giovedì 3 marzo 2016

IL MIO TESSSSSSSSSORO #4 + NUOVA INIZIATIVA CARINISSIMA!

Buongiorno a tutti! Come state? Qua è tornato il bel tempo (e uno sbalzo termico che fa paura!) quindi, manco a dirlo, a me sta venendo il raffreddore. Non fa una piega. Probabilmente questo post sarà un pochino sconclusionato e non ho nessuna remora ad affibbiare tutta la colpa al raffreddore, anche se lui è innocente.

In questo periodo faccio un po' fatica a star dietro al blog, quindi mi preparo in anticipo i post, quando riesco, in modo da avere anche il tempo di visitare i vostri angolini, così ieri sera (o meglio, l'altro ieri sera, perché voi leggerete questo post domani... ovviamente lo state leggendo oggi, ma per la me che scrive, ora, sarà domani... ok, è un casino. Lasciamo perdere!) avevo preparato il mio post con la TBR di marzo (una tbr molto ambiziosa, ma questi sono solo dettagli!) da presentarvi domani/oggi. Però poi sul blog Flowerstardust ho scoperto un'iniziativa carinissima: la Italian Book Challenge.

Di base è la solita reading challenge con 50 categorie da completare. La cosa originale è che organizzata dalle librerie indipendenti italiane (non tutte, ma vi hanno aderito ben 184 librerie sparse su tutto il territorio). In pratica voi andate in una delle librerie che aderiscono e vi iscrivete, i vostri nuovi librai di fiducia vi rilasceranno una scheda (libretto) con le 50 categorie, il posto in cui mettere il timbro della libreria che certifica il vostro acquisto e un breve spazio in cui scrivere una recensione. Per leggere il regolamento cliccate qua. Per le categorie, invece, cliccate qua.
Lato negativo di tutta questa faccenda è che diventa costosa: per poter contare, il libro deve essere acquistato appositamente per la sfida, in una delle librerie convenzionate, e per ogni libro i librai apporranno un timbro accanto alla casella della categoria corrispondente. Quindi, se vi soffermate a fare due calcoli le cose diventano dispendiose. E infatti ci ho ponderato per un po', ma quando ho scoperto che una delle librerie che hanno aderito si trova proprio nella mia città (e sappiate che è un evento, una cosa più unica che rara!) ho deciso di provarci, anche per dimostrare la mia solidarietà a questa piccola libreria (che, ammetto, non sapevo nemmeno avesse aperto... era un po' che non facevo un giro in centro!!!!).

Così oggi sono partita armata delle migliori intenzioni e sono andata in libreria (credo di essere diventata il nuovo incubo del povero libraio ignaro), tornando a casa con dei libri nuovi di pacca, scelti apposta per questa nuova challenge.
La mia piccola gita ha vanificato gli sforzi di quasi due mesi di comportamenti esemplari: da quando sono rientrata dalle vacanze natalizie (che per me finivano l'8 gennaio) ho comprato un solo libro, ed ero soddisfattissima di me stessa, ma oggi ho ceduto e quindi a breve vi mostrerò i miei nuovi acquisti.

Questa iniziativa molto carina in realtà vanifica anche un po' la mia TBR (che, a questo punto leggerete la prossima settimana) perché in quel post identificavo i miei problemi in 4 punti diversi (lo so, solo 4 non bastano per i miei problemi, ma mi riferisco prettamente ai problemi della mia me lettrice e basta!): 1) leggere i libri che gli autori mi hanno gentilmente sottoposto/regalato 2) smaltire le wish list 3) leggere più cartacei 4) le serie!!!.
Nel prossimo post i punti verranno analizzati un po' meglio, ma è solo per farvi capire di cosa sto parlando.
Quindi, tornando a noi. Avevo deciso di dedicare marzo ai punti 1 e 2 (non intendevo assolutamente abbandonare i punti 3 e 4, ma volevo dare la priorità agli altri due, da qui la TBR molto lunga e ambiziosa) ma con questa nuova challenge il numero di cartacei crescerà per forza, quindi credo che la TBR a questo punto non sarà più per marzo, ma sarà la nuova collezione primavera-estate, sperando di riuscire a farcela!

Ora invece inizia la seconda parte del post, quella in cui vi presenterò i miei acquisti e i libri che gli autori mi hanno gentilmente messo a disposizione in cambio di una recensione o che mi hanno regalato:


La qualità è quella che è, portate pazienza. Questo era il mio unico acquisto prima della nuova reading challenge: Il signore della torre di Anthony Ryan, secondo volume della serie Raven's Shadow, una serie fantasy super consigliata.


Questi invece sono "i libri incriminati": Il delitto del conte Neville di Amelie Nothomb (a quanto pare è appena uscito, evviva!), Troppa Felicità di Alice Munro (questo l'ho preso su consiglio del Povero Libraio Ignaro, perché mi serviva un libro di racconti. Ormai credo che sappiate tutti che i racconti non mi piacciono, gli unici che mi vanno bene sono quelli horror, ma i libri inglesi non contano per questa challenge e non avevano nulla di Lovecraft, almeno al momento, così mi sono fatta consigliare qualcosa). Poi c'è Fahrenheit 451 di Ray Bradbury. Sono vergognosa, lo so, ma non l'avevo mai letto. E conta per un sacco di categorie, anche se ho scelto di usarlo per la fantascienza. In ogni caso sono davvero contenta di averlo preso e voglio leggerlo al più presto. Poi c'è La fabbrica delle meraviglie di Sharon Cameron. Trovarmelo lì davanti, appena entrata e pure in edizione economica mi è sembrato un segno, non potevo lasciarlo lì! E di fianco a lui potete notare la mia scheda. E' provvisoria, quella a colori arriverà presto, ma io mi ci sono già affezionata.


