domenica 8 maggio 2016

RECENSIONE: RED RISING

Buona domenica e buona festa della mamma a tutti! Come state? Come procedono le vostre letture? Le mie benissimo, pian piano mi sto sbloccando e sto tornando ad un numero di libri in lettura più accettabile! Comunque, oggi sono contentissima di riuscire a parlarvi di questo libro:

TITOLO: Red Rising

AUTORE: Pierce Brown

TRAMA: "Scritto in modo splendido, un libro che non puoi abbandonare un secondo." Terry Brooks "Pierce Brown è un prodigio. 'Red Rising' cresce irresistibilmente in bellezza e drammaticità." Christopher Golden "Una storia che non perde un colpo, fino alla rivelazione finale." Publishers Weekly "Dopo Ender, dopo Katniss, un nuovo fantastico eroe: Darrow." Scott Sigler Darrow ha sedici anni, vive su Marte ed è uno dei Rossi. La casta più bassa, minatori condannati a scavare nelle profondità del pianeta a temperature intollerabili, rischiando ogni giorno la propria vita. Ma Darrow sa di farlo per rendere abitabile la superficie di Marte, per dare una terra alle nuove generazioni. E a ripagarlo dei sacrifici c'è l'amore per Eo, bellissima e idealista.

Finché un giorno i due innamorati sono sorpresi a baciarsi in un luogo dove non avrebbero dovuto, sono processati e condannati da un giudice appartenente alla casta degli Oro, la classe dominante. E mentre Eo riceve le frustate di punizione, la sua voce si scioglie in un canto dolcissimo, un canto proibito di rivolta e speranza, lo stesso canto che era costato la vita al padre di Darrow. E ora costerà la vita a Eo.

Così inizia "Red Rising", paragonato immediatamente alle massime espressioni del romanzo fantasy contemporaneo. Apprezzato con slancio dai lettori, oggi "Red Rising" ha conquistato i primi posti nelle classifiche del "New York Times" e il suo fascino drammatico e avventuroso ha convinto il regista Marc Forster (World War Z, 2013) a girarne la versione cinematografica (Universal Pictures).

Accanto ai grandi nomi di George R.R. Martin, Suzanne Collins e Joe Abercrombie, Pierce Brown ha firmato una saga appassionante, un debutto difficile da dimenticare.

Colgo l'occasione della recensione per gettare la spugna e alzare il voto che ho dato a questo libro: ho provato a dargli un 4 sperando di riuscire a rimanere obiettiva, perché non è esattamente un libro da 5 (o almeno, c'è qualcosa che non mi convince al 100%, anche se non saprei bene dirvi cos'è). Ho provato anche a fare un compromesso: gli do 4.5. E' un bellissimo voto, no? Ma no, alla fine non mi soddisfa neanche lui, e così al diavolo tutto. Forse sono un pelino di manica larga, ma mi arrendo e gli do un bel 5! E tanti saluti al cercare di essere distaccata.

Probabilmente è perché è un libro molto crudo a tratti e alcune scelte dell'autore avrebbero potuto essere meno... crude, ma alla fine dei conti questo libro è così epico, così originale e così coraggioso che sono dovuta tornare sui miei passi e dargli il massimo, perché proprio non potevo fare altrimenti!

E pensare che questo libro l'ho snobbato tantissimo: quando è uscito in lingua originale era ovunque, e intendo proprio ovunque, e ne parlavano tutti in maniera entusiasta. Tutti erano soddisfatti, e ne parlavano tantissimo e io l'ho sempre schifato a prescindere perché non era il mio genere. 
Poi mi sono imbattuta casualmente nel blog tour di presentazione dell'edizione italiana e, non so nemmeno perché, mi sono fermata a leggere il post. In ogni tappa di questa iniziativa veniva presentata una casta della società creata da Brown, e la sua originalità e la sua complessità hanno iniziato ad incuriosirmi.
E sono stata molto fortunata perché ho vinto la copia in palio e sono anche riuscita a leggerla dopo poco più di una settimana che era in mio possesso (complice la bookopoly, perché se no gli avrei fatto prendere polvere ancora per un po'!).

Ora però posso dirvi (anche se lo sapete già) che sono davvero contenta di averlo letto. Mi ha conquistata fin dall'inizio, eppure non è una cosa semplice, perché l'inizio è la parte più lenta di tutto il libro. 
Ma quello che mi ha conquistato è stato, in parte, anche questo, perché l'autore compie un sacco di scelte coraggiose e originali: di solito l'inizio è accattivante ed è la parte che scorre meglio, ma qua è il contrario. E di solito le parti peggiori le troviamo verso il finale della storia, non brutalmente all'inizio. Ed è stata una cosa che ho apprezzato, proprio perché estremamente originale e sì, coraggiosa.
Questo aggettivo l'ho già usato un sacco di volte e credo che lo userò ancora, ma portate pazienza, perché per me è una delle caratteristiche fondamentali del libro.

