. Quindi il fatto che fosse meno peggio di quanto mi aspettavo ha aiutato parecchio :)

      Elimina