E poi c'è questo bellissimo segnalibro che mi è arrivato giusto ieri *_* L'ho vinto partecipando al giveaway organizzato da Chicca del blog Librintavola. Il suo primo libro sarà quello della Munro. Non trovate che sia un segnalibro fortunato? Mica a tutti capita di tenere il segno per un Nobel!!!!

Ed ora, last but not least, i libri degli autori:



R.I.P. De Profundis di Eilan Moon. Avevo letto il primo della serie e non ne ero rimasta conquistata, ma l'autrice è stata molto gentile e mi ha mandato il secondo. In realtà già un po' di tempo fa, ma volevo essere nelle condizioni migliori per leggerlo. Spero di riuscire a leggerlo prestissimo. Ci sono poi i due volumi di Solstice: Incantesimo d'Inverno ed Equinozio di primavera di C.E. A. Bennet. L'autrice è stata così gentile da mandarmeli entrambi, quindi devo organizzarmi e riuscire a leggerli!


E poi c'è Ti amo già da un po' di Tania Paxia, che ho vinto partecipando al suo giveaway natalizio. Sono davvero curiosa di leggerlo!


E per oggi questo è veramente tutto! Se siete arrivati fin qua... grazie! Grazie davvero! ^_^
E voi cosa mi dite? Conoscevate questa iniziativa? E i vostri nuovi acquisti quali sono? Ditemi, che sono curiosa!
Buone letture!
S.

9 commenti:

  1. Wooooow quante bellissime entrate ^____^
    Anche io sto cercando di avere un comportamento esemplare sull'acquisto dei libri ma più spesso di quanto voglia credere ci casco e non resisto dall'acquistarne uno!!
    L'iniziativa non la conoscevo, ma mi ha incuriosito molto, adesso vado a darci un'occhiata ^____^

    RispondiElimina
  2. Quanti bei libri!!*_* e il segnalibro è stupendo!!<3

    RispondiElimina
  3. Avevo già sentito di questa iniziativa e proporio una di queste librerie che aderiscono al proggetto è l'Altroquando. Ci sono stata diverse volte, è molto carina, e la frequento spesso quando posso, al punto di essermi chiesta se partecipare oppure no... però sono ancora indecisa.

    RispondiElimina
  4. Ciao Sianna! Ti capisco, anche io per un pò andrò avanti a post programmati... la italian reading challege la conoscevo e per quanto carina come cosa (aiutare l'economia delle piccole imprese come le librerie indipendenti, scoprire nuovi libri ecc ecc) non fa per me. Troppi euri U.U
    La tbr che diventa una collezione primavera-estate te la rubo, è troppo vera! XD
    Ah, sappi che la trilogia di Anthony Ryan staziona nel mio radar da un pezzo, ora che l'ahi nominata vado sul sicuro! :D E tranquilla, non sei la sola che no ha letto Fahrenheit 451. Io per esempio no l'ho ancora letto XD

    RispondiElimina
  5. Il raffreddore è nell'aria, oggi qui c'è il sole e un vento tremendo! Non sapevo fosse uscito La fabbrica delle meraviglie in edizione economica, magari lo prendo pure io!*_*

    RispondiElimina
  6. Avevo letto di questa iniziativa e devo dire che mi aveva affascinata! Ma avevo fatto i tuoi stessi conti, quindi ho deciso di lasciar perdere :/ Ne parlerai nel blog, vero? Sono proprio curiosa di sapere come procederà questa challenge *w*
    Rimettiti presto! :)

    RispondiElimina
  7. Ciao! L'iniziativa è molto carina, ma nella mia città non viene fatta e poi sono troppo dipendente dalla Feltrinelli, ormai lì ho il mio giro, è come entrare a casa e quindi sono una cliente fedele ahah
    Quanti bei libri, un bottino notevole *-*

    RispondiElimina
  8. Amelié Nothomb! Cheinvidiacheinvidia! Adesso che l'ho visto anche la mia wishlist e i miei buoni propositi vanno a farsi benedire, anche se credo l'abbiano già fatto quando ieri ho acquistato The winner curse.
    Ho dato un'occhiata all'iniziativa, ce ne sono tantissime nella mia regione, ma nemmeno una che fosse nella mia regione. Peccato.

    RispondiElimina
  9. Volevo partecipare anch'io all'Italian Book CHallenge, peccato però che è una trovata commerciale più che un'iniziativa per istigare alla lettura :\ come fanno ad assicurarsi che un libro è stato veramente letto? Solo con l'acquisto? E i libri di autori italiani che possiedo quindi non li posso leggere? BOOH
    comunque non vedo l'ora di sapere il tuo parere sui libri che hai acquistato c:

    RispondiElimina

Post in evidenza

WWW...WEDNESDAY#23

Buongiorno a tutti! Come state? E come procedono le vostre letture? Io non posso lamentarmi delle mie, ma questa puntata del www stava seri...

Post più popolari