L'ambientazione è originale ed è anche abbastanza curata (ok, non è ai livelli di Sanderson, ma ammettiamolo, chi lo è???), la società è creata in maniera ben strutturata e complessa ed è davvero particolare. Peccato che in questo primo libro non se ne veda molta, mi sarebbe davvero piaciuto saperne un po' di più su tutte queste caste così uniche e singolari. Quella che vediamo meglio, oltre ai Rossi e agli Oro, è quella viola, grazie a uno degli scultori. E vi assicuro che questo personaggio è veramente singolare. Mi è piaciuto davvero molto (anche se non è certo uno dei personaggi più simpatici del mondo).

La trama riesce ad essere originale, ed è avvincente, piena di accadimenti, alcuni decisamente sorprendenti, e con un sacco di scene epiche. Non posso dirvi di più perché rischierei di fare spoiler, ma ci sono un paio di scene che veramente sono EPICHE! E non mi scuserò per le maiuscole, perché quando ci vogliono ci vogliono.
E i personaggi sono tutti molto ben caratterizzati e ben fatti. Il mio personaggio preferito è Sevro, che è decisamente... peculiare, ma la galleria di personaggi è variegata e ben fatta. Il protagonista non è un personaggio con cui ho legato particolarmente, se devo essere sincera, e non sarà sicuramente uno di quelli che ricorderò negli anni a venire, ma è il protagonista adatto al tipo di storia che Brown ha deciso di raccontarci, ci sta proprio bene in queste pagine e quindi mi ritengo molto soddisfatta.

Sinceramente mi sento di consigliarlo a tutti, perché è una lettura che mi ha stupita in maniera molto positiva, mi ha sorpresa e mi ha conquistata. In certe parti non riuscivo proprio a mettere giù il libro!

Voto:

E voi cosa mi dite? L'avete letto? O vi ispira?
Buone letture!
S.

21 commenti:

  1. Wow! Che bella recensione! Traspare visibilmente il tuo entusiasmo e mi hai convinto: prima o poi comprerò questo libro (magari aspetto che viene messo ad un prezzo più basso perché per ora l'ebook sta a dieci euro!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! *_*
      Sì, il prezzo al momento è esorbitante!!!! Ma spero che lo abbassino presto!!! :)

      Elimina
  2. Mi ero fermata al primo capitolo ma la tua recensione mi ha fatto venir voglia di continuare a leggerlo, giuro! Vedrò di dargli una seconda possibilità perché nei parlato così bene che devo provarci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che non ti deluda! :) Io ne sono rimasta affascinata! :)

      Elimina
  3. Così mi fai venire voglia di comprarlo XD Basta, ti prego. Devo conservare i miei soldini ç_ç

    RispondiElimina
  4. Ciao! Questo è uno di quei libri che voglio comprare assolutamente *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! :) Spero che ti piaccia, io (com'è ovvio :P) l'ho adorato! *_*

      Elimina
  5. Dovrò prenderlo in considerazione, perchè tutto sommato un "fantasy moderno" mi intriga.. è il paragone con Martin che mi fa desistere, temo che sia un po' troppo elaborato e poco avvincente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà più che fantasy è un fantascienza/distopico visto che è ambientato su Marte in un futuro molto lontano e la società è quella tipica dei distopici (insomma, di fantasy non ha praticamente nulla) e se ti può consolare a me Martin non piace per niente, ma questo libro invece mi è piaciuto tantissimo :)

      Elimina
    2. Dovrò dargli una possibilità allora! Spero che non mi deluderà! ;)

      Elimina
  6. Sono contenta che ti sia piaciuto, però ha qualcosa che continua a non convincermi x.x

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ammetto candidamente che se non ne avessi vinto una copia probabilmente non l'avrei mai letto, perché non è che mi ispirasse poi così tanto.. però se magari ti capitasse tra le mani (regalo, prestito, biblioteca, ecc...) magari puoi provare a dargli una possibilità :)

      Elimina
  7. Lo vedo spesso, soprattutto su Instagram, ma temo che non sia il mio genere. Ci penserò su.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono dei periodi in cui questo libro è praticamente ovunque, da instagram a goodreads, passando per facebook e you tube. Diciamo che è un po' un tormento! :P

      Elimina
  8. Sono felicissima che ti sia piaciuto! Sono sempre più curiosa di leggerlo e non vedo l'ora di metterci le mani sopra ahah XD Inutile dire che ormai le aspettative siano a mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che piaccia anche a te!!!! *__*

      Elimina
  9. Non credo che riuscirei ad apprezzarlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non ti ispira per niente allora non te lo consiglio :) però io ero partita parecchio prevenuta e mi sono dovuta ricredere :)

      Elimina
  10. Guarda, lo sapevo che mi avresti convinta... credo proprio che gli darò una chance, magari più avanti però ^^ Mi hai convinto con EPICHE eheheh xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohhh mi fa davvero piacere!!!!! *_* E spero che ti piaccia :)

      Elimina

Post in evidenza

WWW...WEDNESDAY#23

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io non posso lamentarmi delle mie, ma questa puntata del www stava seri...

Post più popolari