lunedì 20 gennaio 2014

BOOKS BITES #1

Buongiorno a tutti! Oggi sono qui a stressarvi con una nuova rubrica a cadenza casuale (molto casuale) in cui vi presenterò un estratto che mi ha particolarmente colpito del libro che sto leggendo. Insomma è un po' come la rubrica Teaser Thursday, che credo conosciate tutti, solo che la pubblicherò random, non sarà un appuntamento fisso.

Bene, il libro di cui vi parlerò oggi è un libro che ormai conoscerete tutti e che ho iniziato giusto giusto questa mattina:



Esattamente, è proprio lui! La bambina che salvava i libri di Markus Zusak (libro di cui esistono mille mila edizioni diverse). Comunque, l'edizione non è importante. Ciò che è importante è che mi è bastato posare gli occhi sulla prima pagina per innamorarmene. Sarà che la narratrice è lei... signori e signore, la Morte! E io ho un debole per lei (ok, detto così suona male! Ma non agitatevi... intendo dire che mi piacciono un sacco i libri in cui compaiono personificazioni del Tristo Mietitore, e personificazioni è da intendersi in senso lato: mi piace anche tanto tanto tanto la morte dei ratti di Terry Pratchett, che essendo un ratto proprio personificazione non la si può chiamare) o sarà che l'autore è uno che con le parole ci sa fare.

Ovviamente non ho ancora letto molto, ma quel poco che ho letto è meraviglioso: l'autore riesce a parlare di temi delicati (insomma, Germania 1939-1940, direi che non è il caso di aggiungere altro) con una tenerezza e un'irriverenza (non in senso negativo, è quell'irriverenza tipica dei bambini, che dicono le cose come stanno, o che seguono una logica tutta particolare) che rendono il tutto un insieme dolceamaro in cui le pagine si girano quasi da sole.

Perciò ho deciso di riportare qua le prime righe, le galeotte di questa mia nuova infatuazione:

Prima i colori.
Poi gli esseri umani.
È così che di solito vedo le cose.
O almeno ci provo.
*** UN SEMPLICE FATTO ***
Prima o poi morirai.
In tutta sincerità, mi sforzo di prendere la faccenda allegramente, anche se, a dispetto delle mie proteste, la maggior parte delle persone trova difficile credermi. Per favore, fidati di me. Posso davvero essere allegra. Posso essere amabile. Affettuosa. Affabile. E queste sono solo le parole che cominciano per A. Non chiedermi però di essere bella: essere bella non è da me.
*** REAZIONE AL SUMMENZIONATO FATTO ***
Ti preoccupa?
Il mio consiglio è: non avere paura.
Sono leale.

Naturalmente occorre un'introduzione.
Un inizio.
Dove sono finite le mie buone maniere?

Fosse per me vi riporterei tutto il libro, ma non si può :( 

Che ne dite? L'avete letto? Vi è piaciuto? Oppure vi ispira? O anche no?
Buone letture!
S.

10 commenti:

  1. *O* sembra simpatica la morte xD
    sono curiosa di leggere una tua recensione :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, devo ammettere che è simpatica, e pure parecchio! :P
      Oh, che carina! Cercherò di scriverla allora! :)

      Elimina
  2. Lo voglio assolutamente! *___* Anzi, mi piacerebbe arrivare a leggerlo prima dell'uscita del film nelle sale, sarebbe l'ideale... in caso contrario, comunque, cercherò di correre ai ripari quanto prima! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima di iniziarlo mi ispirava ma è stata comunque una piacevolissima sorpresa! Spero che riuscirai a leggerlo presto :)

      Elimina
  3. L'ho letto, ed l'ho amato. Spero che piaccia anche a te *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohh *__* Per ora direi che è sulla buona strada :)

      Elimina
  4. Bello!!
    Soprattutto il personaggio di Hans, il mio preferito! :3

    Bella rubrica!!! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hans mi fa una tenerezza infinita :)

      Grazie mille!!! ^__^

      Elimina
  5. L'ho comprato tempo fa spinta dalla curiosità... La copertina dell'edizione che ho preso io, però, è diversa... Ancora non l'ho letto... ce l'ho in lista d'attesa... purtroppo si tratta di una lista piuttosto lunga.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, han fatto un sacco di edizioni con tante copertine diverse, penso che dalla prossima gli cambieranno anche il titolo (visto che sta per uscire il film) ma il libro è sempre quello :)
      E sulla lunghezza della lista d'attesa ti capisco benissimo... 'ste liste sembrano dotate di vita propria e crescono, crescono a dismisura!!!

      Elimina