giovedì 27 marzo 2014

IN MY WISH LIST #5



Questa rubrica non ha bisogno di molte spiegazioni, a cadenza casuale vi aggiornerò sulle nuove entrate della mia wish list del blog, che potete consultare qui.

E' passato davvero troppo tempo dall'ultima puntata di questa rubrica, e non so davvero più come fare!!!! Troppi libri interessanti! E la WL del blog non è l'unica che continua a crescere: anche quella su GR continua ad espandersi ad una velocità preoccupante. Il mese scorso mi sono detta: "Ok, alcuni dei libri in WL (su GR) ce li hai, leggili e smaltisci 'sta benedetta lista!". Sono partita armata di tutte le buone intenzioni possibili e ne ho letti tre, al che mi sono fatta i complimenti da sola (più che altro perché i tre libri che ho letto mi sono piaciuti tantissimo, ma di loro vi parlerò più avanti) e per festeggiare che ho fatto? Ho aggiunto altri libri alla WL!! Lo so, sono un caso senza speranza!!!! Ma è così anche per voi, vero??

Comunque, ora la smetto di divagare ed inizio a presentarvi i veri protagonisti di questa puntata:

TITOLO: Il Parnaso ambulante

AUTORE: Christopher Morley

TRAMA: Viaggiare per le strade aperte della Nuova Inghilterra, a bordo di un attrezzato bibliobus trainato da un grande cavallo, con un cane al seguito, in compagnia di un professore-poeta agile e versatile come un elfo, vendendo libri utili e grandi classici a liberi contadini dai modi franchi, in fuga, per giunta, da un fratello egoista e correndo ogni tipo di avventura: questo genere di felicità - oggi impossibile, ieri a portata di mano purché intimamente liberi - Il Parnaso ambulante racconta. è una versione tenera, tra Mark Twain e Kerouac, del mito americano della frontiera e dell'individualismo ottimistico (e in effetti la protagonista si trasforma da massaia di campagna in intraprendente avventuriera, e poi ritorna, con una coscienza di sé rinnovata, casalinga, ma finalmente padrona del proprio destino). E un'idea, singolare in questo genere di storia, attraversa il racconto. Morley, da americano, non dubita che il modello compiuto di rapporto tra gli uomini sia lo scambio commerciale; ma il libro, merce tra le merci che attraversano le persone, ne conserva tutta la qualità e la sostanza umana. Sicché la vera missione on the road del Parnaso ambulante è «predicare l'amore per i libri e l'amore per gli esseri umani».

Ho scoperto questo libro grazie al blog Il mio mondo nero su bianco e mi ha incuriosito tantissimo! Mentre il prossimo lo conoscevo già ma l'avevo sempre evitato, fino a quando non ho letto la recensione pubblicata su Il profumo dei libri: mi ha incuriosito tantissimo!!!

TITOLO: Rot & Ruin

AUTORE: Jonathan Maberry

TRAMA: Nell'America post-apocalittica infestata dagli Zombie dove Benny Imura vive, ogni adolescente deve trovarsi un lavoro al compimento del quindicesimo anno di età, o dimezzare per sempre la propria razione quotidiana di cibo. Benny, però, non è interessato a portare avanti il business di famiglia, ma non ha scelta visti i precedenti fallimenti lavorativi; così accetta di diventare un cacciatore di zombie come quel vigliacco di Tom, il suo fratellastro. Il ragazzo si addentra nella desolata Rot & Ruin, il territorio in cui sono confinati gli zombie, con riluttanza, convinto di svolgere un lavoro noioso e pressoché inutile... prima di imbatters in un terra senza dio, che gli aprirà gli occhi su un mondo totalmente diverso dalla vita a cui era abituato. Conoscerà il suo passato, i lati nascosti della personalità di Tom e il motivo per cui viene considerato da tutti come un eroe: perché là fuori, lontano dalle recinzioni del fortilizio, le distese aride di Rot & Ruin pullulano di rinnegati assassini a caccia di adolescenti, di segreti mortali, di zombie e di bellezze cresciute nelle oscurità del tempo. Rot & Ruin è molto più che un deserto senza vita.

Il prossimo invece l'ho scoperto grazie al blog Attraverso i libri e quel che Serena vi trovò. Ne esiste un'edizione italiana, se non sbaglio, ma io vi riporto quella inglese perché buona parte del suo fascino sta nel titolo, che in inglese suona molto meglio!

TITOLO: I'd Tell You I Love You, But Then I'd Have to Kill You

AUTRICE: Ally Carter

TRAMA: Non è sempre facile essere una Gallagher Girl: conosci quattordici lingue e un sacco di metodi per uccidere un nemico a mani nude, ma sapresti come comportarti con un ragazzo in tutto e per tutto normale?
È questo ciò che succede a Cammie il Camaleonte, la ragazza che passa inosservata, almeno fino a quando viene notata da Josh durante una esercitazione di Operazioni Sotto Copertura.

Probabilmente lo avrei gradito molto di più qualche anno fa, ma sembra promettere bene comunque! :)


I prossimi due, invece, li ho scoperti grazie al blog Sweety Readers:

TITOLO: Fang Girl

AUTRICE: Helen Keeble

TRAMA (velocemente tradotta da me): Cose che stanno distruggendo la vita sociale da non-morta di Jane Green prima ancora che questa possa iniziare:

1) un fratello dodicenne che è convinto che lei sia uno zombie
2) genitori che la pregano in continuazione di trasformarli in vampiri
3) il piccolo pesce rosso che lei ha, invece, trasformato.
4) Strani superpoteri che le permettono di staccare la testa ad ogni altro vampiro che lei abbia mai incontrato. (Sembra figo, ma non ti aiuta a farti nuovi amici.)
5) Un creatore vampiro psicopatico che la sta usando per portare avanti il suo piano di conquista del mondo.

E, in fine:
6) Un pericolosissimo cacciatore di vampiri che vuole impalarla, o uscire con lei. Non si è ancora ben capito.

Essere un vampiro, intrappolata per sempre nel corpo di una quindicenne, non è così sexy, fantastico e semplice come Jane si era sempre immaginata...


TITOLO: Crank

AUTRICE: Ellen Hopkins

TRAMA: Kristina Georgia Snow è la figlia perfetta: studentessa modello, tranquilla, mai nessun problema. Ma quando parte in viaggio per visitare il padre, Kristina scompare e Bree prende il suo posto.
Bree è l’esatto contrario di Kristina: è impavida, strafottente, piena di vita. Poi Bree incontra Adam. È il suo ragazzo dei sogni, tutto muscoli scolpiti e sorrisi smaglianti. Lei s’innamora di lui, com’è ovvio, senza realizzare che quell’amore ne farà a pezzi la vitalità, la giovinezza, l’entusiasmo. Perché sarà lui a presentarle per la prima volta il mostro, crank. E perché quella che inizialmente sembrava una montagna russa di emozioni e di svaghi ben presto si trasformerà nell’inferno della dipendenza e di una totale perdita di controllo. Bree tenterà di trovare una via di scampo, tra mille difficoltà, e la sua sarà una battaglia per recuperare la sua anima e la sua mente: in altri termini, la sua vita. Attraverso le ipnotiche, affascinanti alchimie del verso libero, Ellen Hopkins narra la storia di una dipendenza e una ribellione adolescenziali e delle fragili strategie di una rinascita.

I prossimi libri invece li ho scoperti grazie al blog Books Whisperer:

TITOLO: Dance in Shadow and Whisperer

AUTRICI: Sarah Godfrey e Victoria DeRubeis

TRAMA (velocemente tradotta da me): Kali è sempre stata obbediente, ma quando entra per la prima volta nella scuola protetta per "soli umani" nella periferia di Pittsburgh capisce di essere la scelta sbagliata per quella missione. Fin dall'omicidio dei suoi genitori, avvenuto quando lei era troppo piccola per ricordarsene, è stata custodita e addestrata. Può usare una spada con la precisione di un esperto, ma studiare le riviste popolari tra i giovani adolescenti umani non l'ha preparata per il suo camuffamento come normale diciassettenne.
Jason è l'obiettivo della sua missione. Lei e Yuuhi, che è stato designato come suo partner per la missione, devono trovare delle prove che dimostrino che Jason sia sovrannaturale. Yuuhi non ci vede un granchè in Jason: solo un ragazzo emo, socialmente inetto, ma a Kali basta toccare la mano di Jason per avvertire qualcosa di oscuro e mortale. L'ombra di Jason è più grande del suo corpo e se i capi di Yuuhi lo scoprono Jason non resterà umano per molto.
L'obiettivo della missione è di proteggerlo, ma Kali scoprirà che l'unica cosa che può fare e rompere tutte le regole che è stata addestrata a seguire. Deve imparare a disobbedire.

TITOLO: The Cabinet of Curiosities

AUTORI: AA.VV.

TRAMA (velocemente tradotta da me): Una collezione di quaranta storie brevi, inquietanti e misteriose presentate da autori famosi ed acclamati.

Ok, in questo caso ammetto di essermi fatta incantare dalla copertina. Di solito non mi piacciono i racconti ma in questo caso sono propensa a fare un'eccezione. Non trovate che la copertina sia adorabile? :P





Ed ora è il turno degli ultimi due, almeno per oggi, che ho scoperto grazie al blog La Bella e il Cavaliere:

TITOLO: Nuova Terra

AUTRICE: Dilhani Heemba

TRAMA: La Terra come la conosciamo è cambiata, è cambiato il suo aspetto e la sua popolazione: a Nuova Eyropa, oltre alla Razza Umana, vivono la Razza dei Lupi Grigi e la Razza delle Tigri Bianche, uomini in grado di trasformarsi nei rispettivi animali e in conflitto tra loro da più di cento anni.
Shayl’n Til Lech, cresciuta come Umana in un orfanotrofio, impara a conoscere la povertà, a combattere con i pugnali e a odiare e temere i Lupi, le Tigri e la loro guerra. Gli occhi di Shayl’n hanno una strana colorazione, che lei crederà sia solo un brutto scherzo del destino, fino a quando non verrà rapita da un gruppo di Tigri Bianche. Con loro dovrà affrontare la sua natura di Mezzosangue, la trasformazione imminente, la sua eredità nascosta per anni, il potere del suo sangue e della sua mente, la disperazione della morte, le ragioni della guerra e le mille sfaccettature dell’amore.
Attraverso territori ammantati di neve, deserti sabbiosi, città vecchie e nuove, dovrà lottare per se stessa e per le persone che ama con ogni mezzo: pugnali, pistole, artigli, seduzione e sentimenti.

TITOLO: Cercando Alaska

AUTORE: John Green

TRAMA: Miles Halter, solitario collezionista di Ultime Parole Famose, lascia la tranquilla vita di casa per cercare il suo Grande Forse a Culver Creek, una prestigiosa scuola in Alabama. È qui che conosce Alaska. Brillante, buffa, svitata, imprevedibile e molto sexy, per Miles diventa un enigma, un pensiero fisso, una magnifica ossessione.








Bene, questo è tutto! (Almeno per ora, ma ho ancora così tanti libri da presentarvi! sigh sob!). Comunque... conoscete questi libri? Li avete letti? Li consigliate? O vi ispirano?
Buone letture!
S.

18 commenti:

  1. Ahahahahah anche la mia è talmente chilometrica che non ci faccio più caso! :D Dei libri che hai nominato ho l'ultimo, quello di Green, anche se nell'edizione Pocket. Invece gli altri non li conosco, ma sembrano interessanti!!! ;)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, bene! Allora mi faccio coraggio! :P
      Sono curiosa di leggere qualcosa di Green, ma sinceramente preferisco tenermi alla larga da "Colpa delle stelle": ne parlano tutti benissimo, ma non è esattamente il mio genere, quindi speravo di iniziare con questo... :) tu l'hai letto? :)

      Elimina
    2. Sia! Anche per me é lo stesso con i libri troooppo apprezzatissimi! Era successo con The sky is everywhere ma gli avevo dato una possibilità e mi sono ricreduta ma questo proprio non riesco a farmelo piacere. Anch'io ho pensato di iniziare con questo^^ Libri interessanti...molto, direi. Ho paura anche a metterli in WL ora ç___ç

      Elimina
    3. Forse il problema con i libri apprezzatissimi è che ci creiamo delle aspettative altissime, forse troppo e quindi poi rimaniamo deluse :) Ehehe, ma no, dai... non mordono! (Credo :P).

      Elimina
  2. Dei libri che hai elencato non ne conoscevo la maggior parte... e ovviamente quelli che non conoscevo finiranno dritti anche nella mia WL. Ormai l'aggettivo "chilometrica" non rende abbastanza l'idea della sua lunghezza! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, evviva!!!! :) E' che, secondo me, le WL sono dotate di vita propria e sono ingorde!!! Agiscono indipendentemente dalla nostra volontà e noi non possiamo farci nulla!!!! :P

      Elimina
  3. "The Cabinet of Curiosities" ha davvero una copertina incantevole, non c'è che dire! *____* "Dance in Shadow and Whisperer", "Nuova Terra" e "Alaska" mi tentano moltissimo, mentre "Fang Girl" sembra decisamente divertente! :D "Rot and Ruin", invece, l'ho letto forse un annetto fa: purtroppo, non mi ha convinto e non mi è piaciuto tanto quanto speravo :(... Di Maberry, invece, ho apprezzato tantissimo "La notte degli zombie", anche se non me lo aspettavo! ^____^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, quella copertina è stupenda!!! *__* E "fang Girl" sembra molto divertente anche a me! :) Hmm.. "La notte degli zombie" non credo di averlo mai sentito, ma me lo segno!! :)

      Elimina
  4. The Cabinet of curiosities ha davvero una copertina meraviglievole *____* (e anche la sinossi, niente male)
    Sian, da oggi mi impegno a farti diventare una groupie delle antologie XD (amo le raccolte di racconti perché hai in mano più storie, più mondi da leggere :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo!!! Come l'ho vista me ne sono innamorata! *__* E i racconti sembrano promettenti! :)
      Beh, come punto di vista non fa una piega! :) Però i romanzi sono... romanzi! Belli, lunghetti e pacioccosi! :P

      Elimina
  5. Rot&Ruin mi ispira tantissimo *^* e la copertina è così inquietante *____*
    io ti consiglio Cercando Alaska. Non l'ho letto (lol) però di John Green ho letto Colpa delle stelle ed è magnifico u.u questo è nella mia wishlist :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci avevo fatto più di tanto caso, ma la copertina di Rot&Ruin è davvero inquietante! :P
      Devo assolutamente leggere qualcosa di Green *_*

      Elimina
  6. The Cabinet of Curiosities ha una copertina carinissima *-*
    Quella di Cercando Alaska invece mi inquieta, ma io ho una repulsione per le bambole sin da bambina XD
    Comunque il libro lo leggerò... evitando di guardarla XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ammetto di essermi fatta conquistare da quella copertina! :P
      Mentre su quella di Cercando Alaska non ti posso dare torto!! Inquietante è inquietante!!! :P

      Elimina
  7. Le wishlist sono un vero dramma, me ne rendo conto ahah!
    Cercando Alaska lo devo assolutamente leggere anch'io.. mi ispira un sacco, inoltre mi piace molto lo stile di John Green che ho avuto modo di conoscere con Colpa delle stelle :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, fa piacere vedere che siamo tutte sulla stessa barca! :P
      Di Green non sono ancora riuscita a leggere niente, anche se sono impaziente di iniziare!!! :)

      Elimina
  8. First of all, posso dirmi contenta di aver indirettamente (tutto merito di Ang) alimentato la tua wishlist. :3
    Sappi che abbiamo molti libri desiderati in comune: Rot&Ruin, Fang Girl e Crank. Dopo aver letto la tua lista, ho aggiunto un paio di titoli, per fortuna Green c'era già >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è che la mia wish list non aveva bisogno di essere alimentata! :P Comunque ogni volta che passo dal vostro blog faccio fatica a non aggiungere tutti i libri di cui parlate alla WL, ma ogni tanto riesco ancora a frenarmi, se no sarebbe un disastro! :P
      Ohh *__*
      E sono anche felice di aver ricambiato il favore ;)

      Elimina